Rif:festa del sacrificio in Tunisia e costi inerenti al festeggiamento

Buon pomeriggio,dopo tanto tempo ritorno sul forum per porvi alcune domande relative alla "festa del sacrificio"musulmana.
Pur essendo stata invitata a Kelibia/El Haouaria in occasione di tale evento,io non verro',ma ,probabilmente,verra' mia figlia.
Giulia sara' ospitata da amici del posto e chiaramente,non conoscendo i costi che i locali affrontano per tale ricorrenza e dovendo,cmq,far si che mia figlia porti dei regali corrispondenti ,piu' o meno,a tali spese,vi chiedo:
1)vero e' che per tale evento tutti,o quasi,acquistano abiti nuovi?
2)quanto puo' costare nell'anno corrente un "montone"chiaramente nella zona DI Kelibia/eL Haouaria?(mi hanno detto intorno ai 500 dinari,ma onestamente ci credo poco)
3)quali altri usi caratterizzano tale festa?
4)dove conviene che mia figlia,non volendo acquistare nulla in italia ,acquisti,sempre nella zona suddetta,generi alimentari ed eventualmente piccoli cadeaux?
5)i bambini cosa preferiscono?o,per meglio dire,cosa gradiscono di piu' come prodotti italiani(mi avevano consigliato,per es.la nutella...ma visto il caldo credo che sia inopportuno acquistarla)
6)sempre in quella zona esistono rivendite di prodotti italiani?E se si a quali prezzi?
7)io sono stata piu' volte in Tunisia per ragioni di lavoro,sono ritornata il 20 gennaio di quest'anno,ma in tutta onesta' nella zona di Kelibia(per nn parlare poi di El Haouaria)non ho assolutamente trovato rivendite di prodotti italiani.Peraltro nei c.d. supermercati della zona,i prezzi che ho riscontrato sono eccessivi(certo paragonandoli a quelli di altre zone della Tunisia...non certo all'Italia)
8)esistono non dico proprio a Kelibia,ma nel governatorato di Nabeul,mercati di abbigliamento ed altro paragonabili,per es. a Porta Portese,o,cmq,a mercatini italiani in genere?
9)Se avete informazioni aggiuntive,di qualunque genere,vi invito,cortesemente ,a fornirmele
10)Esistono buone pasticcerie nella zona?oppure i dolci si acquistano da privati?
11)Se mia figlia volesse,eventualmente affittare un appartamento ,dotato di tutti i confort,dal 20.8 al 1.9,qualcuno di voi mi saprebbe dire  che prezzo hanno gli affitti per circa 2 settimane?
12)esistono,volendo,bilocali in zona?
13)volendo,esco fuori tema e di cio' chiedo scusa in anticipo,affittare nel periodo di dicembre (dal 26/12 al 6/1/2019)una casa con le caratteristiche suddette senza rivolgersi ad agenzie immobiliari locali ,com'e' possibile fare?
Vi ringrazio anticipatamente per tutto cio' che mi consiglierete
Un caro saluto a ciascuno di voi
Daria Dini

Ciao Daria.. Rispondo ai punti essenziali...
1....nuovi o anche usati... No problème...
2...500/700...corretto.. Dipende dal peso...
3...e' la festa dei doni... Tanti dolci.. Biscotti.. Leccornie Di ogni genere...
4...Souk.. Souk... Souk...
5...cioccolati.. Made in Italie.. SI Nutella alla grande....
Altri punti non abitando in Zona mi astengo

Io mi limito ad aggiungere che per gli affitti e durante appunto i periodi indicati, basta guardare su Internet. Vi figurano tipologie di alloggio (pure i bilocali, chiaro) e naturalmente i prezzi e, senza passare da agenzie immobiliari c'è per es. il sito "Homeliday".  Ma basta pure googleare eppoi vedere cosa esce !   (L'iniziativa personale è, se non inevitabile, auspicabile...).

In quanto alle pasticcerie, certo che esistono ma mi sa che nessuno di noi qui residenti vive a Kelibia.  Forse qualcuno per esserci stato saprà dire...

Per quanto riguarda l'abbigliamento, se di seconda mano, al Souk o nei qui definiti "Fripes"  (a volte l'insegna pone "Fripes de luxe" (.....) si trova.  Se invece in negozi regolari (cose nuove), allora sono a un prezzo superiore che non in Italia.   
Aggiungo pure che bisogna dimenticarsi delle scarpe (dure e qui.... tutto sintetico / plastica e qualche similpelle un pochino più decente...) e quindi, ricaricarsene in Italia secondo il fabbisogno !

Per il regalo dell'abito nuovo in occasione della festa, è solitamente il genitore o insomma la genitrice a provvedere (infatti, sa quale capo ci vuole e cosa si attende da lei la figliolanza...), ciò che non impedisce di portare qualcosa di questo genere SE si ha idea di cosa possa piacere o servire...

E per la scelta poi dei piccoli regali :  fare come pare (Italia o no, ma tenendo presente che probabilmente qui si trova meno e che l'attrattiva è pure sempre quella di ricevere qualcosa di un altro paese....).   
Poi, francamente e..... se mi posso permettere, pensare a quanto costi un soggiorno (che si riceve in regalo stando in famiglia) per fare un regalo di più o meno pari entità mi sembra, ecco, non so come definire la cosa.  Infatti -sempre come mio sentimento personalissimo- si regala con il cuore qualcosa che si vede e si pensa poter andare bene, in base alle proprie possibilità (questo sí), ma stare a pensare a quanto valga il dono ricevuto per sapere quanto "debba costare" il proprio per contraccambiare........................   :blink:

Dimenticavo... Un'altra usanza molto fréquente... X la ricorrenza.. Comunemente chiamata.. Fête des moutons.. e' la circonconcisione dei maschietti.. 3..7...anni... Dove viene x l'occasioneorganizzata... La festa... Sigh... Sigh... Ai piccoli.... Cui io anni fa in qualita Di amico Di famiglia ho avuto l'onore... Sigh.. Sigh''' Di partecipare... Con posto in prima fila quale invitato spéciale... Vi risparmio I particolari... Sigh... Sigh.. Sigh..

Nulla da aggiungere a quanto già riportato dagli altri se non che in base al numero degli invitati cambia il numero dei montoni, ad esempio ci sono famiglie ricche che ne comprano 2 o 3 quindi devi vedere questo, se portasse dolci italiani della lindt o nutella farebbe un figurone.
Personalmente non riesco ad assistere allo sgozzamento del montone quindi se qualcuno mi invita con una scusa qualsiasi declino ma davvero non riesco!

Dillo à me Che sono Vegano....

:cool:    ehm....  dolci italiani della Lindt ?  Saranno fabbricati in Italia con licenza della Lindt che è svizzera.   Pure in Spagna c'erano Toblerone (con presentazione esattamente uguale) e altri cioccolati  con licenza delle case-madri svizzere, ma non erano minimamente comparabili, specie il Toblerone era uno schifo. Beh, ciò detto:   a me i prodotti italiani piacciono assai e quindi la mia di certo non era una critica e in Italia saranno di certo meglio che non in Spagna..... 
E non ricordo più il nome di quei cioccolatini italiani scuri con nocciola intera all'interno: i miei preferiti.    Scusate la disgressione  :D

Per quanto riguarda i poveri montoni ...  mi fanno una gran pena per come sono tenuti durante i giorni prima del fattaccio.  L'anno scorso di fronte alle finestre della casa dove abitavo, c'era una famiglia che aveva comperato un montone più di una settimana prima e lo teneva legato -con corda corta!!- davanti al terrazzo o in giardino a un piolo.   Sí, una settimana prima... affinché i "cari figlioli" avessero di che divertirsi-mal occuparsi..... Non ho fatto che correre tutta la settimana per supplicare di almeno spostarlo a seconda della zona d'ombra del momento, di lasciargli più corda (neppure si poteva stendere !!!), di dargli da bere!!!   Oui-oui .... Oui-oui... ma ad ogni ora, vedendo quel poveretto ormai ben presto di nuovo al sole o con la lingua fuori, belante disperatamente e mezzo strozzato dalla corda, o lo dicevo dalla finestra se vedevo lí uno dei bimbi, o scendevo a dirlo alla madre...... Ma il peggio è stato quando ho visto che uno dei bambini (già grandicello!) seduto su di un muretto di fronte, dondolava la gamba ma in modo da lanciare un calcio per vedere se sarebbe riuscito a colpire l'occhio dell'animale, o se questo riusciva ancora a schivarlo.  Lí non ci ho visto più e sono scesa di corsa,  sono entrata in giardino senza remore, l'ho preso per un orecchio e benché non capisse un'acca di cosa gli dicessi, ha capito al volo.  Ero a dir poco furibonda, fuori di me, schifata e con una grande voglia di prenderli tutti a bastonate.  Chiaro che non mi sono attirata le simpatie della madre che prima mi sorrideva sempre....

Era un bell'  "agnellino" (un montone giovane, gli agnellini non si potrebbero sacrificare...) e con tanto seguirne le sorti per tutto quel tempo, per me il giorno della loro festa è stato invece di lutto ... fumoso assoluto.  Il mattino (tempo del massacro) sono restata a letto con tutto oscuro e dapprima con i tappi nelle orecchie per non poi sentire...
Non sono uscita di casa per due giorni anche per non vedere nulla (dei postumi)....   
Abitavo in un quartiere in cui abbondavano gli agnelli -sia su un corso con spazioso marciapiede alberato, lì in attesa di essere acquistati-, sia nei giardini delle case del quartiere ...  Quindi, è stato un belare e chiamarsi continuo fra i poveri montoni dentro cortili e giardini, dato che non amano stare isolati e soli ...   Eppoi, la gente cui avevo chiesto un po' di informazione.... mi ha detto che da quegli alberi del corso, come pure da quelli privati, dopo lo sgozzamento sarebbero stati li appesi per dissanguarsi.    In casa, io ci vedevo invece rosso dalla rabbia e per l'orrore, ma quell'altro rosso abbondava ovunque per quelgli altri motivi...     :(   e non sono uscita per non volermici imbattere...   E i climatizzatori... purtroppo mi inviavano zaffate di tutto quello che veniva bruciato e... di quello che invece veniva grigliato in giardino (le interiora...  e la carne invece alcuni -non tutti- la lasciano almeno "riposare" per qualche giorno,  pena:  stare male e finire in ospedale)......
Ho trovato per contro miracoloso il fatto che due giorni dopo (forse già uno dopo) non ci fossero tracce visibili.....  Hamdullah .....   
Quest'anno, abitando in centro citta', forse un pochino mi salvo da tanta.... ehm.... da tanta abbondanza.   E di agnelli non se ne vedono, in questa zona . ;)

laviniavirginia :

:cool:    ehm....  dolci italiani della Lindt ?

Italiani non come origine di marchio ma come acquisto, in Italia ormai da molti anni esistono negozi Lindt dove puoi comprare tutto ciò che produce la casa dolciaria.

Anto&Simo :
laviniavirginia :

:cool:    ehm....  dolci italiani della Lindt ?

Italiani non come origine di marchio ma come acquisto, in Italia ormai da molti anni esistono negozi Lindt dove puoi comprare tutto ciò che produce la casa dolciaria.

Ah, interessante, non ne avevo idea. Grazie per l'info.

Beh, su qualcosa siamo perfettamente d'accordo...

Tra l'altro ho sempre avuto qualche dubbio anche sul lato igienico... Si parla di centinaia di migliaia di montoni, saranno tutti controllati? Anche la macellazione rituale mi lascia piuttosto perplesso... Ho partecipato a due Aïde, poi mi sono defilato cercando di scomparire per non far dispiacere a nessuno. Anche quest'anno sto preparando un piano di fuga...

le famiglie benestanti hanno animali certificati dal veterinario e chiamano un macellaio per procedere allo sgozzamento, gli altri... non lo so!

Controllati... E da Chi....?Questa mi giunge nuova.... Pensano à sgozzarli.... Arrostirli... Mangiarli....
Questa e' l'usanza e cosi la Festeggiano

mauro biazzi :

Controllati... E da Chi....?Questa mi giunge nuova.... Pensano à sgozzarli.... Arrostirli... Mangiarli....
Questa e' l'usanza e cosi la Festeggiano

dall'ufficio veterinario certificatore Mauro, lo stesso che timbra la carne... parlo di famiglie altolocate comunque che conosco direttamente.

mauro biazzi :

Controllati... E da Chi....?Questa mi giunge nuova.... Pensano à sgozzarli.... Arrostirli... Mangiarli....
Questa e' l'usanza e cosi la Festeggiano

Appunto, esattamente quello che fanno la maggior parte dei tunisini, che già con l'acquisto dell'animale si svenano, figuriamoci il veterinario...

Caro Mauro leggo solo adesso ,
grazie per le risposte sintetiche ed esaustive-
Sei stato molto cortese
:happy:

Come sempre molto chiaro Antonello
allora seguiro' i tuoi consigli,cosi' come quelli dati da altri:dolci italiani
Come te anch'io non riesco ad assistere all'uccisione di nessun animale ,non solo montoni.Ed e' per questo motivo che non sono mai stata in Tunisia per tale Festa.
Giulia,mia figlia,forse ci andra'

Grazie
Un caro saluto a te e Simo :)

:) ...io vegetariana ...
pensa te!
Ciao Mauro :)

Ah ecco..non solo il sacrificio del o dei montoni..ma anche questo "rito"
....molto ma molto meglio che io non abbia mai assistito a nulla di simile
:(

accompagnai un amico a prendere degli uccelli perché il suo padrone di casa sapendo che veniva a Sousse gli aveva chiesto di portarglieli e di accertarsi che non fossero già morti ma che venivano uccisi davanti a lui. Conoscendo dove li vendevano l'ho accompagnato, quando il tizio li ha presi dalla gabbietta per tagliargli la gola questi strillavano... ecco, ci è mancato poco che non menavo il poveretto che li stava sgozzando... me ne sono dovuto andare via!

carissima Virginia,
ringrazio anche te per i tuoi interventi.
Io sono stata piu' volte in Tunisia per ragioni lavorative e,piu' volte,sono stata ospitata da una mia collega italiana che ha sposato un signore di Kelibia.
Ogni volta ho portato mille cose dall'Italia,caricandomi di pesi in valigia oltremisura.
Da 2 anni a questa parte io ,personalmente,preferisco assolutamente andare in un albergo ...non ho mai pensato ad affittare un appartamentino(peraltro Kelibia ed El Haouaria non offrono granche') .
Ecco perché chiedevo"lumi"
Avevo gia' guardato sugli annunci,ma troppo spesso anche le foto inserite al pari dei luoghi ,non corrispondono nemmeno lontanamente alla realta'-
Bisognerebbe essere "in loco" per trovare qualcosa di corrispondente alle proprie aspettative(certo ciascuno ha le proprie)...ma se devi restare 15 gg oppure un mese allora diventa tutto molto piu' difficile-
Avrei voluto trovare qualcosa di autosufficente per Giulia,mia figlia,chiaro qualora veramente decidesse di andare -Non ho trovato assolutamente nulla! Io non sono mai stata in Tunisia né durante il Ramadan,ne' tantomeno in occasione di tale "rito"-Da animalista convinta,vegetariana peraltro,non potrei giammai nemmeno  ipotizzare di assistere a scene simili a quelle da te descritte!
Ringraziandoti cmq e sempre ,volevo dirti che non era mia intenzione"quantificare il rapporto OSPITALITA'/REGALI"...volevo solo capire di piu'-
Come ben sai una cosa e' sentire parlare ...un'altra e' vivere una "determinata situazione"-
Un carissimo saluto

Mamma mia,Antonello!!!
io avrei fatto esattamente come te!
Incredibile,ma vero!
Un caro saluto :)

Esattamente! meglio fuggire che assistere a "cose del genere"
Grazie mille

@ daria dini > Ciao! Mi intrometto brevemente solo per dirti che quando rispondi ad un messaggio, è meglio se lo "citi" cosi si capisce a chi stai rispondendo e lo scambio risulta più fluido.
In corrisponenza del post a cui vuoi rispondere, clicca su Citare in basso a destra.

:cheers:

Buongiorno Daria,

(per post tuo nro  21//  -che non prendo qui in citazione data la lunghezza-) :

ehhh, capisco benissimo ma appunto, neppure io posso e non reggo quindi a simili "cose", nè avrei dunque mai voluto vivere simile circostanza e così da vicino, in assoluto primo piano !!!!   M'è toccata "in malasorte" per essermi trovata a vivere per un anno in un appartamento di una zona ben precisa (che al di fuori del Ramadan è pure gradevole) e per cui la sorpresa me la sono dovuta proprio gestire e ... soffrire !  Sì, è stato traumatico. Ed era il mio primo anno da residente, per cui non avevo in me ancora ombra di "vaccino" alcuno ... (Conoscevo la Tunisia sin dalla prima gioventù, ma non da questo lato e per neppure io mai essere stata qui prima d'ora in quel periodo).
Insomma, tante le cose mi sono qui "toccate in ... quel tipo di sorte" e quindi di necessità vedrò come farne virtù (penso di integrare tutto, di questo capitolo o parte di vita, nel libro che già contavo di scrivere quando sarò..... meglio sistemata!  -ora sono in fase preparativi di un altro trasloco, anzi, di due ...-)
Auguro a te a a tua figlia esperienze ben più piacevoli !
Anche da parte mia, un caro saluto   ;)

Francesca :

@ daria dini > Ciao! Mi intrometto brevemente solo per dirti che quando rispondi ad un messaggio, è meglio se lo "citi" cosi si capisce a chi stai rispondendo e lo scambio risulta più fluido.
In corrisponenza del post a cui vuoi rispondere, clicca su Citare in basso a destra.

:cheers:

Ciao Francesca,
hai perfettamente ragione!
Grazie
Un caro saluto

laviniavirginia :

Buongiorno Daria,

(per post tuo nro  21//  -che non prendo qui in citazione data la lunghezza-) :

ehhh, capisco benissimo ma appunto, neppure io posso e non reggo quindi a simili "cose", nè avrei dunque mai voluto vivere simile circostanza e così da vicino, in assoluto primo piano !!!!   M'è toccata "in malasorte" per essermi trovata a vivere per un anno in un appartamento di una zona ben precisa (che al di fuori del Ramadan è pure gradevole) e per cui la sorpresa me la sono dovuta proprio gestire e ... soffrire !  Sì, è stato traumatico. Ed era il mio primo anno da residente, per cui non avevo in me ancora ombra di "vaccino" alcuno ... (Conoscevo la Tunisia sin dalla prima gioventù, ma non da questo lato e per neppure io mai essere stata qui prima d'ora in quel periodo).
Insomma, tante le cose mi sono qui "toccate in ... quel tipo di sorte" e quindi di necessità vedrò come farne virtù (penso di integrare tutto, di questo capitolo o parte di vita, nel libro che già contavo di scrivere quando sarò..... meglio sistemata!  -ora sono in fase preparativi di un altro trasloco, anzi, di due ...-)
Auguro a te a a tua figlia esperienze ben più piacevoli !
Anche da parte mia, un caro saluto   ;)

Buon pomeriggio a te!
capisco benissimo ed e' chiaro che nessuno vorrebbe vivere da vicino circostanze simili a quelle da te descritte.
Immagino o posso solo immaginare il trauma che hai subito.
Stai per scrivere o stai gia' scrivendo un libro? interessante davvero!fammi sapere o ,cmq,tienimi aggiornata.
Grazie per il tuo augurio che io ricambio a te visto che stai"traslocando"
Mi spiace che tu non viva vicino Kelibia,ma,cmq,se a Dicembre verro' ti contattero'.
Un abbraccio :)

OK Antonello... Ma quante famiglie pensi li facciano... I controlli..... Una piccolissima minoranza....la stragrande mqggioranza sceglie.. Contratta... Sgozza... Mangia...

Nuova discussione