Scheda informativa Etiopia


L’Etiopia, con i suoi 105 milioni di abitanti, è la seconda nazione più grande dell’Africa in termini di popolazione. I gruppi etnici e linguistici maggioritari sono gli oromo, gli amara ed i tigrini e, sebbene vengano parlati 83 idiomi diversi e circa 200 dialetti, la lingua ufficiale è l’amarico.

Il Paese saprà affascinarvi con le sue bellezze come le chiese di Lalibela scavate nella roccia e il parco nazionale del Simien, patrimonio dell’umanità UNESCO, e riserva popolata da alcune interessanti specie animali come i babbuini gelada, le capre walie o i lupi etiopi.

L’Etiopia ha un clima umido: nella capitale, Addis Abeba, le precipitazioni annuali raggiungono il doppio di quelle di Londra. Nella maggior parte del territorio, i due terzi delle piogge si concentrano nell’arco di tre o quattro mesi. Il miglior momento per visitare l’Etiopia è durante la stagione secca da ottobre a marzo. Addis Abeba è situata ad un’altitudine elevata ed è sempre consigliato avere indumenti caldi da indossare soprattutto durante la sera.

Il Paese ha goduto di una crescita economica annua di oltre il 7% dalla fine del secolo, ed è una delle economie più floride e stabili dell’Africa Sub-sahariana nonostante la generale volatilità della regione. L’agricoltura è il pilastro principale su cui poggia l’economia e gli altopiani etiopi sono una delle aree più fertili dell’Africa orientale. Circa l’80-85% della popolazione è impiegato in tale settore — principalmente agricoltura di sussistenza — e nell’allevamento del bestiame, mentre il caffè costituisce la più importante materia esportata.

La rapida espansione nel settore dell’industria, così come la produzione di merci internazionali, rappresentano grandi opportunità per gli espatriati. Nel Paese si registra inoltre una crescente richiesta di insegnanti di lingua inglese che desiderano fare esperienza di una cultura variopinta in uno stato dal clima temperato.