Affitto case a lungo termine in Portogallo

Buongiorno a Tutti,
molto probabilmente sarà più  facile dal 2018 poter stipulare dei contratti di affitto di durata di cinque anni.
L'incentivazione per i propriatari in questo caso  sarebbe quella di pagare meno imposte sul reddito d'affitto, comunque non più il 28% ma bensì meno.
La nuova riforma entrerebbe in vigore nel 1° trimestre 2018.
Questa nuova normativa dovrebbe permettere a chi risiede come RNH ad avere maggiore continuità abitativa e meno grattacapi.
Mi auguro che si possa ottenere, fattivamente, positivi e rapidi risvolti.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Caro Alfredo
Attualmente per l'AIRE non è necessaria la registrazione del contratto d'affitto, pertanto la registrazione è una responsabilità esclusiva del proprietario?
Saluti
Fabio

Buongiorno Fabio 1399,
perfettamente d'accordo é  di responsabilità  del proprietario portoghese in PT.
Però  non si sa mai che, in futuro, qualcuno in italia chieda il contratto.
Ci sarebbe un'altra soluzione In caso di rotture, essere in grado di dimostrare i pagamenti dei canoni di affitto.
Purtroppo sono molto pignolo ma credimi lo sono diventato ancora di più da molti anni per difendermi dai soprusi e vessazioni, parlo a titolo personale, dal sistema del paese che ho lasciato.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Ragazziiiiii .... quasi ... ehmmm ... insomma ...   :D

Il CONTRATTO deve essere registrato per avere regolarità nello  status di residente (prima) e  ottenimento  status RNH (poi)  questo sopratutto ed ASSOLUTAMENTE.

Ciao Sbertan
A me hanno dato la residenza di cittadino europeo in Portogallo, con la ricevuta del mio Comune, dove era già indicato il mio nuovo indirizzo perché appunto  avevo già indicato l'indirizzo della casa presa in Portogallo. Avevo con me il contratto ma non l'hanno chiesto.
Ho chiamato l'Ambasciata a Lisbona che ha accettato il contratto d'affitto non ancora registrato.
Certo succede tutto e il contrario di tutto e sicuramente è bene averlo registrato.
A questo punto a chi spetta la responsabilità della registrazione non espressamente indicata nel mio contratto d'affitto?
Saluti
Fabio

Ciao Fabio ... se mi permetti  (non offenderti)  stai facendo confusione.

Essere AIRE non significa avere esenzione dal PT !!

Agli ITA non interessa il contratto.

Il contratto DEVE essere registrato (devono esserlo tutti)  è per questo che ti fanno fare il NIF ... per monitorare  le possibili evasioni sulle tasse.

Se hai letto il forum  sono DUE le situazioni // gestioni da  "lavorare"

lato ITA per avere all'estero la pensione da parte INPS.

Lato PT per ottenere dopo la residenza lo status  di tassazione  (ancora) a 0 %

ciaooo

AGGIUNGO
non penso che il proprietario  si metta nei guai sapendo che tu presenterai domanda di residenza (fatta) e  domanda di esenzione !!  incrociano e lo "beccherebbero" subito.

Per cui stai tranquillo essendo un SUO obbligo tu non ometti nulla.

Ovvio ........era solo per specificare le richieste di documentazione da parte del Fiscal Portoghese...per la parte fiscale la mia pratica è andata a buon fine, nemmeno hanno voluto vedere la mia residenza storica e i miei "UNICO"  fino alla registrazione su Autoridade Tributaria...non volevo confonderci l'AIRE, scusami

Sberan...scusa ancora pagine 1 e 2 dell'EP-i intendi, certo e siccome mi fido poco a fare la raccomandata è l'unica cosa che devo ancora fare e andrò di persona a Lisbona...penso che comunque, avendo definito il NIF, la residenza definitiva anche fiscale, l'iscrizione al sito dell'Autoridade Tributaria centrale di essere a posto, penso che vorranno anche il modello che giustifichi la richiesta per ottenere i benefici fiscali "Pedido de Certificacao de Residencia Fiscal" che io ho già riempito e porterò a Lisbona con l'Unico che dimostri il reddito dichiarato su quest'ultimo documento.
Ciao

Di chi parli dei PT ?  per farti firmare EP1 ?
Se ricordo bene una volta in loro possesso te lo spediranno all indirizzo PT poi dovrai farlo avere ad INPS in originale ... e loro lo lavoreranno con somma calma dopo il decorso dei 180gg.
Saluti

l'Aire ha bisogno di un contratto qualsiasi, un utenza, l'affitto, in cui si dimostri che si ha una residenza effettiva in Portogallo

Comunque credo che come in diverse situazioni, i contratti si possono registrare a necessità sopravvenuta

Si certo!!

un contratto é necessario all'Aire per effettuare l'iscrizione

Al consolato mi hanno detto che aggiungere obbligatoriamente un utenza nella richiesta Aire è una leggenda

Come al solito ciascuno dice la sua, d'altronde l'Italia é il paese dei campanili.
Mi spiegate come fanno ad avere la prova che siete effettivamente residenti la dove dite di esserlo se non hanno un documento? un contratto di affitto, di utenza?
vi credono sulla parola? fate l'autocertificazione?
se é cosi' fatemi sapere anche se siete riusciti a ricevere la pensione esente da imposte con un semplice "per cortesia" gentile allo sportello Inps
se non ho capito spiegate, non per me perché sono iscritto all'Aire da 27 anni e residente in Portogallo da due, ma per i nuovi
grazie
ciao
Dario

Nuova discussione