Esperienze di emigrazione

Salve. Tutti a gennaio ho intenzione di trasferirmi in Svezia per cercare lavoro come pizzaiolo... Domandina... Come si vive lì? È facile trovare lavoro?

Ciao Massimiliano1990,

Ben arrivato su Expat.com! 

Ti passo qualche info di carattere generale tratta da un'intervista che ho fatto qualche tempo fa ad una ragazza italiana che vive al nord della Svezia.
Anche se credo tu sia orientato su Stoccolma, in linea di massima quello che scrive si applica a tutto il paese.
Ecco qui:

Qual'è stato l'aspetto più difficile da sormontare legato al trasferimento: cercare casa, trovare lavoro, la burocrazia...ci racconti la tua esperienza?

Dal punto di vista burocratico la Svezia e' un paese molto organizzato e, se si hanno le carte e i documenti richiesti, nel giro di pochissimo tempo si disbrigano tutte le formalita' d'obbligo.
Il problema vero qui e' la casa. Il sistema immobiliare svedese e' molto diverso dal nostro: non solo ci sono pochi appartamenti liberi in citta' ma e' anche molto raro riuscire ad affittarli direttamente da privati. La gran parte delle abitazioni e' gestita da cooperative immobiliari che hanno un sistema tutto loro per valutare a chi assegnare gli alloggi liberi. Di solito si segnala il proprio interesse all'agenzia e poi si deve aspettare il proprio turno per vedere l'appartamento. In alcuni casi, per quanto riguarda gli appartamenti in centro, ad esempio, le richieste sono cosi numerose che si puo' rimanere in attesa addirittura degli anni.
Nella ricerca di una casa, aiutano sicuramente avere una discreta disponibilita' economica e un contratto di lavoro, meglio ancora se a tempo indeterminato. Per noi, tuttavia, e' stato determinante l'intervento del titolare del mio compagno, che a un certo punto si e' offerto di farci da garante ed ha interceduto per noi presso l'agenzia immobiliare, che ancora tentennava.
Ritengo importante segnalare che se non si dispone di un domicilio in Svezia non e' possibile avviare le procedure burocratiche per ottenere il Personnummer (il codice fiscale svedese) senza il quale non si fa proprio nulla in Svezia. Tra i vantaggi che offre ci sono la copertura sanitaria locale, la possibilita' di aprire un conto in banca e soprattutto dà accesso ai corsi di lingua svedese gratuiti (Sfi, Sas, Konvux ecc) per stranieri.

Quali sono secondo te le cose più importanti da fare a livello burocratico appena ci si trasferisce in Svezia?

Come gia' dicevamo, la prima cosa da fare e' procurarsi una casa oppure risultare domiciliati ad un indirizzo che non sia quello di un hotel.
Da quello che so, dal 2014 ai cittadini comunitari non e' piu' richiesto di presentarsi al Migrationsverket, l'ufficio immigrazione, per comunicare la loro presenza sul territorio svedese. Quindi si possono avviare direttamente le pratiche per farsi assegnare il personnumer dall'agenzia delle entrate locali, lo Skatteverket.
Se si arriva qui gia' con un lavoro in mano, la ditta che assume si occupa di aiutare il nuovo impiegato indirizzandolo e rendendo le pratiche piu' veloci presso gli uffici pubblici.
Le grane nascono se si arriva in Svezia per cercare un'impiego e senza essersi informati bene sulla documentazione necessaria. Nell'eventualita' non si riesca ad ottenere subito il fatidico personnummer, i cittadini europei possono richiedere un samordringsnummer, un codice identificativo temporaneo, con il quale possono almeno iscriversi presso l'Arbetsförmedlingen, l'ufficio di collocamento svedese, e provare a cercare lavoro.
Di solito a febbraio vengono pubblicati sul sito gli annunci per i lavori estivi disponibili e vengono comunicate le date di alcuni eventi, durante i quali si possono incontrare le imprese che cercano sostituti per il periodo tra giugno e agosto.
Per sperare di inserirsi in maniera stabile nel settore impiegatizio svedese ci sono solo due alternative: o si passa qualche mese in stage (praktik) o ci si fa conoscere come sostituto (vikarie) durante il periodo estivo.

In una scala da 1 a 10, quant'è importante saper parlare lo svedese per trovare lavoro e vivere li?
A meno che non si abbia la fortuna di lavorare per qualche societa' internazionale o all'interno del polo universitario, dove l'inglese puo' bastare, direi che sapere lo svedese e' molto importante. Se ci si vuole davvero integrare qui in Svezia, bisogna impararlo, altrimenti si resta bloccati in una specie di limbo da cui poi diventa difficile uscire.
Gli Svedesi parlano molto bene l'inglese e non fanno difficolta' ad utilizzarlo con gli stranieri. Quando si incontrano fuori dall'ambiente di lavoro pero' vogliono comprensibilmente rilassarsi e parlano solo la loro lingua. Anche se faranno uno sforzo all'inizio, a lungo andare diventa impossibile tradurre continuamente tutto quello che si dicono e quindi, per chi non vuole imparare lo svedese, diventa difficile relazionarsi con la gente del posto.

Sei riuscita a farti amicizie tra la gente locale?

Personalmente trovo che sia un po' difficile fare amicizia qui, in particolare perche' le occasioni di incontro al di fuori del lavoro, sono abbastanza limitate.
Mi sono fatta l'idea che gli Svedesi abbiamo un vero e proprio culto per la casa e che la maggior parte della loro vita sociale ruoti intorno ad essa. Infatti raramente mi e' capitato di essere invitata ad uscire e andare per locali, piuttosto ci si trova a casa di qualcuno.
Le attivita' piu' comuni qui sono cucinare insieme, guardare un film oppure...fare la sauna! Io mi ritengo fortunata perche' ho legato con una collega che mi ha preso in simpatia e mi poi mi ha introdotto pian piano ai suoi amici. Senza di lei pero' sarebbe stato difficile inserirmi in questo gruppo. Infatti il resto della mia rete sociale e' costituita da altri stranieri, conosciuti principalmente alla scuola di lingua, in palestra o in biblioteca.


***

Auguri per il tuo progetto  :)

Francesca
Team Expat.com

Grazie mille

Fai sapere se riesci ad organizzarti e andare su  ;)

Eh lo spero

Se ti piace la oscurità, il freddo il fatto che ognuno si fa i cavolli suoi sei a posto allora!

Nuova discussione