Aggiornato l'anno scorso

Se il tuo soggiorno in Francia supera i 3 mesi, è preferibile aprire un conto in banca in loco.


Per aprire un conto servono (per un cittadino europeo) un documento di identità valido e bolletta del gas o del telefono (per provare che si vive nel Paese).

Bancomat e libretto degli assegni si ottengono con facilità ed anche le carte di credito/debito (in francese cartes bancaires o cartes blues) sono molto usate in quanto offrono una soluzione valida e veloce per pagare ad esempio l’abbonamento ai mezzi pubblici o il parcheggio.
É importante tenere presente che, alcune Cartes Blues (a seconda delle banca) anche se fanno parte del circuito Visa e Mastercard, non sono carte di credito vere e proprie ma carte di debito quindi l’importo viene prevelato dal conto corrente al momento del pagamento.

Le carte blu non sono gratuite ed il loro costo di mantenimento varia a seconda della banca.

Le carte di debito del circuito Cirrus sono accettate nella maggior parte degli sportelli bancomat e negozi.

Gli assegni sono in uso anche se vengono accettati raramente dai negozi. Il libretto degli assegni si ritira in banca ed è gratuito.

Tutte le banche francesi offrono un servizio online.

Ci sono diversi istituti bancari in Francia, puoi optare per uno internazionale come HSBC o BNP oppure per una banca nazionale o locale.

Controlla con la tua banca attuale se ha un rapporto di collaborazione con una banca francese.
In genere le banche aprono dalle 09:00 alle 17:00, dal lunedi al venerdi – alcune sono in servizio dal martedi al sabato mattina.

Ecco i nomi ed i siti di alcune banche:

HSBC France (hsbc.fr)
BNP Paribas (bnpparibas.net)
Societe Generale (societegenerale.fr)
Crédit Agricole (credit-agricole.fr)
Caisse d'Epargne (caisse-epargne.fr)

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.