Visti per l'Indonesia
Aggiornato 4 mesi fa

Se state pianificando un trasferimento temporaneo nel paese degli arcipelaghi, avrete bisogno di un visto specifico che vi permetta di svolgere le vostre attività mentre siete nel paese.

Non importa con quale mezzo arriverete in Indonesia, avrete comunque bisogno di un visto che vi dia il permesso di soggiornare ufficialmente nel paese per più di 60 giorni – cosa che non consente di fare il visto turistico (visit visa).

Sono disponibili diverse categorie del visto per soggiorno limitato, anche noto come Kartu Izin Tinggal Terbatas (KITAS), a seconda del tipo di viaggiatore che rappresentate. Un KITAS è valido per due anni e ha un costo di 180 dollari, può essere rinnovato ogni due anni per un massimo di sei. Questo tipo di visto è adatto per gli stranieri che intendono soggiornare in Indonesia per scopi di lavoro, investimento, ricerca, studio, ricongiungimento familiare o espatrio; è possibile richiedere questo visto presso l’ambasciata o il consolato indonesiano più vicino a voi. In alternativa, un garante residente in Indonesia può presentare domanda presso la Direzione Generale dell’Immigrazione di Giacarta.

Tuttavia, se si sceglie di procedere, è consigliabile contattare prima l’ambasciata indonesiana del vostro paese d’origine per ottenere tutte le informazioni aggiornate relative al tipo di KITAS che si desidera ottenere.

Visto di soggiorno limitato per il lavoro

I recenti cambiamenti nelle normative governative hanno reso più difficile per gli stranieri lavorare in Indonesia. Tuttavia, anche se i processi a volte possono essere lunghi e complicati, la buona notizia è che è ancora possibile ottenere questo visto. Per lavorare legalmente in Indonesia, per prima cosa dovrete richiedere un permesso di lavoro (IMTA) e, una volta approvato, le autorità d’immigrazione indonesiane vi rilasceranno sia l’IMTA che la carta di permesso di soggiorno limitato (KITAS). L’IMTA vi consente di lavorare a tempo pieno e di ricevere uno stipendio nel paese, anziché fare continuamente viaggi di lavoro. L’ammenda in caso non si possegga un permesso di lavoro valido può ammontare fino a 500 milioni di rupie indonesiane (circa 36 mila dollari) e cinque anni di reclusione, quindi assicuratevi di essere a conoscenza di tutte le leggi e dei requisiti aggiornati.

Ai cittadini stranieri non è permesso lavorare in settori specifici (risorse umane, gestione della catena di approvvigionamento o controllo di qualità) e, nel caso in cui poteste lavorare nel paese, la durata del permesso di lavoro può variare a seconda del settore in cui siete impiegati.

Per avere diritto a un permesso di lavoro è necessario possedere dei requisiti appropriati e / o cinque anni di esperienza lavorativa in un ruolo rilevante.

Probabilmente vi sarà richiesto di inviare i seguenti documenti:
• Una richiesta debitamente compilata
• Una lettera da parte di un garante
• Un documento che approva la proposta fatta dalla vostra azienda di avvalersi di manodopera straniera, rilasciata dal Ministero della Manodopera indonesiano
• Una copia del passaporto
• Una copia degli estratti conto recenti
• Foto recenti del passaporto
• Curriculum Vitae e lettere di referenza
• Assicurazione sanitaria e sulla vita valide che coprano il periodo di permanenza in Indonesia

Per ottenere un permesso di lavoro, anche la società che vi sta assumendo dovrà presentare dei documenti come: numero di imposta, certificato di registrazione aziendale, struttura organizzativa e la vostra lettera di nomina. Tutte le società che assumono esperti stranieri sono inoltre chiamate per un colloquio presso il Ministero della Manodopera per ottenere i documenti legali necessari a richiedere un permesso di lavoro.

Visto di soggiorno limitato per l’istruzione

Se avete intenzione di conseguire una laurea presso uno degli istituti di istruzione superiore indonesiani, il consiglio è di avviare la procedura di richiesta del visto non appena ricevete la lettera di accettazione da parte dell’ateneo, inviando i seguenti documenti:

• Una copia del passaporto valida per almeno sei mesi successivi alla fine del corso
• Una richiesta debitamente compilata
• Foto recenti del passaporto
• Una copia dei biglietti di andata e ritorno
• La lettera ufficiale di accettazione da parte dell’ateneo ospitante che conferma la durata e la natura del corso
• Una lettera indirizzata all’ambasciata indonesiana più vicina a voi (designata dall’università) che confermi la vostra richiesta di visto
• Le ricevute a dimostrazione che tutte le tasse sono state regolarmente corrisposte in anticipo. Nel caso in cui abbiate ricevuto una borsa di studio o un premio, dovrete inviare una lettera che lo confermi
• Una copia degli estratti conto recenti per dimostrare di avere fondi sufficienti a coprire le spese di soggiorno
• Una lettera di raccomandazione del Ministero dell’Istruzione e della Cultura.

Visto di soggiorno limitato per la ricerca

I ricercatori stranieri sono invitati a svolgere ricerche in Indonesia a condizione che ottengano in anticipo un permesso ufficiale dalle autorità indonesiane.
Se si prevede di condurre ricerche nel paese, è possibile fare domanda tramite il portale online del Ministero della Ricerca e della Tecnologia dell’Indonesia, caricando tutti i documenti richiesti. Quando la vostra domanda per il permesso di ricerca per stranieri (TKPIPA) verrà approvata, potrete ritirare il visto presso l’ambasciata indonesiana più vicina. A questo punto potrete recarvi in Indonesia, e il permesso ufficiale vi verrà rilasciato non appena i dati verranno trasmessi al Segretariato dei Permessi di Ricerca per Stranieri di Giacarta, successivamente al vostro arrivo.

Dovrete prepararvi ad inviare i seguenti documenti:

• Una copia del passaporto valido per almeno sei mesi successivi alla la data di completamento della ricerca in Indonesia
• Una lettera formale di richiesta di ricerca in Indonesia (una copia dovrebbe essere indirizzata all’ambasciata o al consolato indonesiano in cui si prevede di ritirare il visto)
• Una copia dettagliata della vostra proposta di ricerca, includendo gli obbiettivi, i luoghi di ricerca sul campo e la metodologia.
• Una copia del vostro CV, comprese le pubblicazioni
• Tre lettere di raccomandazione: una da un ricercatore senior del tuo campo, una da un funzionario accademico e un’altra da un rappresentante indonesiano.
• Lettera(e) di accettazione dall’istituzione accademica indonesiana e/o dal centro di ricerca.
• Una copia degli estratti conto recenti per dimostrare di avere fondi sufficienti a coprire le spese di soggiorno
• Un certificato medico per dimostrare di essere in buona salute fisica e mentale
• Foto recenti del passaporto
• Un elenco delle attrezzature che si prevede di portare in Indonesia, con il rispettivo valore dichiarato in dollari

 Indirizzi utili:

Direttorato Generale Immigrazione Indonesiana
Domanda online - Visto per ricerca

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.