RITIRO AIRE NEL COMUNE DI ULTIMA RESIDENZA IN ITALIA

Ciao a tutti, volevo avvertivi che purtroppo ci sono comuni in Italia, paese di  "M" che nonostante avesse ricevuto l'email dall'ambasciata italiana a Lisbona per avvenuta iscrizione in Portogallo, si rifiuta di rilasciare il documento in originale e dichiara che basta una autocertificazione da presentare all'INPS, ma sappiamo benissimo che l'INPS, desidera solo il documento in originale, firmato e timbrato da un funzionario comunale, addetto comunale insiste nel dire che loro non rilasciano nessun documento in originale e che esiste una circolare del 2012 che conferma che gi enti accettano l'autocertificazione.
Grosso problema questo in quanto forse sarò costretto a rivolgermi ai carabinieri del mio paese.
Ciao a tutti.

Ciao Costantino ,

ho messo un MI PIACE  ma in  realtà mi spiace .....

.... speravo si fosse risolta.....  io farei un'autocertificazione  che cita:

0 io sottoscritto ... bla..bla  espatriato in Portogallo  ed iscritto AIRE come...
1 la mail ricevuta da ambasciata
2 ed eventualmente la  mail  inviata dal Comune (se te l'hanno mandata)
3 indica nell'autocertificazione che alleghi copia di queste mail
4 dichiari che ti avvali di questa facoltà (legge 2012 cerca i riferimenti corretti) causa  mancato rilascio da parte del comune in base a detta legge della certificazione AIRE
5 e  che pertanto sempre in  base a tale legge sarà obbligo dell' ente INPS effettuare tali verifiche.

poi la fai AUTENTICARE in comune e la mandi per raccomandata RR. all'INPS allegando copie delle mail

Così bypassi il contatto formale con l'impiegato e costringi l'Ente alla ricezione.

Poi puoi andare a rompere le @@  e  chiedere se  manca  qualcosa ...

allora sì minacciando di chiamare i Carabinieri per ... ??
omissioni di atti d'ufficio  in quanto INPS in base alla tua Autocertificazione
applicando le citate leggi 2012 ha l'obbligo di verificare in autonomia la eliminazione dai registri  Anagrafici con conseguente iscrizione Aire
.... se  non lo fa  E' L' INPS CHE OMETTE ... in quel momento e non prima li puoi minacciare di denuncia.

Il comune in realtà applica un principio di "semplificazione" autorizzandoti alla autorcertificazione.
E' l'INPS che sbaglia ... e li dovrai mettere di fronte ad una situazione provata dai documenti di:
- correttezza da parte tua nel fornire una documentazione idonea
- scorrettezza da parte loro nell'insistere nel volere un qualcosa che LORO DEVONO VERIFICARE-PRODURRE

ma devi fare questi passaggi  documentati che costituiscano prova scritta.

Vedrai che così risolverai ...

Un saluto
Ste

Io sto ancora aspettando la Mail del consolato speriamo in bene che non si sia arrenata

Ciao Ste, domani mattina riprovo ad andare in Comune e vedere se mi rilasciano sto cavolo di documento, altrimenti vado ALL'INPS di Legnano e vedo se posso fare come dici te, comunque siamo in un paese....Non mi esprimo che è meglio!

COSTANS :

Ciao Ste, domani mattina riprovo ad andare in Comune e vedere se mi rilasciano sto cavolo di documento, altrimenti vado ALL'INPS di Legnano e vedo se posso fare come dici te, comunque siamo in un paese....Non mi esprimo che è meglio!

si vede che ci tengono a trattenerci in Italia

COSTANS :

Ciao a tutti, volevo avvertivi che purtroppo ci sono comuni in Italia, paese di  "M" che nonostante avesse ricevuto l'email dall'ambasciata italiana a Lisbona per avvenuta iscrizione in Portogallo, si rifiuta di rilasciare il documento in originale e dichiara che basta una autocertificazione da presentare all'INPS, ma sappiamo benissimo che l'INPS, desidera solo il documento in originale, firmato e timbrato da un funzionario comunale, addetto comunale insiste nel dire che loro non rilasciano nessun documento in originale e che esiste una circolare del 2012 che conferma che gi enti accettano l'autocertificazione.
Grosso problema questo in quanto forse sarò costretto a rivolgermi ai carabinieri del mio paese.
Ciao a tutti.

In questi casi ( comunicazione con INPS ecc. )  la PEC potrebbe essere uno stimolo per gli enti a rispondere nei tempi dovuti  ?

Senzanome, si certo la PEC l'avevo già messa in programma. Grazie comunque

Buongiiorno a Tutti e a Costanz
A suo tempo ho presentato all'Inps la copia dell'attestato pervenutomi via PEC dall'ambasciata e non ci sono stati problemi.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

coraggio,
la vita é una guerra, non abbatterti: lotta dura senza paura contro l'amministrazione borbonica!
ciao
Dario

Per carità, prego chiunque legge questa mia nota di interpretarla con la dovuta leggerezza, senza alcuno spirito di polemica (come appunto non ve ne è alcuno nel mio intervento): ma cosa c'entra in questa discussione la "amministrazione borbonica"?
Aldo

caro Aldo,
lontano da polemiche, se vuoi possiamo parlarne in contatto diretto, qui potrebbe non interessare tutti
c'entra perché dalla sfortunata per tutti conquista del regno delle due sicilie si sono unificate regioni distantissime su un comune minimo denominatore tenendo il peggio e non il meglio
ecco il risultato: l'Italia di oggi, purtroppo
ecco la lotta impari costosa e frustrante del singolo per ottenere i propri diritti
quello che é successo a Constans é successo anche a me con l'INPS di Imperia e sono stato costretto a battere violentemente i pugni sul tavolo per ottenere ciò che mi spettava
Dario

Ciao Dario, finalmente tutto risolto...dopo aver discusso anche all'INPS di Legnano (certi dirigenti sarebbero da licenziare)!!!, ciao un'abbraccio

evviva!!!!!!!!!

il comune a inviato una mail al consolato a Lisbona ,
ricevuto pec certificata per conoscenza .

Nuova discussione
expected searchd protocol version 1+, got version '0'