Trasferimento animali

Ciao, con l'intento di trasferirmi dal primo gennao 2019, ho fatto
una prima visita di 8 gg a Marzo. Avuta impressione positiva avrei deciso di approfondire con una permanenza di ca 1 mese che penso di programmare per Ottobtre; in quel caso vorrei portare anche la mia cagnolina che poi naturalmente si trasferirà con me.
Vorrei chiedervi se ci sono difficoltà per l'ingrasso di animali .

Grazie

Giampietro

Salve Giampietro, ci sono già tante discussioni che riguardano il trasferimento di animali, ti riassumo comunque la questione, serve fare:
1) vaccinazione antirabbica;
2) dopo un mese test anticorpale rilasciato da un laboratorio di zootecnia sperimentale;
3) passaporto rilasciato dalla ASL;
4) certificato di buona salute rilasciato prima della partenza.

Io non ne ho avuti  . Ovviamente avevo con me il passaporto internazionale dove erano riportate tutte le vaccinazioni aggiornate ed il certificato del veterinario di buona salute ma in porto a Tunisi nessuno mi ha chiesto niente anche se in realtà la normativa sarebbe diversa ( vedi una ampia descrizione della normativa di qualche giorno fa di Anto&Simo ). Amici miei mi hanno confermato che poi non hanno avuto problemi né in Tunisia in uscita néon Italia in entrata.Per gli alberghi molti li accettano fino a 5-6 kg di peso . Per quelli più grandi ( come nel mio caso) possono fare problemi ma poi un sistema si trova sempre purché il proprietario sia una persona intelligente e sappia comportarsi ....Lo stesso dicasi per i ristoranti. É come in Italia spesso il problema non sono i cani ma i loro proprietari!

Caro amico, ciaoo


Caro amico ciao, sono ad Hammamet dal 31 dicembre mamma mia che burocrazia è impressionante un mare di difficillta.... Non so cosa consigliarti, io quando cn me ho un cane Pastore del Caucasio e ho fatto il passaporto, ma il problema non è questo qui i cani non possono entrare in nessun locale, sono interdetti e sono incaXXXX nero....

Moderato da Francesca 5 mesi fa
Motivo : Parte del contenuto è stato moderato

Caro NINO , io sono venuto in Tunisia con la mia cagnetta di taglia media ( 16 kg) e non ho trovato molti problemi. Quando li ho trovati li ho anche abbastanza risolti. Certo che un pastore del Caucaso pur appartenendo alla specie dei canidi ha dimensioni che richiamano di più gli orsidi...E lo dico senza offesa  ,  ma gli stessi problemi probabilmente li hai  trovati anche in Italia ...o sbaglio ?

Grazie a tutti,
molto cortesi, seguirò quanto previsto , spero di risolvere tutto.

A presto

ciao sono gianni  per quanto posso esserti utile posso dirti che se viaggi con un animale nn superiore a 8 kg lo puoi portare con te con un trasportino morbido il costo dall'italia a tunisi e di 50 euro...da tunisi a milano x esempio e di 18 euro  con tunisair logicamente con altre compagnie nn so con i dovuti documenti rilasciati anche dal veterinario non ce bisogno di prenotare posti bisogna tenerlo vicino alle gambe x terra o sulle gambe vai direttamente al checkin  puoi informarti anche con la compagnia tunisina. Io ho un gatto e nel 2019 voglio trasferirmi vedendo altri andare in tunisia con i loro animali gli ho chiesto questo e quanto so........sono stato in tunisia ad Hammamet a trovare degli amici che vivono li ha anni fanno anche le pratiche agli italiani per prendere casa  conto corrente  e casa.  quest'anno vado in vacanza  e a novembre vado a fare le pratiche della casa e di tutto il resto che serve per la residenza...se hai deciso di andare in tunisia ti conviene due o tre mesi prima di andare a fare le pratiche  cosi x quando dovrai andare hai gia tutto in regola....per quanto riguarda un animale dal  peso superiore agli 8 kg   ci  vuole  un tasportino da imbarco omologato come vuole la compagnia aerea perché vanno in stiva e i costi cambiano comunque meglio chiedere a tunisair.........spero che qualche informazione sia stata utile...

Alberto46 :

Caro NINO , io sono venuto in Tunisia con la mia cagnetta di taglia media ( 16 kg) e non ho trovato molti problemi. Quando li ho trovati li ho anche abbastanza risolti. Certo che un pastore del Caucaso pur appartenendo alla specie dei canidi ha dimensioni che richiamano di più gli orsidi...E lo dico senza offesa  ,  ma gli stessi problemi probabilmente li hai  trovati anche in Italia ...o sbaglio ?

Si il pastore del Caucaso è "Abbondante" ma la mia piccolina non è da meno, una Montagna dei Pirenei di circa 62 kg (ora l'ho messa a dieta) eppure non ho mai avuto alcun problema, chi ha paura cambia strada quando mi vede, chi è affascinato e non ha paura corre ad abbracciarla, chi è affascinato ed ha paura alza il pollice facendomi i complimenti... insomma una piccola orsetta polare :)
che funziona da ottimo deterrente contro gli inopportuni.

Cari Anto &Simo , le mie considerazioni erano solo legate al fatto che NINO è inc....to nero perché non lo lasciano entrare nei locali col suo molosso che , secondo gli standard , può pesare da 50 a 90 kg...Onestamente credo che anche in Italia NINO abbia spesso motivo  di essere inc....to nero...!

Alberto46 :

Cari Anto &Simo , le mie considerazioni erano solo legate al fatto che NINO è inc....to nero perché non lo lasciano entrare nei locali col suo molosso che , secondo gli standard , può pesare da 50 a 90 kg...Onestamente credo che anche in Italia NINO abbia spesso motivo  di essere inc....to nero...!

Vero, :D anche noi comunque quando andiamo in giro sia in Italia che in Tunisia con le "piccoline" siamo guardati in tanti modi, l'unica cosa che non ho fatto e che è dettata dal buon senso è stata andare a ristorante (anche a quelli con i posti esterni) con i cani, capiamoci avere un cane che da seduto è più alto del tavolino dove sono i piatti darebbe comunque motivi di discussione sia con gli avventori che con i camerieri.

Tornando all'argomento iniziale della discussione ci stiamo preparando per la partenza dalla Sicilia per il rientro in Tunisia, abbiamo interpellato la ASL di Messina sezione Veterinaria, l'impiegato ci ha risposto che loro non rilasciano alcun certificato ma che bisogna andare da un veterinario, siamo andati quindi da uno specialista consigliato da un amico che ha redatto due certificati di buona salute scritti in italiano.
La nostra intenzione sarà una volta arrivati alla Goulette di fare i controlli doganali ma non portare i cani dal veterinario a meno che non ci viene detto espressamente e vedere cosa succede. Ribadisco che sono in regola con vaccinazioni, titolazione e passaporti quindi nel caso ci dicessero di andare dal veterinario non ci sarebbero problemi.

Côme dire : siete persone di buon senso !!!!

ed ecco gli aggiornamenti del ritorno, la partenza da Palermo avviene nel modo più sereno possibile, un ispettore di polizia mi chiede Arya in prestito e la porta a passeggio mostrandola a tutti i suoi colleghi.
Il viaggio in nave (GNV) avviene come all'andata, tutto tranquillo, da obiettare il percorso ristretto che si può fare con i cani, alla fine Arya ha fatto pipì (ha allagato) il salone bar di poppa (potrebbero aprire della aree più spaziose ai cani visto il prezzo del biglietto).
Arriviamo a Tunisi, il doganiere ci fa scaricare l'auto, prova ad aprire il cofano e gli dico che è meglio se non lo fa, mi guarda, apro e vedendo Arya fa un salto indietro, allora prova ad aprire lo sportello posteriore, prima che riuscissi a bloccarlo lo apre e Maya gli si para davanti... a quel punto mi guarda sconcertato chiedendomi quanti ne ho di cani. Un inserviente della SUPS mi dice che devo passare dal veterinario (lo ignoro), finisco le pratiche doganali a tempo record quindi da bravi cittadini andiamo con le piccole dal veterinario che è chiuso (come al solito), decido di uscire dal porto e di vedere cosa succede, il primo controllo doganale in uscita mi chiede il foglio dei cani, gli dico che il veterinario è chiuso, che non ho il foglio ma che ho il precedente di 13 giorni fa scritto dal veterinario stesso, lui lo guarda poi scrolla le spalle pensando che non è una cosa che gli interessi e mi lascia andare.
Come considerazione direi che è meglio perdere qualche minuto, telefonare al veterinario e far fare il foglio di ingresso.

Nuova discussione