Testimonianza di Alessio da Locarno

Buongiorno,

Con piacere metto a disposizione del forum la testimonianza di Alessio che vive e lavora a Locarno con la famiglia. 

Riporto un estratto della sua intervista:

Che strumenti hai usato per reperire informazioni sulla destinazione prima di trasferirti?

Vorrei fare una premessa: vivere e lavorare in Svizzera non significa diventare ricchi ed avere un tenore di vita miliardario, ma bensi lavorare ed avere un tenore di vita giusto e dignitoso.
Quindi tutti quelli che pensano che la Svizzera sia la nazione giusta per non far niente e diventare ricchi, farebbero bene a restarsene a casa propria.
Detto cio posso dirti che io ho usato uno strumento semplice, accessibile a tutti: internet. Google mi ha indirizzato sul sito ufficiale del Canton Ticino e da li ho avuto modo di leggere e capire le cose principali da fare per arrivare in Svizzera.
Segnalo un sito dove passo passo troverete tutto cio di cui avete bisogno: comparis.ch
Si tratta di un sito molto dettagliato che spiega tutto il necessario e ti guida passo passo su cosa fare e cosa non fare in Svizzera, parla dei sindacati, dei permessi di soggiorno o di lavoro, indirizza su siti di lavoro e di agenzie. Consiglio a tutti di visitarlo attentamente.

Come ti sei organizzato per il trasloco dall’Italia alla Svizzera?
Ecco questo è un discorso piu complesso!
Anzitutto bisogna trovare una ditta di trasloco autorizzata per i traslochi esteri al di fuori dell’Europa, in quanto la Svizzera è una nazione a sè e non fa parte dell’Unione europea, di fatto la sua attuale moneta è il Franco e non l'Euro.
Trovata la ditta di traslochi bisogna stilare una lista delle masserizie, cioè delle proprie cose incluso mobili e scatole ed indicare approssimativamente cosa contengono.
Sdoganamento e pratiche varie saranno a carico della ditta di trasloco.

Quali sono le prime pratiche da effettuare per essere in regola per lavorare/vivere in Svizzera?

In Svizzera i cittadini Italiani hanno il diritto alla libera circolazione per un periodo di 3 mesi, trascorso tale periodo ci sono solo 2 cose da fare: richiedere un permesso temporaneo per la ricerca di lavoro e richiedere un permesso di lavoro.
Vediamo come fare:
- Per il primo caso bisogna dimostrare di avere le possibilita di mantenersi e di far fronte a determinate spese, inclusi vitto o alloggio, a meno che non ci sia un parente o un conoscente che vi faccia una dichiarazione di Dimora  (non era il mio caso! Io non conoscevo nessuno).
- Il secondo caso e piu complesso riguarda il permesso L oppure B per il cui ottenimento bisogna rispettare questi parametri:
Trovare un alloggio
Trovare un lavoro e presentarsi presso l’ufficio stranieri di appartenenza consegnando la documentazione richiesta correlata di contratto d’affitto, contratto di lavoro, formulario debitamente compilato per la richiesta di permesso di soggiorno con timbro del datore di lavoro, 3 foto tessera e documento di riconoscimento italiano (il codice fiscale non serve, non sanno nemmeno cosa sia in Svizzera)
Dal 1 gennaio 2018 viene gestito tutto online, per informazoni potete consultare il link ti.ch/di/spop/chi-siamo/ufficio-della-migrazione/

Continua a leggere l'intervista : http://www.expat.com/it/expat-mag/1895- … carno.html

Clicca qui per leggere tutte le altre Interviste agli espatriati e condividile sui social networks, trovi le icone dedicate nella pagina di ogni intervista.

Se sei un espatriato e vuoi partecipare all’intervista, contattami ora!
Saluti,

Francesca

Nuova discussione