Close

COSTO BONIFICO CITYBANK

mi sono accorto che su ogni bonifico ricevuto da alcuni mesi mi vengono prelevati 20 €,prima non era cosi,telefono alla citybank e mi rispondono che il bonifico viene corrisposto per intero,vado in banca e mi dicono che dal mese di aprile 2017 per ogni bonifico in entrata la banca tunisina preleva 20 € di spese per ricevuta del bonifico,a parte l'esosità eccessiva ,succede anche a voi con le rispettive banche ? io ho un conto alla B.N.A

Mio marito ha l'accredito alla Biat e gli hanno fatto tre prelievi uno di 15€. sulla pensione poi uno di 13 ed uno di 19€. x un bonifico fatto in Italia. La giustificazione è stata che il secondo è il costo del bonifico il terzo prelievo è il costo per l'altra banca corrisponde ma l'impiegata non ha saputo dire di più xché non c'era il direttore

Ciao Diego...
Si anche à me lo fanno. ..da marzo credo. ...18 euro mio conto  BIAT....
Cosi é ....le Banche.....
:sick  :sick  :sick

Si e corretto Maria Pia....
Quando fai un Bonifico X l Italia chiedi Spese (Frais)100%Biat....risparmi. ..cosi paghi solo Biat. ...ça. 25 euro. ..totale
Io ormai faccio cosi da anni. ..e prelevo sempre Contanti. ..Che mi costa solo 4×1000
Poi li porto in Italia. ..e li Distribuisco. ...allé. ..mie...Bambine.....

per l'accredito della pensione sul conto BIAT prendono circa 15 € da due anni (da quando ho aperto il conto) non ricordo se l'Habitat o la BNP non lo fanno o mi sto sbagliando... CITI versa la somma intera comunque, la BIAT lo accredita il terzo giorno lavorativo (es. se il 1 del mese è lunedì io avrò i soldi in conto il 3 mercoledì ma il 2 verranno defalcate le spese).

in tutta onestà l'accredito viene fatto allo stesso giorno,anche se in pratica non mi cambia la vita,trovo comunque esagerato il prelievo per un bonifico in entrata,ma meglio  prenderla con filosofia tanto lamentarsi non serve a niente,grazie per le risposte

si viene fatto lo stesso giorno solo che la BIAT dice che dalla centrale è visibile solo il giorno successivo e la disponibilità in conto la danno il terzo, il fastidio più evidente quando ci sono delle festività e un fine settimana di inizio mese, per quanto riguarda la spesa di 15 euro per il bonifico in ingresso anche se non dovrebbe essere previsto francamente non mi cambia la vita specie a fronte della convenienza della defiscalizzazione quindi va bene così, d'altro canto ho la convenienza della BIAT come banca con diverse opzioni di home banking che mi offrono.

....ma. Certo.... Anche secondo me va benissimo..... Con quello  che ci guadagnamo.....
Poi basta vedere cosa si prendono le Banche Italiani....e......Monegasche.....
Ho smesso  di guardare le spese trimestrali che mi addebitano x non incazzarmi....
Il bello....che faccio tutto Online..... E mi dicono che non ho spese.....Bohhhh chi le Capisce ste  Cose

In Italia sia fare che ricevere un bonifico costa zero euro.

20 euro forse sono il piu' alto costo nel mondo.

I tunisini cominciano a spremere....cominciano...

Un bonifico internazionale fuori dalla Comunità Economica Europea ha sempre un costo ma mai sentito che viene applicato un costo alla ricezione è questo che trovo poco corretto

Allora parliamo di come avviene un bonifico internazionale fuori dalla Comunità Europea, una volta stabilito il bonifico la banca europea che lo emette si prende una somma di circa 9 euro per farlo, poi l'impiegato fa la fatidica domanda: "le spese per le banche intermediarie le prendiamo dal conto in partenza o dalla somma in arrivo?", questo perché le banche non sono quasi mai collegate direttamente quindi bisogna pagare le banche intermediarie per la loro opera di trasferimento valuta. In mancanza di un conto nella banca che emette (CITI) le spese per le banche intermediarie (che comunque vanno pagate) vengono prese dal conto di destinazione nel mio caso ammontano a circa 15 euro che vengono pagate il giorno prima del reale accredito dei soldi. Nulla di straordinario è normale amministrazione in caso di banche esterne alla Comunità Europea, ad esempio chi si trasferisce in paesi comunitari invece non solo ha una valuta pressoché immediata ma non ha spese e nel caso di una banca on line (tipo la FINECO) può effettuare i bonifici dall'Italia al paese Comunitario direttamente dal pc di casa, nel mio caso invece se volessi fare un bonifico dall'Italia in Tunisia dovrei contattare telefonicamente l'operatore e procedere con lui.

Fineco è cara. Quando sei all'estero e devi per forza usare una banca italiana non c'è niente meglio di Chebanca! conto digital. Confrontate le tariffe, specialmente della mastercard. Zero costi di prelievo e cambio. Bonifici gratuiti.
Poi vabbè, il costo che fa pagare la banca in entrata è un altro discorso, meglio che non parlo...

Headache :

Fineco è cara. ..

Vedi quando sei espatriato e residente all'estero o la banca l'hai cambiata prima o è meglio che non muovi più niente anche perché il discorso legato alla banca che si ha è soggettivo e privato come il conto stesso, molte persone non vogliono cambiare conto per tante situazioni legate allo stesso, altri non possono cambiarlo senza voler parlare del fatto che essendo residenti all'estero il conto corrente che si aveva (residente in Italia) deve essere chiuso e aperto uno da "non residente" e molti preferiscono fare orecchie da mercante e non comunicare nulla alla banca... insomma ne abbiamo discusso pure troppo, sarebbe come domandare con la moglie cosa si fa al letto... sono "cose private".  :o
Scusa riprendo un attimo il post, ho visto le condizioni di chebanca e rispetto al mio conto corrente Fineco non vedo tutte queste convenienze anzi ho massimali di prelievo molto più alti e senz'altro meno spese... e più carte per tutte le mie esigenze... scusa ma lo dicevo sopra.. la banca... sono cose private!!!

Nuova discussione

Traslocare in Tunisia

Consigli per preparare un trasloco in Tunisia