Scheda informativa Guinea Equatoriale


Composta da una zona continentale e da una parte insulare, la Guinea Equatoriale è uno dei Paesi più piccoli dell'Africa. Ex colonia spagnola, conquistò l'indipendenza nel 1968. Da allora è stata governata soltanto da due leader, con l'attuale presidente in carica dal 1979. Il governo è stato oggetto di pesanti critiche, senza contare che il continuo abuso dei diritti umani suscita gravi preoccupazioni a livello internazionale.

Con un clima tropicale, perennemente torrido e umido, le temperature tendono a variare fra una minima di 23 °C ad agosto e una massima di circa 30 a febbraio. L'intero Paese è inoltre soggetto a forti tempeste e allagamenti.

Malabo, la capitale, si caratterizza per l'architettura prevalentemente spagnola. Se sei alla ricerca di atmosfere vivaci e stimolanti attività culturali, allora è questa la città che fa al caso tuo. Oltre ai ristoranti, in centro potrai assistere a svariati spettacoli tradizionali. Vengono inoltre organizzati diversi eventi al Nuevo Estadio de Malabo. Il Malabo National Park propone numerose alternative per il tempo libero, fra cui moto d'acqua, giochi per bambini e mostre d'arte.

Dal momento che ogni singola isola offre un'esperienza unica, vale la pena di visitarle tutte. Bioko è il posto perfetto per entrare in sintonia con la natura, ma anche per scoprire le bellezze flora-faunistiche della foresta tropicale. Grazie agli usi e ai costumi dei nativi, Corsico permette invece di approfondire la tradizionale cultura africana.

La corruzione dilaga in tutto il Paese e impedisce all'economia di raggiungere il suo pieno potenziale. Il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale hanno cessato il proprio intervento a causa di operazioni fraudolente. Il petrolio e il gas rappresentano i pilastri dell'economia, ma la maggior parte della popolazione si guadagna da vivere lavorando nel settore dell'agricoltura di sussistenza.