Close

Crescere i figli a Malta

Buongiorno,

Com’è essere genitori a Malta?

E’ un Paese adatto per crescere i figli ed offre loro un futuro migliore rispetto a dove sono nati?

La città dove abitate è a misura di bambino?

Vivendo all’estero, quali sono state le principali paure, o difficoltà da fronteggiare,  e come le avete superate o le state affrontando?

Esiste un supporto scolastico per i bambini stranieri?

Come si svolge la quotidianità di una famiglia italiana a Malta? Cosa vi piace fare nel tempo libero?

Se non vi foste trasferiti, sareste stati dei genitori diversi e sotto che punti di vista?

Grazie per la condivisione,

Francesca

Buongiorno,
crescere un figlio a Malta è di certo un grande vantaggio per il bimbo. Perchè imparerà ad usare e parlare correntemente 3 lingue.
Essendo una piccola isola, la delinquenza e il controllo del territorio risultano rispettivamente più ridotta e circoscritta; e con un controllo più semplice.
Difetto: nei mesi invernali per i bimbi non ci sono molti posti di divertimento e svago, per fortuna l'inverno è corto e l'estate lunga.
La scelta della scuola è quasi obbligata in favore di una privata, di lingua inglese; in quelle pubbliche lalingua è il maltese, con l'impossibilità di aiutare il bimbo nei compiti, per genitori stranieri.
Nel complesso crescere un figlio a Malta offre un bilancio positivo

Salve,

Noi viviamo a Malta da quasi 2 anni (prima abbiamo trascorso 3 anni in Sudafrica).

Malta è una piccola isola ma è bene organizzata per crescere I figli.  Le scuole pubbliche sono gratuite ed Il sistema medico è ottimo.  Le cure mediche in ospedale sono gratuite se si dimostra di avere un lavoro e presentando una busta paga. Ci sono tanti parchi gioco per I bambini e Il livello di criminalità è tra I più bassi d'Europa (se Non Il più basso). Ci sono anche I contro naturalmente ma I pro ( legati soprattutto ai vantaggi per crescere nostra figlia ) ci hanno convinto a restare.

Se avete altre domande resto disponibile.

Saluti

Nuova discussione

Traslocare a Malta

Consigli per preparare un trasloco a Malta