Close

Diventare un nomade digitale in Vietnam

Raccomanda

Il Vietnam sta pian piano emergendo come destinazione d’interesse all’interno della comunità dei nomadi digitali. Anche se il costo della vita sta lentamente aumentando nella maggior parte dei paesi asiatici, il Vietnam rimane ancora nella favorevole nicchia di quelli economici, nonostante offra tutti i servizi necessari a chi lavora da remoto.

Perché il Vietnam

Essendo rimasto fuori dal radar dei freelance fino a poco tempo fa, il Vietnam è riuscito a preservare il suo carattere decisamente non turistico, permettendo ai suoi visitatori di vivere in un ambiente meno affollato.

Un’altra cosa che mette in luce il Vietnam rispetto agli altri paesi asiatici è la fiorente cultura del caffè. Introdotto nel paese dai francesi nel XIX secolo, il caffè è oggi una delle principali risorse economiche del Vietnam, e questo si riflette in tutte le sue città. La catena di caffetterie più grande del paese si chiama Trung Nguyen, e sul menù ci sono addirittura 5 pagine solo di caffè, inoltre dispone di comodi divani che creano un ambiente di lavoro confortevole e conveniente.

Le migliori città dalle quali lavorare

Comunemente nota come Saigon e spesso abbreviata in HCM, la città di Ho Chi Minh è la più grande del Vietnam, nonché la sua ex capitale, con una popolazione di oltre 8,4 milioni di abitanti. Questa città sta pian piano diventando una destinazione popolare tra i nomadi digitali grazie alla sua accessibilità, alla buona connessione Internet e alla facilità con cui potersi trasferire.

La città viene spesso lodata per il suo spirito imprenditoriale e per la presenza sempre maggiore di start-up. Ho Chi Minh riesce a combinare il vantaggio di soggiornare in una destinazione esotica con l’aspetto di una metropoli. Non mancano le aree di coworking e, mentre la comunità nomade si trova ancora in una fase di crescita, il giovane pubblico del mondo del business offre molte opportunità di networking.

Hanoi è la seconda città più grande e l’odierna capitale del Vietnam. Classificata come una delle 10 destinazioni principali del mondo, è spesso presa di mira dai turisti e offre molti luoghi d’attrazione e un ambiente imprenditoriale particolarmente sviluppato. La città conserva molte tradizioni asiatiche ma ha subito anche una forte influenza occidentale. L’ ambiente di lavoro è confortevole e dispone di tutti i servizi necessari a chi lavora da remoto a prezzi ragionevoli.
È possibile scegliere tra moltissime caffetterie e altrettante aree di coworking, e grazie alla costante crescita del settore turistico, la scelta in tema di alloggi è vasta. Hanoi è più tranquilla di Ho Chi Minh in quanto a vita notturna, ma offre numerose attrazioni storiche e naturalistiche da esplorare, come il lago Hoàn Kiếm, il Museo Storico Militare del Vietnam e molti altri.

Per coloro che cercano uno stile di vita più rilassato e la possibilità di accedere ad alcune delle migliori spiagge del paese, Da Nang potrebbe essere la tappa migliore. È la terza città più grande del Vietnam, situata proprio tra Hanoi e Ho Chi Minh, sulla costa orientale. La costa, infatti, è l’attrazione principale: cercate la spiaggia My Khe, la penisola di Son Tra e la spiaggia Rossa. Nonostante lo stile di vita marinaro e rilassato, trovare un un luogo dal quale lavorare non sarà un problema in quanto potrete scegliere tra diversi bar locali o catene di caffetterie in stile occidentale.

Un’altra destinazione costiera da mettere nell’elenco è Hoi An. Proprio a sud di Da Nang, la città ospita incantevoli spiagge e luoghi entrati a far parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Pare che Hoi An sia conosciuta come la cittadina vietnamita per eccellenza e, nonostante sia piccola, ha molto da offrire oltre alle spiagge di Bang e Cua Dai che si trovano a breve distanza dal centro città.

Internet e aree di coworking

La velocità media di Internet in Vietnam è di 12.3 Mbps, una delle più lente di tutta l’Asia, in classifica si trova appena sopra le Filippine e l’India. L’accesso al Wi-Fi pubblico è abbastanza facile da trovare – la maggior parte dei bar, alberghi e uffici offrono la connessione Wi-Fi gratuita. Non vale invece per le attrazioni turistiche, non tutte infatti dispongono di un Wi-Fi pubblico.

Le grandi città vantano un gran numero di spazi di coworking. Inoltre la cultura del caffè, molto presente in questa regione, assicura un’abbondanza di bar locali e caffetterie che offrono un ambiente piacevole sia per lavorare che per riposare.

Aree di coworking ad Ho Chi Minh

Start Coworking Space, 18bis/14 Nguyễn Thị Minh Khai, Đa Kao, Quận 1

BIGWork Ho Chi Minh, 4, 4G Lê Quý Đôn, phường 6, Quận 3

Fablab Saigon, 44/10 Nguyễn Văn Đậu, phường 6, Bình Thạnh

The Hive Saigon, 94 Xuân Thủy, Thảo Điền, Quận 2

The HiPB, 1A Truong Quoc Dung street, 8 ward, Phu Nhuan district

Aree di coworking ad Hanoi

UP Coworking Space, Tầng 8, tòa nhà Hanoi Creative City, 1 Lương Yên

HanoiHub Coworking Space, Tầng 2, Số 2, Ngõ 59 Láng Hạ, Thành Công, Ba Đình

iHouse Coworking Space, 131 Yên Hòa, Yên Hoà, Cầu Giấy

Aree di coworking a Da Nang

Enouvo Space, 15 Tạ Mỹ Duật, Sơn Trà, Da Nang

The Hub Da Nang, 7 Q., 9 Trần Quốc Toản, Hải Châu

Hexagon Danang Startup Center, 10F, 255-257 Hung Vuong

Aree di coworking ad Hoi An

Hub Hoi An Coworking, 105, Lê Thánh Tông, Cẩm Châu

Tempo libero in Vietnam

Il Vietnam è un paese ricco di patrimonio storico e di paesaggi da ammirare quando si vuole staccare dal lavoro: dalla visita al Museo dei resti della guerra di Saigon, alla scoperta delle isole rocciose di Ha Long Bay e delle località balneari a Phú Quốc. Il cibo è un’attrazione di per sé in quanto la cucina vietnamita è considerata una delle più sane di tutta l’Asia. Andare a lezione di cucina infatti è un passatempo utile e molto popolare. Le grandi città offrono una vivace vita notturna con una vasta scelta di bar e club, mentre i centri più piccoli affascinano con il loro stile di vita rilassato e immerso nella natura.

Cose da sapere prima di partire

I cittadini della maggior parte dei paesi asiatici ed europei possono viaggiare in Vietnam senza visto per un massimo di 15 giorni (non estendibile). Naturalmente se si prevede di stabilirsi nel paese per lavorare da remoto, è opportuno richiedere un visto in anticipo presso l’Ambasciata o il Consolato vietnamita presenti nel proprio paese d’origine. Una volta ottenuta la lettera d’approvazione, sarà necessario stamparla e presentarla all’Ufficio Immigrazione per ricevere il visto al momento dell’arrivo in Vietnam. È possibile richiedere un visto della durata di un mese o tre mesi con entrate singole o multiple.

Importante: Per affittare legalmente un appartamento in città bisogna essere provvisti di un visto trimestrale.

Buono a sapersi: Prima di scegliere il Vietnam come destinazione a lungo termine considerate bene il traffico. Nelle città più grandi del paese bisogna prestare particolare attenzione quando si attraversa la strada a causa dell’elevato numero di moto che circola giorno e notte.

 Indirizzi utili:

Amministrazione Nazionale del Turismo vietnamita

Mappa dei Wi-Fi gratuiti in Vietnam

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.
Raccomanda
expat.com Your favourite team
Utente da 01 Giugno 2008
Small earth, Mauritius
Scrivi un commento

Vedi anche

Traslocare in Vietnam

Consigli per preparare un trasloco in Vietnam