Aggiornato 7 mesi fa

La Tailandia offre una vasta gamma di opzioni in termini di istituti bancari e, dato che molti espatriati sono attratti dalla Terra del Sorriso, anche il processo di apertura di un conto è abbastanza semplice. Aprire un conto presso una banca tailandese non solo vi farà sentire più a vostro agio nel paese, ma semplificherà delle operazioni quotidiane come i pagamenti mensili e il risparmio sui costi di transazione e di cambio valuta in caso di prelievo di denaro. È molto comune che gli sportelli automatici in Tailandia applichino un’alta tassa di prelievo quando si utilizza una carta straniera, quindi è meglio evitarlo fin da subito.

Per aprire un conto generalmente bisogna recarsi di persona presso una filiale in modo che il funzionario della banca possa testimoniare al momento della firma dei documenti. Molte banche in Tailandia potrebbero addebitarvi una commissione iniziale o richiedere un determinato importo come deposito.

Considerazioni importanti

Ogni banca e ogni filiale hanno dei propri requisiti per quanto riguarda l’apertura di un conto, i servizi offerti e le commissioni. Tuttavia, quando si tratta di scegliere una banca, molti expat si sentono più sicuri nell’affidarsi a una banca internazionale o a una grande banca locale con una solida storia alle spalle. Molte delle principali banche in Tailandia – Banhkok Bank, Kasikorn Bank, Siam Commercial Bank (SCB), CitiBank, HSBC, Krungsri Bank, TMB Bank, UOB Bank – hanno filiali in tutto il paese e sono utilizzate da tantissimi expat.
È consigliabile informarsi con anticipo presso le banche o chiedendo proprio agli altri expat, in quanto sia le tasse che gli interessi sui depositi sono soggetti a variazioni. Le spese da conoscere quando si apre un conto sono: il costo annuale, il costo di un’eventuale chiusura e il costo in caso di sostituzione della carta. Tenete presente, inoltre, che tendenzialmente è possibile evitare le commissioni di prelievo ai bancomat – e anche la commissione sul cambio di valuta – se si utilizza lo sportello della propria banca.
Inoltre è utile sapere che in Tailandia viene posta molta enfasi sulla filiale di riferimento, ovvero quella in cui avete aperto il conto. Alcune operazioni, infatti, possono essere eseguite solo presso la propria sede, quindi è consigliabile considerare attentamente le varie filiali prima di sceglierne una.
Dovete riflettere bene anche sul tipo di conto che volete aprire. Se avete a disposizione varie opzioni, vale la pena richiedere un conto che offra un’ampia gamma di servizi, come l’Internet banking e i trasferimenti di fondi internazionali online.

Procedure

In genere è possibile aprire un conto bancario se si è in possesso del passaporto e di un visto B non-immigrante, di un visto di soggiorno a lunga durata OA, o di un visto non-immigrante per business della durata di tre anni. Alcune banche potrebbero richiedere anche altri documenti, come una prova di residenza. Non disporre di un permesso di lavoro potrebbe limitare le opzioni nel momento di apertura del conto, e sarà necessario dimostrare che vivrete Tailandia per un lungo periodo. Tuttavia, ci sono ancora alcune banche che potrebbero permettervi di aprire un conto corrente senza un permesso di lavoro, ma potreste dover fornire altri documenti, come un contratto di affitto, una patente tailandese o un certificato di matrimonio nel caso in cui siate sposati con un cittadino tailandese.
Se possedete tutti i documenti richiesti, l’intero processo di apertura del conto non dovrebbe richiedere più di mezz’ora: vi verrà rilasciato un libretto bancario, una carta bancomat e, se lo ritenete necessario, vale la pena pagare una piccola somma per ottenere anche una carta di debito.
Una volta aperto il conto, è importante conoscere l’importo massimo del prelievo. Molte banche impostano questo importo a circa 20.000 Baht. Tuttavia, in alcuni casi – come per il pagamento dell’affitto – questo limite potrebbe non essere sufficientemente alto, quindi bisogna chiedere all’impiegato bancario di modificare le relative impostazioni.
Dovreste anche chiedere istruzioni dettagliate su come configurare l’Internet banking – se disponibile. Ogni banca è diversa dall’altra, ma visto che la maggior parte non invia l’estratto conto mensile, il modo più semplice per verificare i propri movimenti ed effettuare trasferimenti

 Indirizzi utili:

Bangkok Bank
Bank of Thailand
HSBC
Bank of Ayudhya

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.