Decorrenza visto

Salve a tutti
Sono tornato "fresco" dalle Filippine, una vacanza dovuta a me stesso che non viaggiavo da anni, oltre che per conoscere da vicino la mia fidanzata e qualcosa di questo Paese bellissimo e ricco di sorprese e contraddizioni. Esperienza positiva sotto tutti i punti di vista grazie all'accoglienza ed alle attenzioni ricevute. Ritorno in solitario, purtroppo, a causa del diniego del visto turistico alla mia ragazza.
Vengo al dunque:
Vorrei sapere se, per una filippina che vuole venire in Italia dalle Filippine, la durata di 90 giorni del visto turistico decorrono dalla data di rilascio del visto da parte dell'Ambasciata, oppure dal giorno in cui la straniera entra in Italia all'aeroporto di Roma?
Lo chiedo perchè sul sito dell'Ambasciata d'Italia in Taiwan è scritto che i 90 gg. decorrono dalla data di ingresso in Italia; mentre, un'agenzia di Milano specializzata in visti mi ha detto il contrario, ovvero i 90 gg del visto decorrerebbero dalla data di rilascio dello stesso da parte dell'Ambasciata.
Io non so ma, per logica, penso che i cosiddetti 90 giorni si riferiscano alla durata del soggiorno dello straniero in un paese, non al periodo di validità del permesso.
Qualcuno di voi lo sa con certezza?
Grazie mille
Nunzio

Ciao buongiorno , non so da quando inizia a valere il visto , ma so che è difficilissimo che te lo rilascino , infatti io ho dovuto sposare mia moglie in consolato ,filippina , per poter farla venire in Italia

Grazie Cesare
Aspetto comunque una risposta da qualcuno perchè sicuramente deve esserci una regola.

Prego , spero che tu sia tra quelli che riescono a prendere il visto . In bocca al lupo

...Crepi....

Non lo danno troppi cavilli burocratici... gente che è arrivata alla fine di tutta la trafila burocratica, biglietto già pagato per la ragazza  e pure fideiussione bancaria fatta per lei, hanno visto rimpatriare la ragazza appena scesa a roma dalla polizia doganale che la convoca nei propri uffici e la rispedisce a casa senza dargli neanche la soddisfazione di farli incontrare per un attimo prima di rispedirla a casa... io come tanti per farla venire in Italia la sposerò a breve... pensa che per farla conoscere a mia mamma ho dovuto portare mia mamma nelle Filippine l'anno scorso

Quindi buone notizie Giovema

Ottime direi. .. pure l'ambasciata ti risponde allo stesso modo.... se vuole farla conoscere ai genitori la sposi e poi la fa venire in Italia per fargliela conoscere.... e certo tanto a cose fatte ormai anche se i genitori notano qualcosa di negativo che i tuoi occhi non vedevano che puoi fare ormai?  Non la sposi piu? Ah ah ah l'hai già sposata ormai e te la tieni

Si, avevo notato un comportamento un pò superficiale e poco professionale da parte dell'Ambasciata. Il fatto stesso che non rispondono mai al telefono è indice di poca serietà. Di queste cose dovrebbe essere informata la Farnesina, forse con il nuovo Ministero le cose potrebbero cambiare.

Ci ho impiegato 5 anni per sapere l'iter burocratico per potermi sposare consultando forum e vari siti con persone nella mia stessa situazione... l'ambasciata all'epoca mi diede solo informazioni vaghe e pure sbagliate sui documenti da presentare per la licenza di matrimonio... pensa un po se le cose sono cambiate negli ultimi 5 anni... se mi davano informazioni giuste non avrei aspettato 5 anni per sposarmi chiedendo a destra e sinistra a gente comune nei forum

Comunque riguardo all'accoglienza e le attenzioni ricevute la prima volta è sempre così... la seconda volta tutti ti proporranno affari e soldi da investire perché l'Europeo e visto come il miliardario che ha da spendere... appena vedono che non investi e non vuoi fare affari Arrivederci Roma e saluti e baci... finirà l'accoglienza e le attenzioni. .. ci siamo passati in molti in questa fase... io ci sono stato 4 volte e manco mi considerano piu tanta gente che prima mi sorrideva

Buono a sapersi Giovema, grazie.

Nuova discussione