Scheda informativa Repubblica Centroafricana


Situata nell'Africa centrale, la Repubblica Centrafricana è un Paese senza sbocchi sul mare dal passato oscuro e tumultuoso, instabile dal punto di vista sociopolitico. Colpi di stato perpetrati da milizie, forze ribelli e violenza settaria flagellano il Paese sin dalla sua dichiarazione di indipendenza, avvenuta nel 1960.

Con le ultime elezioni presidenziali, avvenute nel 2016, il governo si è preso l'impegno di riportare la pace e rinnovare la società. Sebbene la situazione continui ad essere instabile, pare che gli interventi internazionali stiano sostenendo lo Stato in questa delicata fase di transizione affinché possa ritrovare la pace.

La Repubblica Centrafricana gode di un clima tropicale, con inverni torridi e secchi (la temperatura massima si aggira sui 32 °C), estati calde e umide (la minima si aggira sui 30 °C). Per la sua conformazione geografica, il Paese è predisposto a inondazioni e tempeste di sabbia (al nord).

A causa dell'instabilità politica (attuale e passata) e della conseguente instabilità civile, l'economia è debole e in difficoltà. Molti cittadini si trovano sotto la soglia di povertà. L'assistenza offerta da altri Paesi non è in grado di sopperire adeguatamente alle esigenze della popolazione, per non parlare del fatto che spesso gli aiuti non giungono nemmeno a destinazione.

La Repubblica Centrafricana gode di risorse naturali quali diamanti e legname, che sono del resto i due maggiori prodotti di esportazione. Insieme all'attività mineraria e alla selvicoltura, l'agricoltura rappresenta la principale risorsa economica. Dal momento che il settore dei diamanti è tormentato da numerosi conflitti che destano dubbi e sconcerto a livello internazionale, di tanto in tanto vengono imposte delle restrizioni sull'esportazione del prodotto.

Nel momento in cui è stata redatta questa guida, le tensioni continuano a essere forti e la situazione precaria. Ti invitiamo a controllare il sito Viaggiare Sicuri della Farnesina per notizie aggiornate.