Close

portale inps

buonasera a tutti.
sono entrato stasera nel portale inps e ho cercato  riscontri alla mia domanda di esenzione della doppia inposizione fiscale che ancora non ho ottenuto ( sono passati pochi mesi)
sono arrivato alle sezione:
https://serviziweb2.inps.it/CassettoPre … tadinoWeb/
qui trovo il link:
D.21/09/2015 Rich.Detr.Res.Estero
entrando in questa sezione trovo:
-i miei dati anagrafici con riportata la residenza in portogallo,
-una dichiarazione DECRETO 21 SETTEMBRE 2015
Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà
DICHIARO, ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445:
    di non essere residente nel territorio italiano e di risiedere in EVORA (Z128);
    di aver prodotto in Italia almeno il 75 per cento del reddito complessivamente conseguito nel periodo d'imposta, assunto al lordo degli oneri deducibili e comprensivo dei redditi prodotti anche al di fuori dello Stato di residenza;
    di non godere nel Paese di residenza e in nessun altro Paese diverso da questo di benefici fiscali analoghi a quelli richiesti nello Stato italiano.

con una casella da flaggare su CONFERMO.

qui mi sono fermato perche' e' una dichiarazione irrevocabile e non capisco bene dove vada a finire.

Qualcuno ne sa qualcosa ????

tuta.io :

buonasera a tutti.
sono entrato stasera nel portale inps e ho cercato  riscontri alla mia domanda di esenzione della doppia inposizione fiscale che ancora non ho ottenuto ( sono passati pochi mesi)
sono arrivato alle sezione:
https://serviziweb2.inps.it/CassettoPre … tadinoWeb/
qui trovo il link:
D.21/09/2015 Rich.Detr.Res.Estero
entrando in questa sezione trovo:
-i miei dati anagrafici con riportata la residenza in portogallo,
-una dichiarazione DECRETO 21 SETTEMBRE 2015
Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà
DICHIARO, ai sensi dell'articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445:
    di non essere residente nel territorio italiano e di risiedere in EVORA (Z128);
    di aver prodotto in Italia almeno il 75 per cento del reddito complessivamente conseguito nel periodo d'imposta, assunto al lordo degli oneri deducibili e comprensivo dei redditi prodotti anche al di fuori dello Stato di residenza;
    di non godere nel Paese di residenza e in nessun altro Paese diverso da questo di benefici fiscali analoghi a quelli richiesti nello Stato italiano.

con una casella da flaggare su CONFERMO.

qui mi sono fermato perche' e' una dichiarazione irrevocabile e non capisco bene dove vada a finire.

Qualcuno ne sa qualcosa ????

.  Mi sento di dirti solo questo: non compilare questo modulo perché non c’entra nulla con la tua domanda di esenzione per la doppia imposizione. Poi vai presso l’agenzia Inps, o scrivi, o telefona, e informati sullo stato della tua domanda. Se chiami il call center ti indirizzano loro. Sul tuo sito Inps, una volta accreditato, puoi verificare su : Stato Domanda, a che punto è la tua pratica. Se non hai capito ciò che ho scritto, ti consiglio di rivolgerti ad una agenzia che svolge queste pratiche, altrimenti rischi di girare a vuoto per molto tempo. Questo è il mio consiglio.

Grazie mille. Averci poi notato che nn c'entra nulla. È una sezione relativa ad altre cose.
La domanda di esenzione l 'ho presentata a mani all' Inps che mi ha rilasciato un semplice timbro Inps con data sulla mia copia.
Ora sono entrato anche per cambiare la accredito in banca è mettere quella portoghese. Una operazione che sarebbe anche semplice, però quando inserisci l'iban portoghese che è  a 15 lettere anziché 17 come in Italia , ebbene esce un segnale di errore in rosso praticamente incomprensibile e lì mi fermo. .....hai ragione tu . Si gira a vuoto...

x   tuta.io

per la precisione i due iban sono di 25 e 27 caratteri :-)

x tuta.io
in effetti i caratteri portoghesi sono 25 anziché 27 come in Italia
è successo anche a me
torna indietro e sicuramente nella pagina precedente non hai "flaggato"
banca estera ma italiana
problema risolto
saluti

PROMEMORIA
--------------------------------
Gli IBAN delle nazioni EU aderenti all'area SEPA sono di lunghezza ALFANUMERICA variabile da min 15crt  ad  un max di 31crt

ho tentato due passaggi. il primo chiedendo cambio banca senza specificare il paese : risposta : "inserire un codice iban valido di 27 caratteri."
secondo tentativo specificando banca estera , flaggato il paese: portogallo .
risposta bella  in grande e di colore rosso:
"Servizio Validazione Ufficio Pagatore: SWIFT / BIC:"11 CARATTERI TOTALI: 4 CARATTERI BANCA + 2 CARATTERI NAZIONE + 2 CARATTERI DELLA CITTA DELLA BANCA + 3 CARATTERI CHE RAPPRESENTANO LA FILIALE OPPURE ""XXX"""
Letta cosi  : 11 caratteri totali????, inoltre se aggiungo le tre xxx  all'iban portoghese : fanno 28 caratteri.... bhooooo.
Poi, ovviamente alla finestra inps: "variazione ufficio pagatore" rimane scritto " da completare"
usero' la posta elettronica certificata e inviero un cartaceo scannerizzato... il modello AP03 .

Alla fine ho scoperto che basta aggiungere tre x allla fine del codice swift e la procedura funziona...

tuta.io :

Alla fine ho scoperto che basta aggiungere tre x allla fine del codice swift e la procedura funziona...

Precisazione  sui codici swift o BIC.

Innanzitutto  sono la STESSA cosa.

il codice  è di 8crt se completo, cioè avente  l'indicazione della filiale destinataria finale.

Se si hanno solo 5 caratteri    si completa aggiungendo XXX  (non zeri, solo x per completare il campo che è di 8 crt).

Nel primo caso a livello informatico il trasferimento è già impostato per raggiungere la filiale agenzia ove è sito il conto.

Nel secondo caso (5 crt da completare)   il denaro è inviato alla sede NAZIONALE (per definizione 1  ed  1  sola) di quella banca, che, a livello interno girerà le somme alla filiale destinataria, questo anche in modo automatico sui loro sistemi.

Seguo  :|

Capito. Adessi scannerizzo il modello , lo completo e lo inserisco nel portale inps ....
Grazie dellle indicazioni

INPS: Se a qualcuno interessa racconto la mia, personale, diretta e certa esperienza...finora...:
sono pensionato Inps e in Portogallo ci sono arrivato a fine luglio, con l'intenzione di starci a vivere; la mia pensione veniva accreditata su c/c bancario italiano (sempre quello che avevo in uso anche prima di andare in pensione) quindi fin dalla prima erogazione.
In occasione di qualche giorno di rientro in Italia (per sistemare alcune cose) sono andato alla sez. Inps territoriale e ho chiesto di ricevere la mia rendita su c/c bancario portoghese.  Informativamente l'incaricato mi ha detto che per la mensilità di novembre non sarebbe stato possibile, ma che ci sarebbero ampie possibilità per l'erogazione di dicembre...ho pensato che la cosa aveva senso: eravamo attorno al 18/20 ottobre...
Mi ha consegnato i moduli da compilare e firmare e (dopo averli prudentemente e ampiamente fotografati) glieli ho consegnati a fronte del rilascio di ricevuta con n. di protocollo assegnato alla domanda.
Come previsto la mensilità di novembre è stata accreditata sul solito c/c italiano.
IL GIORNO 1 DI DICEMBRE ACCREDITO DUL C/C ACTIVO BANK IN PORTOGALLO!
...allegria...ma c'è ancora della strada da fare per vedere accreditato "il lordo"...che credo sia l'obiettivo della maggior parte degli altri miei compagni d'avventura...
Una ultima mia "pacifica" considerazione: si, certamente farò degli errori (...quanti ne ho fatti finora!!!), si, certamente perderò più tempo (...quante ne ho fatte di corse contro il tempo!!!) si, "i professionisti" sanno come fare (...quanti ne ho pagati di questi "bravissimi a chiacchere"!!!)...
Questo argomento, secondo me, si iscrive nel perimetro dei "diritti"...quindi OGNUNO dovrebbe essere (o essere messo) in grado di poterli ESERCITARE gratuitamente.
...ovviamente vale sempre: "PER ARRIVARE ALL'ASSE DEL PANE TI DEVI ALLUNGARE".
Ciao a tutti!

Grazie per averci raccontato la tua  esperienza

Giuliana

Più o meno ci sono passato anche io come ivooscar. Nel senso che sono venuto anche io in Portogallo ai primi di Luglio.
Nei vari passaggi fatti quello che mi preoccupa di più  è proprio l'ultimo e più importante accadutomi.
L 'INPS ha regolarmente ricevuto il  modello regolare per la richiesta di detassazione infatti una decina di giorni fa , entrando nel portale INPS con le mie credenziali , spulciando negli infiniti menù ero arrivato nel punto giusto e leggevo , sotto la voce richiesta detassazione , "in lavorazione". Poi , pochi giorni fa ho letto : richiesta accettata.
Probabile che dalla richiesta accettata passino anche diversi mesi ma ,
a questo punto mi muovo comunque per acquistare una casa.
Oggi ritorno a vedere nel sito INPS , un po' per sincerarmi, un po' perché domani dovrei sborsare la caparra e che cosa trovo scritto ...... Al momento inaccessibile..... Solo quel menu, tutto il resto funzionava regolarmente.
La cosa mi preoccupa non poco.....
Forse sono paranoico vista la imminenza della firma di un sostanzioso assegno......mah

una domanda-conferma (a tuta.io e IvoOscar) : nei vostri post dite che siete arrivati in Portogallo a Luglio vero ? Prima di allora siete stati residenti in Italia ?
Se fosse così è corretto che per il 2017 non vi venga riconosciuta la pensione lorda in quanto mancano i 183 gg. di residenza all'estero.

Si. Purtroppo io ho la residenza il 12 luglio e ho capito che per quei 12 gg mi gioco tutto l'anno. Pensare che potevo tranquillamente partire in giugno . Che per altro avevo già cominciato a pagare appartamento  il primo giugno.
Se devo dirla tutta mi ha tratto in inganno totale un post letto proprio qui.
Non dico ne quale ne chi perché solleverei un polverone ;ma quel post , che ho poi riletto  10 volte, era molto ambiguo .
Diciamo che sono stato ingenuo e pollastro io.
Comunque mi aspetto che sia da gennaio la detassazione , massimo febbraio . Oppure Inps aspetta altri 6 mesi del 2018?
Quello che maggiormente mi preoccupa era la scritta , nel portale Inps , domanda accettata { con la detassazione che sarà corrisposta , quando sarà} ora scomparsa con scritto sezione inaccessibile .....

tuta.io. purtroppo hai già capito tutto da solo. in questo forum ci sono troppi "pontefici" che non hanno altro da fare. più volte ho scritto che si fanno troppe chiacchiere da "bar sport". bisognerebbe seguire i consigli di professionisti, che sono presenti on questo forum, oppure chiedere direttamente a agenzie che si occupano di trasferimenti. se non altro essendo dei professionisti, in caso di errori, pagherebbero le conseguenze. spero che ka tua esperienza possa essere utile ad altri. buona serata.
Beppe.

Nuova discussione

Traslocare in Portogallo

Consigli per preparare un trasloco in Portogallo