Assicurazione per studenti universitari

Buongiorno,

mi chiamo Daniele, ho 23 anni  e vengo dalla Sicilia.
Mi sono iscritto all'università di Colonia per frequentare la laurea magistrale in chimica (Master in tedesco), il corso ha una durata di due anni. Partirò tra circa 10 giorni

All'atto dell'iscrizione, l'Università ha richiesto una copia della mia tessera sanitaria-TEAM italiana, ma visto che starò per un periodo di tempo prolungato, volevo essere certo di avere una copertura completa in Germania. Andando a informarmi presso la mia ASL di competenza, mi hanno detto che per il rilascio del modello S1 è obbligatorio essere residenti all'estero.

Volevo sapere se è possibile (magari perché sono studente) convertire la mia assicurazione italiania da parte della sanità pubblica in una tedesca (AOK) semplicemente con la tessera sanitaria-TEAM italiana, oppure se è proprio obbligatorio per me trasferire la residenza. Altra domanda: non vorrei che allo sportello dell'ASL si siano espressi male e magari basta l'Anmeldung e non l'effettiva residenza con iscrizione all'AIRE.

Aggiungo che sono in genere molto attento alla salute, faccio controlli e esami regolari, quindi non mi basterebbe potermi recare all'ospedale per le urgenze, ma vorrei proprio medico di base e copertura ampia.

Grazie mille a chi mi saprà rispondere :)
Daniele

Ciao Daniele,

Ben arrivato su Expat.com!

Anche io so che l'S1 viene rilasciato ai residenti all'estero.
Diciamo anche che, i cittadini che trasferiscono la propria residenza all’estero per periodi superiori a 12 mesi, devono iscriversi all’A.I.R.E.

Un saluto,

Francesca
Team Expat.com

Nel tuo caso:

http://www.salute.gov.it/portale/temi/p … +carico%22

Il sito dice che da studente, puoi presentare la TEAM (specificherei anche a voce che hai il modello S1 e sei studente) e non pagare niente, salvo ticket, anche per prestazioni non urgenti. Come se fossi in italia.

Il sito è stato aggiornato 2 anni fa. Per sicurezza io chiederei ai maggiori assicuratori sanitari (AOK - TK) se funziona veramente così in modo da evitare sorprese una volta arrivato in ospedale.

Nei miei casi da turista:

-Durante un 3 mesi di studio di tedesco in Germania, mi feci molto male al ginocchio (parecchio gonfio e quasi impossibilitato nel camminare\correre per il primo mese), tanto che pensai che fosse rotto. Visita medica, RX, visita medica, RM e visita medica finale non le ho pagate presentando la mia tessera sanitaria TEAM, dopo aver compilato un piccolo modulo attestante il mio soggiorno temporaneo all'estero. La validità massima di questa è di 90 giorni.

Da dipendente:

-Ho stipulato un'assicurazione sanitaria tramite la mia ditta senza essermi registrato all'aire come espatriato. Ho solo presentato il mio domicilio tedesco (anmeldung).

Non devi registrarti come espatriato se non oltre i 12 mesi o se hai intenzione di rimanere più di 12 mesi. Capisci comunque che uno che ha intenzione di stare all'estero per oltre 12 mesi, difficilmente si iscrive entro 90 giorni all'AIRE perché in casi urgenti o di rientri "forzati" in italia, avrebbe poi problemi col SSN e non so dirti neanche quali sono i requisiti da avere\richieste da fare\tempi di attesa per ri-ottenere il diritto della sanità pubblica italiana.

Roberto93 :

non so dirti neanche quali sono i requisiti da avere\richieste da fare\tempi di attesa per ri-ottenere il diritto della sanità pubblica italiana.

E' semplice l'iter per reiscriversi al sistema sanitario italiano. Basta andare in Comune, avvisare di essere rientrati in Italia, ti danno un documento dove c'è scritto che hai fatto rischiesta di iscrizione presso anagrafe del comune di residenza, con quello vai al distretto sanitario.
Se si abita in un piccolo centro si fa tutto in una mattinata, per le grandi città magari ci vuole qualche giorno in più.

Se non hai un datore di lavoro, ma sei solmente studente, ti conviene iscriverti a una krankenkasse come studente, costa circa 79€ al mese e sei assicurato come ogni cittadino tedesco.
serve soltanto l’ anmeldung e non conta se se iscritto all’aire o no.

Nuova discussione