Andare in pensione in Indonesia
Aggiornato 4 mesi fa

Siete dell’idea che passare gli anni della pensione su un’isola paradisiaca a ridosso di alcune delle migliori spiagge del mondo vi ripaghi di decenni di duro lavoro? Allora ecco alcune informazioni su come ottenere un visto per trascorrere i vostri anni d’oro tra gli oranghi o su una tavola da surf cavalcando le onde del mare indonesiano.

Molti stranieri hanno scelto l’Indonesia come destinazione perfetta dove trascorrere la propria vecchiaia. Cibo delizioso, spiagge bellissime e uno stile di vita lussuoso a prezzi accessibili fanno parte dell’affascinante pacchetto. Tuttavia, come tutte le cose buone, il trasferimento in Indonesia a lungo termine comporta alcune considerazioni preliminari, come la garanzia di ottenere un visto appropriato.

Il Dipartimento per l’Immigrazione dell’Indonesia consente a coloro che hanno più di 55 anni di richiedere un permesso (con dei requisiti relativamente facili da avere). Come sempre, è consigliabile contattare l’ambasciata o il consolato indonesiano più vicino a voi prima di fare qualsiasi mossa, in modo che possano chiarirvi tutti i dubbi e mettervi al corrente delle regole che riguardano nello specifico la vostra nazionalità.
A seconda della vostra cittadinanza, potreste avere diritto a richiedere un visto di soggiorno limitato (KITAS) valido per due anni, che può essere esteso di due anni in due anni per un soggiorno massimo di sei. Successivamente può essere convertito in un visto di soggiorno permanente (KITAP).

Visto per soggiorno limitato (KITAS)

Gli stranieri di età superiore a 55 anni possono richiedere un KITAS a fini pensionistici fornendo una lettera di referenze proveniente da un’agenzia di viaggi autorizzata, previa approvazione del Ministero del Turismo.
Il permesso di soggiorno limitato, conosciuto anche come Kartu Izin Tinggal Terbatas (KITAS), ha un costo di 180 dollari e dura due anni. Vi consente di ottenere un permesso di ingresso multiplo (MERP), con una validità pari a quella del vostro KITAS, quindi avrete la flessibilità di andare e venire quando volete e di risiedere in qualsiasi parte del paese.
Una volta ricevuto il KITAS, sarete considerati residenti. Non potrete più lavorare, ma sarete chiamati comunque a dichiarare il vostro reddito e, in caso, a pagare le tasse.

Requisiti

Oltre ad avere almeno 55 anni, è necessario disporre di un passaporto valido per almeno 18 mesi dalla data di arrivo prevista e con almeno sei pagine ancora libere.
Stando a quanto scritto sul sito della Direzione Generale dell’Immigrazione, per richiedere un visto di soggiorno limitato a fini pensionistici vi verrà richiesto di presentare i seguenti documenti:

1. In quanto garante, l’agenzia inoltrerà la domanda alla Direzione Generale dell’Immigrazione ed effettuerà la prima tranche di pagamento pari a 100.000 rupie indonesiane (circa 7 dollari).

2. Una volta approvata, vi verrà inviata una copia della lettera di approvazione del visto, mentre un’altra copia sarà spedita all’ambasciata / consolato indonesiano più vicino a voi.

3. A questo punto dovrete recarvi all’ambasciata / consolato di riferimento per ottenere il permesso di soggiorno limitato (VITAS) e pagare il restante dovuto.

4. Da questo momento potrete viaggiare in Indonesia, ricevendo un timbro di ingresso dopo aver presentato il vostro VITAS agli ufficiali di frontiera.

5. Siete tenuti a presentarvi presso l’ufficio immigrazione della vostra area di residenza (ormai autorizzata) entro 30 giorni dal vostro arrivo in Indonesia per convertire il VITAS in un KITAS. Dovrete fare un colloquio e verranno registrati e verificati i vostri dati biometrici, comprese le impronte digitali, la foto e la firma, ed infine dovrete pagare la tariffa per ottenere la carta di soggiorno limitata (KITAS).

6. Il KITAS verrà emesso dopo un massimo di quattro giorni lavorativi dal momento della raccolta dei dati.

7. A questo punto vi verranno rilasciati i documenti di registrazione necessari per vivere in Indonesia.

Il modo più semplice per richiedere un KITAS a fini pensionistici è passare attraverso un’agenzia di viaggi ufficialmente riconosciuta (che verrà poi considerata il vostro sponsor).

Visto di soggiorno permanente (KITAP)

Dopo aver vissuto continuativamente in Indonesia per cinque anni grazie al KITAS, potrete richiedere un visto di soggiorno permanente, noto anche come Kartu Izin Tinggal Tetap (KITAP). Inviando tutti i documenti richiesti ci vorranno tra le 8 e le 12 settimane per ottenerlo, assumendo quindi il diritto di vivere in Indonesia in modo permanente; non dimenticate però che va rinnovato ogni cinque anni.

 Indirizzi utili:

Sito Indonesia Travel
Visto Online
Direttorato Generale dell'Immigrazione
Ministero degli Affari Esteri

Facciamo del nostro meglio per fornire informazioni aggiornate ed accurate. Nel caso in cui avessi notato delle imprecisioni in questo articolo per favore segnalacelo inserendo un commento nell'apposito spazio qui sotto.