Close

Testimonianza di Roberta da Tokyo

Ciao a tutti!  :)

Con piacere metto a disposizione del forum la testimonianza di un'espatriata italiana a Tokyo.

Roberta viene da Alba, in Piemonte. Dopo la laurea in Lingue e Culture dell'Asia e dell'Africa si trasferisce per lavoro nel Principato di Monaco occupandosi di commercio internazionale. Trascorsi quattro anni in azienda decide di cambiare strada, mettersi in gioco e trasferirsi in Giappone.
Se vi incuriosce sapere com'è la sua nuova vita a Tokyo, leggete cosa ci racconta nell'intervista! 

Vi riporto un estratto della sua intervista:

Come mai hai scelto proprio il Giappone per iniziare una nuova vita?

Dopo il Liceo Classico, ho deciso di iscrivermi alla Facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell’Università degli Studi di Torino, corso di Laurea in Lingue e Culture dell’Asia e dell’Africa, specializzazione in Lingua Giapponese.
Ottenuta la laurea, ho quasi subito trovato lavoro per una società di trading nel Principato di Monaco che operava esclusivamente con il mercato giapponese, avendo così modo di usare quello che avevo appreso all’università.
Dopo quasi 4 anni in azienda, ho deciso di mettermi alla prova e di inserirmi nel mondo del lavoro giapponese. Da studente non ho mai passato più di 3 mesi in Giappone, e per una laureata in Lingua e Cultura Giapponese come me, l’ho sempre percepito come una mancanza.
Adesso, sono qui da quasi un anno, e lavoro da circa 10 mesi.

Che strumenti hai usato per reperire informazioni sul Paese prima di trasferirti?

Be’, ho imparato tanto all’università per quanto riguarda lingua, letteratura e storia.
Per l’aspetto culturale, hanno avuto molto peso le esperienze di home stay fatte da studente, poi con il precedente lavoro. Ho anche alcuni amici giapponesi che risiedono nella mia zona d’origine.
Nel 2015, quando ancora lavoravo a Monaco, ho potuto frequentare un corso di Business Japanese per 3 mesi, occasione che mi ha permesso di capire meglio la cultura del lavoro e le “business manners” giapponesi.
Sconsiglio di credere all’immagine del Giappone che traspare dai media (anime, manga, film, anche notizie al tg), perché è o esasperata in negativo o glamourizzata all’eccesso.

Appena sbarcata, qual è stata la prima sensazione che hai provato?

Quando sono arrivata lo scorso anno, era già la quinta volta per me.
All’aeroporto di Narita c’è un cartello, che chi arriva vede subito dopo lo sbarco e prima del recupero bagagli, che dice “おかえりなさい”, “Okaerinasai”, ovvero “Ben tornati!” in giapponese; un po’, ho sentito che quel saluto era proprio per me.


Continua a leggere l'intervista : http://www.expat.com/it/intervista/768_ … ppone.html

Clicca qui per leggere tutte le altre Interviste agli espatriati e condividile sui social networks, trovi le icone dedicate nella pagina di ogni intervista.

Se sei un espatriato e vuoi partecipare all’intervista, contattami ora!

Saluti,

Francesca

Nuova discussione

Traslocare a Tokyo

Consigli per preparare un trasloco a Tokyo