Trasferirsi

Scrivere questo post per me non è facile anche se è in anonimato.
Dopo anni di abusi violenze maltrattamenti ho trovato la forza di denunciare.  Ma la legge italiana è lenta,   E lui continua a vivere sotto il nostro stesso tetto. Ho provato a chiedere aiuto ai suoi, perché non mi sento sicura, ed ho paura, ma anche se gli stanno vicino e lo appoggiano, non ne vogliono sapere di aiutarlo, accogliendo in casa con loro provvisoriamente.
Il mio desiderio è riuscire ad uscire da questa casa, andare lontano da qui, anche perché   non ho nessun familiare o amicizia che mi lega a questo posto. Ma anche questo la legge non lo permette così facilmente. In questi ultimi anni è come se fossi regredita, Mi sento come se non fossi più capace a far nulla,  e non ho nessuna competenza, ma so che non era così, che non può essere così..
L'unica maniera, certo non immediata (anche perché se così fosse sarebbe un sogno e non la realtà), per potermi allontanare da qui, è trovare lavoro, visto che qui in italia non c'è l'ho. Sono "nulla tenente". So che la Spagna in questo ( aiuto a donne che hanno subito violenze) è molto più presente e d'aiuto, ma qui in italia non è sempre cosi. Purtroppo io non ho la testa per uscire a imparare altre lingue.  lo spagnolo lo stavo iniziando a studiare so poco, ma vedo che non mi è cosi ostile. Se arrivo qui a scrive è perché l'ambiente che mi circonda è il suo di LUI e tutti danno appoggio e sostegno a LUI isolandomi completamente. Loro non sanno cosa accadeva in casa nostra, e da chi sa qualcosa, mi sono anche sentita dire... "Se cosi fosse, sono io che gliel'ho permesso".
A questo punto, devo trovare il modo di riprendere il mano la mia vita. Per prima cosa allontanandomi da qui, soprattutto per il mio piccolo bimbo, qui non posso farcela, non c'è la faccio... MA c'è un grosso MA...  posso solo avere il permesso, se trovo un lavoro. Ho fatto alcune ricerche, ho chiesto Mi sono informata, scuole e affitti,  e mi sono indirizzata verso Málaga, e, c'è stata una persona che ha scritto che a Vélez fuori Malaga le scuole pubbliche sono ottime, c'è un sistema che aiuta i bambini, che non sanno la lingua ad integrarsi. Chiedo a voi qualsiasi consiglio, anche inerenti a dove, ma soprattutto come posso fare per cercare di trovare un lavoro Se è possibile.
So che molti penseranno  che il mio bimbo ha il diritto di vedere suo papà, ed è giusto... Ma mi è stato detto che qui in italia lo potrebbe vedere poche ore... fin che non seguirà un percorso per farsi aiutare, ed io per il mio bambino lo spero che lo faccia.. anche se lui non accenna a volerlo fare...
Per questo motivo anche se ci fosse la possibilità di trasferirci in Spagna lui non avrebbe problemi a viaggiare con l'aereo, soprattutto economicamente per venirlo a trovare...
Fino ad ora non ho mai avuto il coraggio di denunciarlo per la paura che nostro figlio potesse stare da solo con lui per più di poche ore.. sono rimasta per fare da scudo.. ma ho capito che così do anche un cattivo insegnamento a mio figlio, non può pensare che tutto questo sia normale, per lui è per il suo futuro come uomo... Scrivo tutto questo, ma so che che l'eventualità che noi non ci possiamo spostare da qui è tangibile... Ma non voglio lasciare nulla di intentato...   Grazie in
Anticipo a chi potrà rispondere... e chiedo scusa per gli orrori ortografici e per le troppe parole... Grazie

Ciao Lorj,

Mi spiace leggere della tua situazione, putroppo in merito a questo non sono in grado di darti alcun consiglio perchè il nostro forum tratta questioni diverse.
Se vuoi per il lavoro trovi tante informazioni e link utili da consultare nella nostra Guida sulla vita in Spagna.
Oltre al lavoro ci sono tanti altri articoli utili per il trasferimento.

Spero ti saranno utili.

Francesca

Grazie, purtroppo sto cercando informazioni, senza lasciare nulla di intentato. La cosa più importante è riuscire a trovare lavoro. E soprattutto anche dove possa il mio bimbo inserirsi senza problemi.
Scuole pubbliche buone.

Grazie

Nuova discussione