Close

Claudia a Casablanca: "I Marocchini sono molto ospitali"

  • Claudia in Marocco
Intervista
Pubblicato 9 mesi fa
Claudia è originaria di Ancona. E' un'educatrice ed istruttrice di nuoto sincronizzato. Nel Settembre del 2016 le è stata offerta la possibilità di andare ad insegnare in una scuola per l'infanzia a Casablanca, dove vive il suo compagno. Tra i suoi sogni nel cassetto c'è anche quello di occuparsi di viaggi responsabili: inchallah!
Claudia Maya

Claudia Maya

Ciao a tutti espatriati e non ancora... Sono una ragazza italiana, di Ancona (capoluogo della regione Marche), ho 34 anni e sento un incontrollabile desiderio di cambiamento, di nuovi stimoli e nuove sfide. Mi sono innamorata del Marocco, ho un ...

Ci racconti un po’di te, chi sei e da dove vieni?

Ciao!sono una ragazza di 36 anni di Ancona, sono una maestra ed istruttrice di nuoto sincronizzato. O meglio questo era quello che ero e che facevo in Italia.
Sono in Marocco dallo scorso settembre e per il momento sto lavorando solo come maestra.
Mi piace lavorare con i bambini sia in ambito educativo che sportivo.

In che città del Marocco vivi e da quanto tempo?

Vivo a Casablanca da Settembre, ma viaggio in Marocco da 4 anni, soprattutto nel sud.

Quali sono stati i motivi del trasferimento?

I motivi che mi hanno spinto a questo trasferimento sono due: il primo è affettivo, infatti frequento un ragazzo berbero da 4 anni, e dopo tanto pensare e riflettere ho deciso di buttarmi e provare a stare insieme sul serio.
Il secondo perché in Italia, paese che adoro, facevo la maestra a tempo determinato, cambiavo sempre scuola ed incarico, così ho deciso di sfruttare al meglio il mio essere precaria; mi sono detta che se non ci provavo ora, magari in futuro me ne sarei pentita.

Hai mai avuto delle paure prima della partenza?

Ho avuto tantissima paura ma l’occasione è arrivata all’improvviso, non ho avuto tempo di pensarci troppo, o prendere o lasciare insomma.

Quali sono state le difficoltà iniziali post trasferimento?

La difficoltà è stata la lingua, non parlavo francese, e non lo parlo tutt’ora.
Anche lasciare mia mamma, i miei amici, le mie abitudini, la mia vita in Italia in generale.

Che iter hai seguito per l’ottenimento del visto per il Marocco?

Per il momento il mio visto è valido tre mesi, dopo di che devo uscire dal Paese.
Non ho ancora fatto richiesta per il permesso di soggiorno.

Di cosa ti occupi attualmente?

Sono una maestra della Scuola dell’Infanzia.

Che cosa facevi in Italia, prima di trasferirti?

La maestra anche in Italia.

Cosa ne pensi del livello di sicurezza a Casablanca?

Casablanca è molto controllata, la polizia è ovunque, ma come tutte le grandi città ha i suoi rischi: in alcune zone devi stare attenta, soprattutto appena esci dal centro.
In generale il paese sembra essere molto sicuro, sono molto attenti alla sicurezza, degli Europei in particolare.
Il controllo sociale è molto forte.

Ti sei integrata nella comunità locale?

A Casablanca per il momento per via del lavoro frequento Italiani, ma appena posso viaggio al sud dove la vita e le persone hanno ritmi più tranquilli ed è più facile godersi un tè con le persone locali.
In generale i Marocchini sono molto ospitali e curiosi di sapere della tua vita.

Ci sono molti Italiani residenti a Casablanca?

A Casablanca vivono molti Italiani.

Quanto costa vivere a Casablanca? Casa, cibo, bollette, trasporti…

Questo è un tasto dolente, in Marocco puoi risparmiare sia per spesa, che per la casa ed in generale per il costo della vita.
Io per motivi di vicinanza dal lavoro sono in centro, nella zona dove vivono più Europei, per cui l’affitto è abbastanza alto, 500 euro per un appartamento di 50mq, come in Italia diciamo.
Certo se decidi di risparmiare basta cambiare zona e spostarti più in periferia, ma per il primo anno ho preferito essere più comoda.
La bolletta sono acqua e luce, circa 250 diram al mese, 25 euro. Non ho bisogno del riscaldamento.
Per mangiare, meglio comprare al souk, al mercato, allora si risparmia molto!

In che zona della città consigli di cercare casa?

Io sono a Gauthier, ma la vicina Maarif va benissimo, è più economica e popolare.
Altrimenti vicino al mare.

E’ indispensabile avere una macchina per muoversi in città o si può fare affidamento ai mezzi pubblici?

Io sono venuta in macchina facendo la tratta Genova-Tangeri, volevo essere libera di spostarmi e viaggiare durante le festività...ma a Casablanca ci si sposta benissimo in taxi.
Per viaggiare ci sono treni, autobus e grandi taxi da 6 persone, non ci sono problemi.
Il lato negativo di questa città sono lo smog ed il traffico, devi stare molto attenta quando guidi, un po' come la nostra Napoli.

Quali sono i piatti tipici della cucina marocchina? Incontrano il tuo gusto?

In Marocco si usano moltissimo le spezie, si mangia bene, anche se non hanno la nostra stessa varietà.
I piatti tipici sono il taijne di carne o pesce, ed il cous cous...Nelle famiglie più tradizionali, i Marocchini mangiano tutti dallo stesso grande piatto messo al centro del tavolo e raccolgono il cibo con il pane....questa usanza mi piace molto, ti dà un senso di socialità e vera condivisione, altro che Facebook!
Il pane è ancora un alimento molto importante, difficilmente viene sprecato, soprattutto nelle famiglie più umili.

Quali sono i tuoi piani per il futuro?

Per il momento mi piace il mio lavoro, ho la possibilità di conoscere la cultura marocchina partendo dai bambini , dall’educazione....un giorno, se e quando ritornerò in Italia, potrò mettere in pratica la vera integrazione, quella basata sul rispetto e la conoscenza reciproca.
Mi piacerebbe anche occuparmi di viaggi responsabili.
Come dicono qua inchallah....sarà quel che Dio vuole!
Adesso mi devo occupare del francese, poi potrò continuare a tessere il mio sogno!

3 Commenti
giannipiiato
giannipiiato
4 mesi fa

Ciao Claudia! Sono un Italiano anch'io mi trovo a Casablanca e ci sto bene grazie a Dio. E' sto facendo di tutto per conoscere quanti più patrioti possibili per frequentarci e scambiare qualche opinione su come inserirci in questa comunità senza sentire molto il disagio di essere emigrati.

Rispondi
Michela V.
Michela V.
5 mesi fa

Ciao Claudia! Che bello il tuo sogno!Sei ancora a Casablanca?L'anno scolastico finisce anche lì il 30 giugno, presumo. Anch'io come te, qualche anno fa, ho ventilato l'idea di lavorare lì a Casablanca presso il consolato italiano, appunto nel settore scuola materna.....poi....purtroppo tutto è sfumato x problemi familiari. Mi sarebbe piaciuto tantissimo poter fare questa esperienza. Pazienza! Leggendo la tua testimonianza ho continuato a sognare con te! Quindi?! Come procede? Un caro saluto. Michela V.(vacanziera estiva in Marocco-insegnante di scuola materna in Italia).

Rispondi
antode
antode
6 mesi fa

Grande Claudia! complimenti e ti auguro di poter realizzare i tuoi sogni! Inshallah!!

Rispondi
Condividi la tua esperienza d'espatriato!

Partecipa anche tu all' intervista e contattami

Partecipa

Risparmia sui costi del trasloco

Richiedi un preventivo gratuito e confronta prezzi e servizi di traslocatori internazionali.