Shutterstock.com
Pubblicato 3 mesi fa

Situata nel sud-ovest del Vietnam, l’isola di Phu Quoc, conosciuta anche come Isola delle Perle, fa parte della provincia di Kien Giang. Con i suoi circa 103.000 abitanti, Phu Quoc è formata da 22 isole che ricoprono un’area di circa 585 km². È famosa per il turismo, grazie alle incantevoli spiagge, alle foreste indigene e ai paesaggi pittoreschi.

Caratteristiche

La maggior parte dell’attività economica della regione viene svolta nella città principale dell’arcipelago: Duong Dong. Qui troverete infrastrutture turistiche, mercati diurni e notturni e un discreto numero di fabbriche che producono una salsa di pesce tradizionale, molto famosa in quest’area. Questa salsa, conosciuta come “nuoc mam”, è composta da un pesce molto simile all’acciuga e viene utilizzata nella maggior parte dei piatti tipici vietnamiti.

Il Vietnam è anche il più grande esportatore mondiale di pepe nero, e proprio l’isola di Phu Quoc ospita diverse piantagioni visitabili grazie a delle gite della durata di un giorno: una persona del luogo vi condurrà nell’azienda agricola per mostrarvi come viene coltivato e trattato il pepe. Spesso queste visite includono anche altre attività che si svolgono in un’azienda agricola, come la produzione di miele, birra e vino.
Inoltre, l’isola abbonda di perle – da qui il suo soprannome – che vengono utilizzate per creare collane e altri gioielli acquistabili nei vari negozietti durante il soggiorno.

Natura

L’isola gode della reputazione di riserva naturale, in quanto il 70% del suo territorio è controllato dal dipartimento forestale; ciò le consente di preservare le risorse naturali e il suo fascino turistico. Le foreste di Phu Quoc, inoltre, abbondano di fauna e flora: alcune specie di piante hanno addirittura più di mille anni!

Se siete amanti della natura, sarà facile rimanere affascinati da questo luogo; oltre alle foreste vi aspettano anche delle piacevolissime passeggiate in montagna, lungo fiumi e torrenti.

Spiagge

Phu Quoc è famosa per le spiagge di sabbia bianca e per le insenature incontaminate. I luoghi più popolari per i turisti sono Ong Lang Bai, Bai So, Bai Dam e Bai Truong; ci sono anche altre spiagge, meno attrezzate, come Sao e Kem.

Le caratteristiche di questi luoghi sono il sole, la sabbia bianca, e le lagune dall’acqua praticamente trasparente. Ma la bellezza della natura di quest’isola si estende oltre la terra: ad Hon Doi Moi e ad An Thoi, infatti, è possibile fare delle immersioni per esplorare la barriera corallina.

 Buono a sapersi:

Nel momento in cui viene redatto questo articolo, agli stranieri è vietato l’accesso ad alcune delle spiagge di Phu Quoc, poiché sono sotto il controllo militare.

Pesca

Una volta arrivati a Phu Quoc, potreste appassionarvi alla pesca dei calamari, che di solito si svolge di notte; è possibile unirsi ai pescatori, equipaggiati con luci potenti adatte alla pesca notturna, oppure fare una gita in barca attraverso l’arcipelago, per incontrare la gente del posto e scoprire la loro cultura e le tradizioni.

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.