Close

Adriano a Malta: " L'isola è piccola, tutto è vicino...vivere qui è più semplice che in Italia "

  • Adriano a Malta
Intervista
Pubblicato 6 mesi fa
Voglia di trasferimento? Siete alla ricerca di un posto "easy", dove il costo della vita sia ragionevole e magari ci sia pure il mare? Adriano, ex comandante per una grande compagnia aerea, l'ha trovato: Malta! Si è trasferito sull'isola con la famigia nel 2010...leggete l'intervista per saperne di più sulla sua nuova vita a Gzira.
atanor

atanor

I am a former Airline Captain, after retirement I left Italy to Malta

Ci racconti un po' di te, da dove vieni e quanto tempo fa hai lasciato l'Italia?

Io sono nato a Cremona, ma ho vissuto per il mio lavoro a Roma per circa trent'anni. Quando ho smesso di lavorare ho cercato un posto dove poter vivere in modo tranquillo con un clima mite; ho scelto Malta e mi ci sono trasferito nel 2010.

In che parte dell'Europa ti sei trasferito?

Come dicevo a Malta.

Quali sono i motivi principali per cui hai deciso di andare a vivere all'estero?

Trovare un posto "easy", con il mare e con prezzi ragionevoli.

Hai avuto delle incertezze/paure prima della partenza?

Nessuna, io e mia moglie abbiamo prima preso un appartamento in affitto, per vedere se il posto ci piaceva e dove avremmo voluto vivere, poi ne abbiamo comperato uno.

Ti sei trasferito solo o in famiglia?

All'inizio io e mia moglie, poi tre anni più tardi si è trasferita anche mia figlia con il suo bimbo.

Di cosa ti occupavi in Italia?

Ero Comandante di una grande Compagnia aerea.

Cosa fai adesso?

Mi occupo di mia figlia e del mio nipotino, gioco a golf e passeggio sul lungomare, oltre ad andare a teatro e vedere gli amici.

Dal punto di vista delle opportunità, cosa ti offre in più Malta rispetto all'Italia?

Malta è piccola e tutto è "vicino", quindi fare qualsiasi cosa è più semplice, anche la burocrazia è più snella ed efficiente, inoltre ha una tassazione più bassa.

Come si svolge la tua giornata?

Le giornate sono tutte diverse ed è difficile annoiarsi.

Cosa ne pensi della qualità dei servizi a Gzira?

C'è ciò che serve: autobus, un poliambulatorio pubblico, molti ristoranti e un lungomare. Certo mi piacerebbe vedere Malta più pulita.

Ci sono degli usi e costumi locali che sono entrati a far parte della tua quotidianità dopo il trasferimento?

La maggioranza dei maltesi gode di cose semplici: fare un picnic, stare con gli amici a vedere il mare dalle alte scogliere di Dingli, passare una giornata al mare. Questo mi ha fatto riscoprire la natura e il piacere di stare all'aperto.

Quali sono le caratteristiche climatiche della zona dove vivi?

Tipiche di un'isola nel mezzo del Mediterraneo a Sud di Tunisi. Mediamente Malta è abbastanza umida, con un clima mite, abbastanza variabile.

È aumentato il costo della vita in questi ultimi anni?

Gli affitti si sono quasi duplicati, io vivo a Gzira e Sliema è lo stesso, oggi in queste aree ci vogliono 800-1000€ al mese.
Le utenze sono aumentate, ma non di molto; per altro erano già molto care sia la luce che l'acqua.Per un uso confortevole della casa: calda in inverno e fresca in estate, due persone con una doccia a testa e una lavatrice ogni quattro giorni; la bolletta è tra le 100 e le 150€ al mese, poi varia da come è grande la casa.
La benzina è in linea con l'Italia e gli autobus sono passati da 50 Cent a 1,5€.
I generi alimentari costano come in Italia tranne il caffè espresso che costa il doppio.
Le cure mediche in ospedale non si pagano, la visita dal medico costa poco, 10-20€ e i medicinali sono meno cari, ma si pagano, non c'è il medico di famiglia gratuito.
Le scuole pubbliche, in maltese, sono gratuite. Una scuola in inglese per le elementari costa 300€ al mese.
I ristoranti sono più cari che in Italia e di qualità inferiore, per mangiare bene in un ristorante italiano (sono i migliori) ci vogliono 50-60€.
L'entrata al cinema e a teatro costa come in Italia: 7-10 per il cinema e 30-60 per il teatro.

Che consiglio puoi dare a chi sta per trasferirsi sull'isola per prepararsi all'espatrio ed evitare passi falsi?

Non prendete in affitto una casa fatta con la pietra maltese. E' una pietra morbida e porosa, perciò trattiene l'umidità.
Hanno il loro indubbio fascino, ma sono preferibili quelle moderne, costruite in blocchi di cemento.

L'idea che avevi di Malta prima di andarci a vivere si è modificata dopo il trasferimento e in che modo?

No, sostanzialmente è rimasta la stessa, anche se l'economia va bene, cresce e i prezzi seguono.

Come giudichi il rapporto tra Maltesi e stranieri residenti?

Direi ottimo, in particolare con gli italiani.
La stragrande maggioranza parla e capisce l'italiano; tutti sono stati in Italia più volte e tra le nostre due culture ci sono molte affinità.

Qualche consiglio per i nuovi arrivati?

Se si decide di abitare in una delle zone più gettonate e si possiede un'auto, è bene trovare una casa che abbia il garage. Gzira, Sliema, San Julien, San Gwann, Birkirkara, Msida; sono aree con un'alta densità abitativa e parcheggiare puà essere un problema.
Se poi invece si decide di fare qualche chilometro in più allora si possono trovare soluzioni abitative più comode ed economiche.
A voi la scelta.

Risparmia sui costi del trasloco

Richiedi un preventivo gratuito e confronta prezzi e servizi di traslocatori internazionali.