Sistema fiscale in Indonesia
Aggiornato 2 mesi fa

Dovete pagare le tasse in Indonesia? Che differenze ci sono tra le varie imposte? Continuando a leggere questo articolo troverete le risposte che cercate sul sistema di tassazione indonesiano.

Dalla data di arrivo alla data della vostra ultima partenza, sarete considerati dei contribuenti se la vostra permanenza nel paese sarà superiore ai 183 giorni l’anno. Se vi state trasferendo per lavoro, in questo articolo troverete maggiori informazioni sui vostri obblighi fiscali.

In quanto contribuente, vi verrà richiesto di dichiarare le vostre attività e passività alla fine di ogni anno fiscale. È importante tenersi aggiornati sui termini di qualsiasi convenzione fiscale esistente tra il proprio paese e l’Indonesia, in quanto potrebbe influire a seconda della vostra situazione. Se avete bisogno di un documento che certifichi la vostra residenza per usufruire di un’indennità grazie alle Convenzioni in materia di doppia imposizione (DTA), potete richiedere un certificato di domicilio.
In Indonesia se le tasse non vengono pagate in tempo si è soggetti a una commissione di interesse mensile pari al 2% sull’importo dovuto; se non si sana il debito in tempo, ci sarà una multa da pagare per morosità e, in alcune circostanze, questo atteggiamento può addirittura essere considerato criminale, tanto da portare alla detenzione.

 Buono a sapersi:

In quanto expat, sarete tenuti a pagare, oltre alle regolari tasse, anche i contributi per i regimi di sicurezza sociale, come quello di manodopera del paese (BPJS Ketenagakerjaan) e il regime sanitario (BPJS Kesehatan), obbligatori sia per i cittadini indonesiani che per gli stranieri che lavorano nel paese per almeno sei mesi l’anno. Vi verrà richiesto di dimostrare la vostra partecipazione a questi sistemi di sicurezza sociale quando andrete a rinnovare il permesso di lavoro.
Se avete dei dubbi in merito a quali siano i vostri obblighi verso il paese, non esitate a contattare un professionista del campo o a chiedere consiglio al vostro datore di lavoro. Tuttavia, tenete presente che pagare le tasse tempestivamente è considerata una responsabilità del cittadino, che sia indonesiano o straniero.

Obblighi fiscali

In Indonesia, il vostro reddito è soggetto a tassazione, indipendentemente da dove venite pagati. Oltre al vostro stipendio mensile, questo reddito imponibile include bonus, commissioni e qualsiasi indennità come alloggio, istruzione e assistenza medica.

Come contribuente residente, siete tenuti a registrarvi presso l’ufficio delle imposte indonesiano per ottenere codice fiscale, conosciuto come NPWP, che “annullerete” nel momento in cui decidete di lasciare definitivamente il paese. Quelli senza NPWP possono essere soggetti a un supplemento del 20% in aggiunta alle aliquote di base dell’imposta sul reddito.

Anche se vivete e lavorate in Indonesia, la tassazione sarà basata sul vostro reddito globale, indipendentemente dalla fonte da cui proviene, quindi la vostra dichiarazione dei redditi dovrà comprendere le attività e passività globali. Abbiate cura, inoltre, di conservare tutti i documenti per un periodo minimo di 10 anni che attestino il reddito, le tasse pagate, le attività e le passività riportate sulla dichiarazione dei redditi individuale come estratti conto bancari, dichiarazioni dei redditi esteri e certificati di proprietà.

 Importante: 

La dichiarazione dei redditi annuale si applica al periodo che va dal 1° gennaio al 31 dicembre, e deve essere depositata presso l’ufficio delle imposte dove ci si è registrati entro il 31 marzo dell’anno successivo. L’ufficio delle imposte ultimamente incoraggia i contribuenti a utilizzare il sistema elettronico di archiviazione per migliorare il proprio sistema amministrativo ed evitare lunghe code, così da essere sicuri di corrispondere un acconto di eventuali pagamenti prima di depositare la dichiarazione dei redditi.

Aliquote fiscali e detrazioni personali

Le aliquote sul reddito imponibile sono le seguenti:

• 5% fino a 50 milioni di rupie indonesiane
• 15% da 50 a 250 milioni di rupie indonesiane
• 25% da 250 a 500 milioni di rupie indonesiane
• 30% oltre 500 milio di rupie indonesiane

Tuttavia, vale la pena considerare che quando si calcola il reddito imponibile, si ha diritto a delle detrazioni a seconda della propria situazione personale, che includeranno il coniuge o eventuali soggetti a carico, i contributi versati per un fondo pensione approvato e anche i contributi religiosi obbligatori, come lo zakat.

Date importanti

In merito al pagamento delle tasse in Indonesia, ci sono delle date importanti che sarebbe bene tenere a mente. L’anno fiscale indonesiano va dal 1° gennaio al 31 dicembre e le imposte mensili provvisorie devono essere saldate entro il 15 del mese successivo. Ad esempio, la rata fiscale per settembre 2017 dovrebbe essere pagata entro il 15 ottobre 2017.
La data ultima per pagare e presentare la dichiarazione dei redditi annuale è il 31 marzo di ogni anno. Pertanto la dichiarazione dei redditi delle persone fisiche per l’anno fiscale 2017 deve essere presentata entro il 31 marzo 2018. Se necessario, è possibile richiedere una proroga che, se approvata dall’ufficio delle imposte, vi garantirà un massimo di due mesi di tempo. Non è, però, possibile richiedere una proroga che vada oltre il termine effettivo di pagamento dell’imposta.

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.