Acqua del rubinetto in Bulgaria

Ciao a Tutti,
Sto cercando di capire se l'acqua del rubinetto in Bulgaria e' potabile o meno.
Qualcuno e' in grado di indicarmi dove sia possibile portare un campione di acqua del rubinetto per fare delle analisi chimico fisiche?
Grazie in anticipo per le risposte.
Mario

Bella domanda...la risposta è boh!

L'acqua è un tema molto caro a me e più ne so, in generale, non solo in Bulgaria, e meno mi fido.

Il concetto di potabilità è altamente aleatorio. Ovunque al mondo la potabilità viene sancita con un' analisi alla fonte (oggi potrebbe essere potabile domani no) e confrontata con dei valori di riferimento...questi valori sono magici! Perché cambiano da stato a stato, regione a regione, provincia e città. Ossia dato che il governo deve fornire acqua potabile e che questo ha difficoltà tecniche e costi, fanno prima a modificare i valori di riferimento e l'acqua è magicamente potabile.

Per quanto riguarda la Bulgaria, estremamente ricca di acque minerali e di sorgente, i problemi sono principalmente 3.
Primo, lo stato del sistema idrico, con tubature vecchie, non a norma, non isolate, che la sciano infiltrare sostanze organiche e inorganiche etc...esacerbato poi dagli impianti condominiali o delle singole proprietà che anche essi soffrono degli stessi difetti.
Secondo i trattamenti di potabilizzazione non sono affinati come in Italia e puoi scegliere tra acqua fortemente clorinata o crescite di alghe che si alternano (molte località sono addirittura servite da acqua di laghi tecnici)
Terzo, la maggiorparte delle acque in Bulgaria sono altamente mineralizzate...con tanti buoni minerali...ma visto la natura termale e provenienza da fonti freatiche ricche di metalli pesanti.

Un esempio su tutto: in italia (per fortuna) il limite di legge di fluoro disciolto è 1.5 mg/l  per l'acqua potabile. In Bulgaria e' 6.0 mg/l...appunto perché le aque bulgare sono generalmente ricche di fluoro e nessuno te lo leva.
Tieni conto che 1.5 mg è gia' alto perchè prevederebbe tu non bevessi più di un litro al giorno..e non assumessi altro fluoro (dentifricio, gomme, conservanti,medicine, teflon, cibo ricco di fluoro).

Detto questo...se riesci a fare analizzare l'acqua meglio.  Ma dubito una analisi sia sufficiente perchè l'acqua dell'acquedotto cambia continuamente anche durante la giornata. Forse per una fonte montana sotterranea una analisi può bastare. Cercare informazioni è arduo: non trovandoli pubblicati ho provato a chiedere i rusultati delle analisi ad acquedotto locale che teoreticamente dovrebbe analizzare l'acqua più volte al giorno...Nessuna risposta.


Ti rimando solo a questo ragionamento: i bulgari non hanno disponibilità economica e non riguardano nemmeno troppo la salute.
Chiediti in questo contesto come mai c'é un gran consumo di acque in bottiglia e i primi a snobbare l'acqua del rubinetto sono gli stessi locali.

Si potrebbe aprire una società di potabilizzazione in bulgaria, io mi dovrei trasferire la Fra qualche mese, ho collaborato in Italia con culligan nel trattamento acque e piscine, se trovo gente che vuol intraprendere questa attività in bulgaria mi contatti pure è chissà non nasca qualcosa, io sarei propenso ad abitare A varna o dintorni, sono idraulico specializzato in trattamento acque.
Ciao, Michele.

Miscia ti ho risposto in privato.

Grazie della risposta sulle acque. Per il resto non e' esattamente il post adatto ma rispondo lo stesso.
Aprire una societa' in Bulgaria e' abbastanza semplice.
I problemi sono tre
1) I bulgari non parlano inglese a meno che non ti debbano vendere qualcosa (e questo vale anche in Italia o in qualsiasi Paese non anglofono).
2) sulla costa bulgara si trova la maggiore concentrazione credo mondiale di piscine al mondo. Questo significa che sono molto esperti nel settore.
3) la regola in Bulgaria e' quella del mirroring e del bypass. Ovvero se vogliono un prodotto di marca lo ottengono tramite giri vari e se la tua attivita' funziona ti trovi un altro bulgaro il giorno dopo a fare la stessa cosa a 10 mt da dove sei tu.
Per cui in Bulgaria niente e' facile.
Ci vuole un'esclusiva.
Ho notato che in Bulgaria ci sono persone con tanti soldi che sono disposti a spendere tanto per oggetti o servizi di altissimo livello ma posizionarsi in questa fascia di mercato non e' facile.
Secondo me una buona attivita' potrebbe essere quella di un negozio online di prodotti per piscine da associare a prodotti per giardinaggio.
In Italia ce ne sono diversi, mentre in Bulgaria scarseggiano.
Loro acquistano da Praktiker o da Masterhouse, amano I grandi magazzini ma se sanno gia' cosa acquistare preferiscono internet e si fanno inviare la merce tramite vari spedizionieri tipo speedy o ekont.

Eh, sì...prima di investire in BG bisogna cogliere tutte le peculiarità.
La demografica è molto diversa dall'Italia ed in effetti il Luxury è uno dei pochi settori che potrebbe quagliare, perchè quando li hanno, sicuramente li spendono per farsi vedere..ma muoversi per esempio a Varna tra gli arricchiti significa muoversi tra radicate mafie locali. Non è che tu vai a Varna e apri quel che vuoi.

Ci sono ottime possibilità ma sono appunto quelle sacche non esplorate e peculiarità.

Nuova discussione