Aprire un "bar" in Portogallo

Ciao a tutti :)
sono Sara, sono italiana e con il mio ragazzo Jakub, che viene dalla Slovacchia, pensavamo di trasferirci a breve in Portogallo.
Il nostro sogno sarebbe quello di aprire un piccolo stand (una casetta di legno, per intenderci) nel quale vendere un tipico dolce slovacco. Purtroppo, sappiamo poco e niente dei regolamenti portoghesi riguardo alla vendita di alimenti al pubblico: qualcuno saprebbe aiutarmi?
Grazie

Ciao Sara,

Ben arrivati su Expat.com a te e Jakub!  :)

Dal tuo messaggio non capisco se avete già fatto un giro di perlustrazione in Portogallo per individuare una località dove la vendita di questo prodotto potrebbe funzionare.
Di che tipo di dolce si tratta, che ingredienti ha?
Leggendo i vari messaggi lasciati dagli utenti di questo forum mi è parso di capire che ai Portoghesi piaccia molto un loro dolcetto tipico, un pastel de nata molto semplice fatto con pasta (forse sfoglia) e crema.
(Mi corregga qualcuno che vive li se sbaglio sul dolcetto preferito dei Portoghesi).

Ciò detto, una volta individuata la località di preferenza credo dobbiate recarvi presso gli uffici del Comune, aprire partita IVA, iscriversi presso la Camera di commercio. Inoltre, occupandovi del campo dell'alimentazione, dovete essere in possesso di un patentino.
Provate ad informarvi, io vi ho lasciato degli spunti per iniziare la ricerca,

Saluti,

Francesca
Team Expat.com

PASTEL DE NATA
Forse il dolce più conosciuto del Portogallo o per meglio dire il re della pasticceria della capitale. I pasticcini alla crema tanto famosi, sono nati a seguito della riforma liberale del 1834 a Belém quando tutti i conventi, ed altri luoghi religiosi, dovettero chiudere i battenti.
Se volete un consiglio però, io eviterei la famosa pasticceria di Belém (1837) e li mangerei nella Mantegaria in Chiado  Rua do Loreto 2 Lisbona. Qui troverete, secondo me, le migliori pastel de nata della città e sono ancora fatti completamente a mano e potrete anche vedere il processo dal vivo visto che la cucina è a vista . Oramai si trovano in giro anche nelle varianti moderne al cioccolato, castagna e i famosi rossi quelli del Benfica (la squadra di calcio).
Até a próxima

Flaviano

Ciao, grazie mille!
In realtà abbiamo vissuto 7 mesi in Portogallo per il progetto Erasmus, durante i quali ci siamo innamorati di questa bellissima nazione!
Per quanto riguarda questo patentino, sai per caso dove posso trovare più informazioni? Immaginavo che, come in Italia, esistesse qualcosa del genere!
Riguardo invece ai costi per aprire la partita IVA ed iscriversi presso la Camera di commercio, ne sai qualcosa? O dove posso guardare per informarmi meglio?
Grazie mille

Io proverei a sentire la Camera di Commercio Italiana per il Portogallo (http://www.ccitalia.pt/), di sicuro sapranno indirizzarti  ;)

Facci sapere come andrà!

Nuova discussione