Close

Gestire lo stress da trasloco in Tunisia

Buongiorno,

Traslocare all'estero Ŕ un' impresa stressante sia dal punto di vista fisico che mentale.

Allĺinizio i punti di riferimento vengono a mancare. Come gestire questa situazione di disorientamento?

Quali sono gli aspetti che vi hanno creato pi¨ tensione prima e dopo il trasferimento in Tunisia: trafila burocratica, barriera linguistica, adattamento culturale, spostamento con famiglia al seguitoů

Eĺ possibile evitare che il trasloco diventi motivo di preoccupazione?

Avete dei consigli da condividere?

Come avete gestito o in che modo state fronteggiando la situazione?

Grazie per raccontare la vostra esperienza,

Francesca

La mia esperienza è diversa da quelle che devono sopportare oggi chi vuole trasferirsi in Tunisia.Per me è stato molto semplice perché sono arrivato con un gruppo di società italiane che hanno pagato tutte le spese necessarie per una buona sistemazione. Il tutto senza stress. Oggi é diverso. Mi dispiace di non essere utile.

Trasloco con vettore internazionale e mobilia al seguito è sconsigliato verso la Tunisia proprio per le varie sfaccettature burocratiche, del resto in caso di uscita con i mobili bisogna presentare dei documenti aggiuntivi che rendono ancora più ferruginosa la situazione.
Per evitare gli stress quindi la cosa migliore è comprare mobilia sul posto (il prezzo è senz'altro inferiore a quello del traslocatore) o orientarsi verso le case arredate.
Nel nostro caso ad esempio portammo un gommone a chiglia rigida di 5 metri e mezzo su carrello, fu un dramma l'ingresso, la gestione per i due anni di permanenza e la relativa uscita con un esborso assurdo sostenuto durante i due anni, sembra strano ma si risparmia venendo con una barca cabinata via mare.
Dopo questi due anni si è tutto appianato, ormai rientrando ogni tanto in Italia per le vacanze si prende qualche complemento d'arredo che qui non si trova, per il resto la lingua viene su da sola, le interazioni pure quindi diciamo che in compenso si vive bene basta sapersi adattare.

Penso che per l'adattamento non
avrei nessuna difficoltà........per quanto riguarda la burocrazia invece  ho i miei dubbi ......... potrei anche partire domani ma mi rimane in sospeso la vendita dell'appartamento ( di cui pago ancora il mutuo ) fatto questo con i vostri consigli sono sicura che riuscirò a far tutto .......ho anche  7 chihuahua 😍😍😍😍😍😍

Auasda :

ho anche  7 chihuahua

Ricorda per i cani che bisogna agire così:
1) microchip;
2) vaccino antirabbica;
3) dopo un mese dal vaccino titolazione anticorpi della rabbia (test anticorpale) effettuata presso un laboratorio di zooprofilassi sperimentale;
4) passaporto rilasciato dalla ASL veterinaria competente;
5) 24 ore prima della partenza certificato di buona salute dell'animale.
In bocca al chihuahua per il trasferimento :D

Grazie mille un bau bau dai miei chihuahua

Buongiorno a tutti, in particolare a Francesca che ha chiesto opinioni e esperienze personali relative ad un eventuale trasloco in Tunisia.
Io devo dire di avere si l'intenzione di prendere la residenza in Tunisia, ma non di traslocare dall'Italia.
Preciso.  Io cerco una casa ben arredata da affittare tutto l'anno e prendere la residenza, fermo restando che in Italia resta ancora in mio possesso la casa dove abito attualmente, quindi non ho necessità di fare alcun trasloco.
A disposizione per ulteriori precisazioni. Un cordiale saluto.

Angiolo

Nuova discussione