Close

Testimonianza di Elena da Plaisance du Touch (Tolosa)

Buongiorno,

Con piacere metto a disposizione del forum la testimonianza di Elena che vive a  Plaisance du Touch da tre anni con il marito e i loro due bambini.
La città, giovane e vivace, le è piaciuta fin da subito e, superate le comprensibili paure per l'inserimento scolastico del figlio più grande (che si è adattato bene e ora parla francese da far invidia a Vincent Cassel!), si gode appieno questa esperienza all'estero che sta fortificando ed unendo la famiglia ogni giorno di più.

Riporto un estratto della sua intervista:

Qual è stata la prima sensazione provata toccando suolo francese? Ti sei adattata con facilità alla vita in Francia?

La prima sensazione che mi ha dato la città è stata positiva, Toulouse è  bella, viva giovane molto occitana e leggermente sonnacchiosa mi è subito piaciuta, ma non ti nascondo che ero anche spaventata, soprattutto per l'inserimento di mio figlio che aveva 4 anni e mezzo e non parlava una parola di francese, come me del resto. È vero che i bambini si adattano ma, quando i bambini sono tuoi, qualche pensiero ce l'hai.
Naturalmente l'inizio è stato un po' difficile, ma grazie ad una maestra che è stata capace di seguire il suo ritmo senza forzare, si è adattato bene e ora parla francese da far invidia a Vincent Cassel.

Il problema più grande che ho avuto (e che ancora ho) è legato alla lingua, comunico e me la cavo in tutte le situazioni, ma c'è ancora da studiare!
Per il resto la Francia (almeno quella del sud) è culturalmente affine all'Italia e lo stile di vita non è così diverso.
Amano molto la vita e le attività all'aria aperta, ci sono parchi e piste ciclabili ovunque, ci sono iniziative culturali, sportive, familiari.

Confesso che non ho trovato corrispondenza tra le persone che ho conosciuto e lo stereotipo classico del francese, al contrario sono tutti molto cortesi e disponibili con una certa propensione alla convivialità, al divertimento e allo stare insieme.

Riguardo alla sanità pubblica francese, che normativa vige per un italiano iscritto AIRE?

I cittadini italiani stabilmente residenti in Francia hanno diritto all'assistenza sanitaria attraverso l'iscrizione alla Casse Primaire d'Assurance Maladie, che gestisce l'assistenza sanitaria dei lavoratori dipendenti mentre i lavoratori autonomi e gli imprenditori sono affiliati a RSI.
Bisogna iscriversi alla CPAM del département di residenza e richiedere la Carte Vitale.
Le regole per un cittadino Aire e per un cittadino francese sono le stesse.

Continua a leggere l'intervista : http://www.expat.com/it/expat-mag/1791- … ancia.html

Clicca qui per leggere tutte le altre Interviste agli espatriati e condividile sui social networks, trovi le icone dedicate nella pagina di ogni intervista.

Se sei un espatriato e vuoi partecipare all’intervista, contattami ora!

Saluti,

Francesca

Nuova discussione

Traslocare a Tolosa

Consigli per preparare un trasloco a Tolosa