Tassazione liquidazione già percepita

Buongiorno,

chiedo una informazione per mio padre.
Si trova in pensione dal 1 gennaio 2014 e, per accordi con azienda privata per cui lavorava in termini di non concorrenza, ha ricevuto accredito liquidazione (una cifra piuttosto importante) a fine luglio del 2016.
La tassazione, credo di dica separata, avviene in genere due  tre anni dopo il percepimento.
In questa sua situazione, avendo già percepito somma ma essendo la tassazione ancora da applicare avrebbe benefici trasferendosi in portogallo?
Grazie mille dell'aiuto.

Federico

Salve,
NO NESSUN BENEFICIO

la tassazione  iniziale all'atto della liquidazione è quella base minima effettuata dall'azienda.
Successivamente l' Ag.Entrate avrà tempo 5 anni per  calcolare ed applicare l'aliquota media dei  5  ANNI PRECEDENTI LA LIQUIDAZIONE e  chiedere l'integrazione.

Mi permetto di dire che sono informazioni reperibili facilmente in rete ed  avrebbero evitato la domanda  ....

Grazie intanto.
Ho cercato un pò ma forse ho messo i criteri di ricerca sbagliati.
Detto questo la regola italiana non mi risulta proprio quella che dici come confermato dal commercialista.
La tassazione avverrà in via differita ma tenendo conto degli ultimi due anni precedenti rispetto all'erogazione.

Giusto ... due anni .. e già lo sapevi

MA  ALLORA  CHE  COSA  CHIEDI A FARE ??   :dumbom:

Il commercialista cosa ha consigliato  ?

Penso che sia la persona più indicata a cui rivolgere le domande.

Perchè mi chiedevo, non sapendolo, se dovendo ancora essere applicata la tassazione la fattispecie di un trasferimento all'estero modificasse le regole.
Certo, supponevo che, avendo percepito liquidazione nel 2016 quando era residente fiscalmente in Italia seguisse la regola italiana anche se con tassazione differita; non avendone però certezza ho chiesto per capire se il differimento potesse dare una opportunità di trasferimento all'estero.
Avessi saputo con certezza tutto non avrei chiesto.

scusa .. non hai risposto ..

percepito liquidazione nel 2016 quando era residente fiscalmente in Italia seguisse la regola italiana anche se con tassazione differita;

Il commercialista cosa dice  ?

bahhhhhh sig fadu72, se dopo aver parlato col commercialista

viene a cercare certezze su un blog in Internet, è tutto dire ...

auguri e buon proseguimento  :-)

Mamma mia quanti soloni...
Ti sembra che io e/o mio padre possiamo cercare una risposta definitiva ad un tema di questo tipo su internet privilegiandola ad un professionista?
Non mi conosci, dunque, hai tratto conclusioni affrettate e peraltro sbagliate.
Prima di chiamare il commercialista, siccome mi era venuta in mente questa possibilità leggendo in giro, ho preferito scrivere su un forum direi "specializzato" data la semplicità di utilizzo.
Non credo di aver fatto una cosa non consentita dalla policy o che possa aver arrecato disturbo.
Cordiali saluti

Proviamo ..... in base alle conoscenze ...

liquidato a fine luglio del 2016
residente fiscale ITA 2016
residente fiscale ITA 2017 

Per il 2017 non potrebbe sottrarsi all'imposizione dello stato ITA

Se cerca su AT FINANCAS  qui

http://info.portaldasfinancas.gov.pt/NR … RNH_EN.pdf

scaricherà il pdf  versione ENG che riporta le tipologie di somme  ESENTABILI  a  tassazione zero e  troverà anche
SOMME LIQUIDATE IN SEGUITO A LAVORO DIPENDENTE, assimilabili alle pensioni codice H.

Il caso al  limite possibile sarebbe stato essere trasferiti in FISCALMENTE avendo fatto 183 gg in PT nel 2016 .

Alllora credo sarebbe stato possibile .... però  prego ....porti  tutto al commercialista ... magari riesce a dare un'altra interpretazione,  consultando anche il trattato per evitare le doppie imposizioni ITA-PT del 1982.

Dico sul serio ....  non è uno sfottò.

Un cordiale solonissimo saluto

Stefano

scuasa se mi intrometto. ma giustamente hai chiesto a un commercialista che è la persona professionalmente più indicata a dare risposte certe. cosa chiedi a fare in un forum dove spesso si danno opinioni personali e magari non supportate da elementi certi e molto spesso sono chiacchiere da bar sport. oltretutto si tratta anche di persone non residenti in Portogallo e neppure pensionati e quindi nessuna esperienza personale.

Mìììììììì !!  Giuseppe !! .... 

quanto sei fiscale   :sosad:

Vado in pensione tra 34 giorni   :one   e  subito dopo in Portogallo ..... e  francamente senza bisogno di nessuna agenzia ....  spero  :joking:

:cheers:

SBERTAN :

Mìììììììì !!  Giuseppe !! .... 

quanto sei fiscale   :sosad:

Vado in pensione tra 34 giorni   :one   e  subito dopo in Portogallo ..... e  francamente senza bisogno di nessuna agenzia ....  spero  :joking:

:cheers:

ti aspetto a Faro :-)

ciao Sbertan. sono felice per te che fra 34 giorni vai in pensione. eppure mi avevi scritto che saresti andato in pensione nel 2022. comunque se passi da Quarteira la birra in fresco per te c'è sempre. in ogni caso non per polemica ma non sei l'unico che non è pensionato che continua a "pontificare" sul forum.  a presto.

Ciao Beppe .......   tra 34 gg esoNdo e poi pensione nel 2022 nel frattempo in PT per i periodi che mi serviranno a preparare il "loculo",  avendo acquistato un terreno.

Birretta ?? no cena al ForteNovo , nel frattempo hai visto dov'è ?

Lì a Quarteira in fondo oltre la passeggiata dopo il piazzale sabbioso che funge da parcheggio

ciao. si ho visto dove si trova il ristorante. ci andremo insieme. boa tarde.

Sbertan quando arrivi dicevo
Un abbraccio   Fabio

Sarò a  Sesimbra , nel  profondo NORD per Voi,  per rogito nella prima 15na di  dicembre.

Devo ancora pianificare nel dettaglio .

fadu72 :

Buongiorno,

chiedo una informazione per mio padre.
Si trova in pensione dal 1 gennaio 2014 e, per accordi con azienda privata per cui lavorava in termini di non concorrenza, ha ricevuto accredito liquidazione (una cifra piuttosto importante) a fine luglio del 2016.
La tassazione, credo di dica separata, avviene in genere due  tre anni dopo il percepimento.
In questa sua situazione, avendo già percepito somma ma essendo la tassazione ancora da applicare avrebbe benefici trasferendosi in portogallo?
Grazie mille dell'aiuto.

Federico

Comunque la liquidazione è avvenuta nel 2016, quindi gli anni da prendere a riferimento per la tassazione sono 2014 e 2015, si prendono gli imponibili dei 2 anni e si divide la somma per 2 ricavandone l'aliquota media da applicare. L'ufficio imposta nei 5 anni seguenti controlla l'esattezza dell'aliquota applicata e se del caso,ovvero tassazione applicata inferiore al dovuto, manda un avviso e chiede il versamento delle somme ancora dovute. Essendo somme relative all'anno 2016 la tassazione è italiana e non si sfugge, nulla cambia se nel frattempo si è emigrati in altro stato, il fisco ti segue ;)

direi che Mariella15  sia  più che qualificata   :top:


Esiste una remotissima possibilità ...  di cui parlo solo per   teorizzare in quanto oramai  la situazione è quella che ha detto Mariella.

Se nel 2016 fosse stato EXPAT per 183 gg che so  ....  dal 01.01 al  10.07   e richiedente RNH in PT  potrebbe FORSE   (necessario verificare natura delle somme in convenzione bilaterale 1982)   chiedere la tassazione in PT e sarebbe rientrato   per PT in casistica RNH  di tipo H pensioni \\ lavoro dipendente.

arcangelo :
SBERTAN :

Mìììììììì !!  Giuseppe !! .... 

quanto sei fiscale   :sosad:

Vado in pensione tra 34 giorni   :one   e  subito dopo in Portogallo ..... e  francamente senza bisogno di nessuna agenzia ....  spero  :joking:

:cheers:

ti aspetto a Faro :-)

e io ti aspetto a Ericeira ( ovviamente )

Buongiorno,
volevo esprimere solidarietà con Fadu72 che mi pare abbiate un pò strapazzato ingiustamente.
Ha chiesto al commercialista e poi anche il parere del forum. Che male c'è? A parte che i commercialisti possono anche sbagliare, dov'è il problema a sentire anche il parere degli iscritti al forum? D'altronde è nella natura del forum stesso lo scambio di pareri, o sbaglio? Se uno non ha risposta o non vuole rispondere, non risponde e basta. Rispondere e polemizzare mi pare abbia poco senso e sia inutilmente disarmante.
Saluti
Aldo

ALDOGRESINI :

Buongiorno,
volevo esprimere solidarietà con Fadu72 che mi pare abbiate un pò strapazzato ingiustamente.
Ha chiesto al commercialista e poi anche il parere del forum. Che male c'è? A parte che i commercialisti possono anche sbagliare, dov'è il problema a sentire anche il parere degli iscritti al forum? D'altronde è nella natura del forum stesso lo scambio di pareri, o sbaglio? Se uno non ha risposta o non vuole rispondere, non risponde e basta. Rispondere e polemizzare mi pare abbia poco senso e sia inutilmente disarmante.
Saluti
Aldo

Buongiorno Aldo, anche scrivere e commentare dei dialoghi che risalgono a novembre 2017 mi sembra inutile e disarmante. Capisco i riflessi di noi pensionati, ma dopo quasi 3 mesi.... luigi

Buongiorno Luigi,
mi piacerebbe che le risposte non apparissero polemiche, ma francamente non comprendo il senso della tua: nel forum ho letto stamattina lo scambio e stamattina ho espresso il parere. Stop.
Buona giornata
Aldo

ALDOGRESINI :

Buongiorno Luigi,
mi piacerebbe che le risposte non apparissero polemiche, ma francamente non comprendo il senso della tua: nel forum ho letto stamattina lo scambio e stamattina ho espresso il parere. Stop.
Buona giornata
Aldo

Buongiorno Aldo, il senso del mio intervento è che mi aspetterei un forum interessante, con interventi interessanti che pongono dei quesiti, possibilmente non ripetuti 100 volte , magari da chi non ha voglia di documentarsi e impegnarsi davvero a trovare soluzioni ai propri problemi, e risposte utili per poter migliorare nella comprensione delle diverse problematiche. Bene, con questo spirito io quasi tutti i giorni leggo gli interventi, ci dedico 15 minuti al giorno. Perché anche se ho fatto già tutte le mie pratiche ci sono sempre spunti interessanti. Quindi quando leggo interventi come il tuo mi chiedo: che senso ha fare un commento a una discussione chiusa 3 mesi fa ? A te per far sentire la tua voce? Ad altri che possono apprendere qualcosa di nuovo e interessante ? Forse un po’ più di buon senso e selezione ,negli interventi, migliorerebbe la lettura per quelli che come me lo leggono tutti i giorni. E non voglio essere polemico, ma tu hai fatto un intervento di principio, il tuo, e io anche, il mio. Luigi

ciao Aldo,
anche io ogni giorno mi comporto come Luigi.

quesiti, possibilmente non ripetuti 100 volte , magari da chi non ha voglia di documentarsi e impegnarsi davvero a trovare soluzioni ai propri problemi, e risposte utili per poter migliorare nella comprensione delle diverse problematiche. Bene, con questo spirito io quasi tutti i giorni leggo gli interventi, ci dedico 15 minuti al giorno.

Buonasera Luigi,
no, non sono affatto d'accordo, ma tant'è...ognuno ha diritto di pensarla come crede.
E altrettanto - fino a prova contraria - di scrivere facendo domande che non offendano nessuno, che sia per pigrizia di non essersi "preparato" prima sull'argomento, oppure per non aver semplicemente capito bene. Se chi ne sa di più di più vuole rispondergli, sicuramente farà piacere all'interlocutore e probabilmente ad altri lettori. Se invece uno ritiene che la domanda sia troppo stupida o inutile (per lui, ovviamente), ha tutta la libertà di non leggere e soprattutto non rispondere, nessuno gliene farà una colpa.
Buona serata.
Aldo
P.S.: scusate l'utilizzo inappropriato dello spazio. Io chiudo qui.

Nuova discussione