Residenza

Ciao a tutti, io come ho letto alcuni di voi , hanno già fatto, cerco  informazioni per avete la residenza in Tunisia e perciò rimanere lì gran parte dell'anno e poi magari per un mese fare ritorno in Italia.   Cosa bisogna fare per questo? 
Vi ringrazio e spero che qlcn di voi mi possa dare una mano

Buon giorno Carla e benvenuta nel forum, ci sono tante discussioni già affrontate sull'argomento ma un ripasso non fa mai male, per prima cosa devi stabilire una località dove sei maggiormente attratta, poi una volta venuta giù gli step che dovrai fare sono la banca per il conto corrente (in euro o in dinari convertibili) dove canalizzare la pensione, un contratto annuale di affitto, trascorso il periodo richiesto (ci sono località come Mahdia dove presentando il CUD si è ottenuta l'attestazione dalla banca, altre come Sousse dove servono 3 mensilità transitate sul conto corrente) presentare in polizia i documenti (2 fotocopie prime pagine del passaporto e della pagina con il visto di ingresso, 4 fotografie formato tessera, versamento alla recette de finance di 150 dt per permesso di soggiorno, attestazione bancaria e fotocopia, 2 copie del contratto di affitto autenticate per copia conforme, 2 copie modulo di richiesta del permesso di soggiorno rilasciato dalla polizia). Consegni il tutto e ti viene rilasciato un permesso provvisorio, dopo qualche mese ti arriverà il definitivo.
Una volta ricevuto il provvisorio vai in Consolato italiano e provvedi a fare l'iscrizione AIRE, quindi compili il modulo EP I/2 scaricato da internet, ti presenti all'ente di controllo fiscale tunisino per essere inserita tra i contribuenti tunisini (ti verranno chiesti altri documenti tra cui nuovamente la copia del contratto di affitto registrata, passaporto, permesso di soggiorno provvisorio, ecc, tutto in copia), una volta ottenuto il modulo EP I/2 vistato (fatti fare più di una copia) lo consegnerai all'INPS che detiene la tua pensione e di norma trascorsi 6 mesi si avvierà la pratica di defiscalizzazione della pensione. Sembra tutto lungo, difficile e complesso ma in realtà è qualcosa che si può fare in pochi giorni :)
Antonello

Grazie mille Antonello, sei stato più che esaustivo. Il problema è che io non sono una pensionata, ma semplicemente una donna che è stanca delle angherie che avvengono in Italia contro noi poveri contribuenti.   Attualmente no n lavoro, mio marito si pero'.  ....Pensi ci saranno delle strade diverse da percorrere quindi?    Ti ringrazio infinitamente della tua gentilezza . Carla

Se una volta che tuo marito va in pensione può procedere come ho descritto sopra, qui una fonte di reddito è essenziale per ricevere il permesso di soggiorno.
Un'alternativa è un paese europeo dove non serve permesso di soggiorno.

OK, ti ringrazio.  Speriamo di riuscire a breve a fare un giro, per renderci conto delle varie opportunita. Intanto ti ringrazio ancora . Carla

Nuova discussione