Close

Un Viaggiatore nel Mondo

Salve, a tutti mi chiamo Guglielmo il mio nik name é Zguglielmo sono originario di Roma ho lavorato per molti anni nel settore grafico del Gruppo Espresso-Repubblica dopo aver viaggiato in Europa - Nord America - Sud America - Africa - Oceania -  mi mancava  l’Asia  cosí nel dicembre del 1991  arrivo precisamente in Thailandia  e da questo anno in poi la viaggio da nord a sud comprese le isole fino al 2002 poi a Ottobre 2002  mi iscrivo all’Aire e prendo la Residenza nella cittá di Hua Hin 230 km. a sud di Bangkok nella regione di Prachuap Khiri Khan. Che dire ancora In tutti questi anni di Thailandia ho anche viaggiato per  tutta l’Asia, oggi sono  ancora residente in Thailandia sempre nella cittá di Hua Hin famosa localitá dove sorge la Residenza estiva del Re e l’antichissima stazione ferroviaria. Certamente in tutti questi anni ho visto la Thailandia crescere in peggio ho molta nostalgia della nazione di una volta ma purtroppo il tempo non si può fermare, ok termino scrivendo che per qualsiasi consiglio sono disponibile sia per la Thai che per l’Asia.....Sawadee Krap

Ciao Guglielmo,

Ben arrivato sul forum e grazie per la presentazione?

Ti va di parlarci dell'evoluzione del Paese cui sei stato testimone in questi anni di vita in Thailandia?

Grazie in anticipo,

Francesca
Team Expat.com

Ok in questi giorni mi trovo a Bangkok per dei documenti quando rientreró a casa scriveró delle cose. Saluti

Ciao Francesca giorni fà mi avevi scritto... Ti va di parlarci dell’evoluzione del Paese cui sei stato testimone in questi anni di vita in Thailandia??
Ok cerco di essere breve altrimenti ci vorrebbe un libro per descrivere i miei anni dal 1991 ad oggi 2018, arrivai il 19 dicembre del 1991 con Garuda Indonesia Airlines a quei tempi gli aerei arrivavano a Bangkok solo all’aeroporto International di  Don Mueang,  il Suvarnabhumi Airport era una distesa di paludi e venne costruito molti anni dopo inaugurato sotto il governo di Thaksin Shinawatra. Ricordo era il 1991 da poco 1 mese uscito l’Album di Michael Jackson “DANGEROUS” andando in giro per Bangkok salendo sui tanti Tuk-Tuk con le loro casse giganti suonavano quasi tutti  le canzoni di dangerous, in mezzo al grande caos con temperature altissime, allora non c’erano metropolitane,  di  anno in anno le ho viste costruire dalla Italian-Thai Development Pubblic Company, c’erano Taxi-Meter molto più vecchi di adesso, Tuk Tuk, e Bus senza finestrini, camminavi e vedevi i marciapiedi quasi tutti disastrati. Comunque dovunque andavi era tutto un sorriso pieno di orchidee, se entravi in un qualsiasi  shop pronti subito a servirti una bevanda  fredda e un fazzoletto profumato bagnato. Posso dire che negli anni visitai tanto Bangkok che oggi la conosco a memoria, molto e cambiato ho delle foto su un grattacielo che dopo tanti anni sono ritornato per confrontare quanti altri grattacieli hanno costruito. Per esempio la zona del Siam Center non era così come è oggi,  molti anni fà in quella zona sorgeva il bellissimo Intercontinental  Hotel ancora ho delle foto, bellissimo all’interno sorgeva una grande giungla con cascate e uccelli multicolori, mentre si ammirava il tutto si udiva una sottile musica orientale. Tutta la Thailandia era molto più bella di oggi,  andavo a Phuket  prendevo in affito il motorino le strade erano poco trafficate, spiagge  molto isolate, andavo a Phi Phi meravigliosa il traghetto ti lasciava dentro l’acqua e tu con i bagagli dovevi raggiungere la spiaggia dell’isola, ricordo  c’erano costruzione solo di legno ristorantini e bungalow ma tutto era solo nel piccolissimo centro, bastava entrare nelle viuzze di sabbia interne la vegetazione ed eri nel paradiso,  andavo a Krabi  arrivavo sul mare ad AO NANG c’erano solo le palme sulla spiaggia, poi ancora Ko Samui per citarne quelle più famose, mah, sono ritornato anni fà in questi luoghi uno schifo, (buste di plastica, motoscafi ovunque, cemento ovunque, mi fanno ridere i turisti di oggi che vi arrivano  facendosi self e postando qualsaisi video su Yotube), vorrei dirgli a tutti che vi siete persi.........Dovrei scrivere ancora per altri luoghi sempre le stesse cose  dal nord  Chiang Rai  la sera c’era un solo mercatino 3 ristoranti qualche bancarella scendevano dalle montagne le varie tribù, Chiang Mai allora tutti quei centri commerciali non c’erano, si viveva più dentro le mura della città, tutto era più semplice e bello. No scrivo di tutta la situazione politica che ho vissuto in questi anni tra colpi di stato, esiliati, elezioni sempre rimandate, centinaia di volte leggi cambiate sui visti sempre a sfavore dei famosi Farang, adesso c’è la rincorsa a costruire i treni veloci, nel frattempo nelle ultime feste di Natale ci sono stati oltre 400 morti sule strade anche questo è Thailandia,  ma lasciamo perdere. Termino scrivendo del mio grande amore che ho sempre avuto sulla Thailandia oggi devo dire che ne ho molto di meno, leggo in molti forum di gente che arriva da turista e tutto euforico a fine della vacanza si augura di venirci a vivere, ecco a questi proprio a loro suggerisco dicendogli che “il meglio di se la Thailandia l’ha già dato”  la Thailandia da Turista è una cosa, la Thailandia per viverci e un’altra cosa..... molto molto un’altra cosa. SAWADEE KRAP

Interessante spaccato Guglielmo, grazie per la condivisione!

Grazie !

Ciao Zguglielmo,
è molto interessante quello che scrivi, indubbiamente il Paese, come molte economie in via di sviluppo è cresciuto rapidamente tra luci e ombre. Comprendo la tua nostalgia per il periodo passato in Thailandia nei primi anni 90' e successivi e la il poco entusiasmo per l'evoluzione attuale.
Tu dici che non comprendi chi, venendo dal "bel paese" e da altri posti, si entusiasma per la Thailandia attuale che secondo te il meglio l'ha già dato.  Vero ma dovresti comprendere da dove vengono queste persone.  Io vivo in Italia da 50 anni e ti assicuro che il meglio di se il Paese l'ha dato 30 anni fa. Pur con tutti i necessari distinguo, la situazione attuale e la prospettiva fanno ritenere decisamente preferibile, per molti, non per tutti ovviamente, la Thailandia attuale anche se non corrisponde più alla thai che fu, o anche solo a 10 anni fa.
Ciao

Ciao Nestore giusta la tua risposta, le mie erano solo parole di nostalgia e mettere in guardia chi vuole venirci a lavorare pensando che sia tutto facile, comunque malgrado le mie piccole critiche  continuo a vivere quí in Thai la vita rimane sempre piú facile  dell’Italia che ormai ho salutato da diversi anni. Saluti

Nuova discussione