Close

Presentazione

Piacere, mi chiamo Virginia.
Sento l'America come la mia vera casa, pur non essendoci mai stata. Non può essere il semplice, famoso "American Dream". Per me è una sensazione molto profonda e di cui sono certa: la struttura e la forma delle case americane, l'accento americano, perfino le insegne, il cibo, i dolci,  tutto ,tutto mi fa sentire a casa. L'Italia la reputo bellissima ma non mi ha mai fatto sentire a casa, e ora a 34 anni capisco finalmente il perché.
Mi piacerebbe sapere se qualcuno prova le mie stesse sensazioni.
Mi sto attivando per iniziare a organizzare eventuale espatrio, mi piacerebbe trasferirmi in America e ricominciare interamente la mia vita, anche mettendo lì su una mia solida, bellissima famiglia, vivendo per sempre lì. Anche il lavoro è fondamentale, ci tengo ad essere autonoma e divenire a breve una libera professionista.
Dicono di me che abbia un'ottima presenza, pur non avendo secondo me una bellezza convenzionale, ma gli altri mi dicono che risulto un viso antico, dai lineamenti bellissimi e importanti, questo almeno è quel che mi sento dire. La mia altezza è nella media,ne alta ne bassa, di fisico ricordo molto quelle donne americane anni 50, quelle per intenderci della coca-cola. Non credo di avere un buon carattere, nel senso credo di essere profondamente buona di cuore ma forse proprio per questo sono, in società,  "dura" ai limiti della severità :  non è mai per cattiveria, quello mai, ma perché so che il mondo sa essere molto duro ed è anche necessario farsi rispettare, come donna e come persona, laddove la situazione lo richieda. Non sempre la bontà, purtroppo, è la soluzione corretta. Al contempo con le persone giuste e nelle situazioni giuste  so essere anzi molto allegra, giocherellona e di una complicità assoluta. Il mio  inglese non è ancora fluente per cui, non sapendo da dove iniziare a programmare la partenza, ho iniziato iscrivendomi a un corso di inglese. Inizierò a Milano la prossima settimana.
In Italia ho avuto tante amicizie, una storia d amore importante,  due lauree conseguite con ottimi voti, una famiglia numerosa e allegra, eppure il mio istinto è sempre stato alla fuga, ho sempre provato un vago senso di irrequietezza, quando proprio ti senti di non essere nel tuo posto, di non essere a casa tua, di essere una specie di ospite, pur senza che nessuno ti ci abbia fatto sentire. Nessun altro posto al mondo mi fa l'effetto dell'America. C è qualcuno che prova le mie stesse sensazioni? Un saluto a tutti, Virginia

Ciao Virginia,

Ben arrivata su Expat.com e grazie per la presentazione!  :)

Sul sito trovi diverse sezioni con testimonianze di italiani che vivono negli States, se ti va puoi dare una letta ai Blog negli Stati Uniti

In  bocca al lupo per il tuo progetto,

Francesca
Team Expat.com

Molte grazie, lo leggerò volentieri per iniziare proprio a capire il da farsi.
Penso serviranno mesi, l iscrizione a questo sito è stato il primo passo per cui grazie davvero.
A presto

Nuova discussione