Buono a sapersi prima di andare in Portogallo

Ciao,
ma come si fa ad amare questo paese che ci sta letteralmente rubando tutto quello che avevamo auspicato di fare da vecchi? Non vedi che la politica pensa solo a se stessa e non gliene frega niente di noi? Io non riesco più ad amare questo paese, mio figlio è già emigrato 15 anni fa ed  oggi posso affermare che rimanendo in Italia non avrebbe MAI E POI MAI ottenuto ciò che un paese onesto coi suoi cittadini-contrinìbuenti dovrebbe garantire.
No, questa Italia (pur meravigliosa terra) non ci merita.
Roberto

Ciao Roberto,
molto semplice:
i furbetti sono quelli che trasferiscono fittiziamente la residenza in Portogallo e stanno invece in Italia invece di stare sei mesi e un giorno fuori
ora questo é pericolosissimo perché i mezzi di controllo del fisco sono innumerevoli dal controllo dei numeri di telefono alla spiata di portinaie e vicini
quindi per fare cio' bisogna mettere in piedi tutta una serie di accorgimenti, doppi telefoni, intestare case a parenti ed affini, ecc... cosa di cui noi italiani siamo rinomati specialisti,
il mio non é assolutamente un giudizio morale, ciascuno rischi come più' gli piace, ma:
lo stato di RNH residente non abituale é stato concesso dall'EU al Portogallo (ed alla Bulgaria) per aumentare il turismo ed incrementare il PIL del Portogallo, cosa che sta funzionando molto bene, quindi chi non sta al gioco danneggia tutti
penso di essere stato chiaro
un caro saluto
Dario

Buobguorno a Tutti e particolarmente a Dario,
ancora una volta ribadisco il mio totale consenso.
Purtroppo i furbetti, io li classicificherei in maniera peggiore, l'Italia é  a percentuale altissima.
Il consiglio che posso dare é  che questa massa enorme rimanesse a casa propria e non dibulgassero "questo  virus italico " altrove e sopratutto un Paese  come il Portogallo dove esiste ancora dignità e rispetto per sé e per gli altri.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Grazie Dario per la precisazione.
Non è il mio caso perchè come avrai visto in un altro mio post non vrdo l'ora di lasciare davvero questo paese che non mi rappresenta piu...anzi mi sta rubando ciò che ho faticosamemte raccolto in una vita di lavoro.
Il mio esodo in Portogallo (o altro paese) è fuor di dubbio. Questa Italia non mi merita!
Un caro saluto.
Roberto

Buongiorno Roberto "Biancor"
d'accordo e complimenti,
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

per Biancor                                                                                                                            Salve, non avresti potuto esprimere meglio quello che è anche il mio pensiero. Molti auguri sinceri Giulia

Grazie Giulia,
le mie sono parole di dolore e mortificazione per un paese dal territorio, cultura e storia meravigliosi... ma sciacallato da una gestione incredibilmente scandalosa (e purtroppo pure votata da noi!).
Purtroppo nulla è mai cambiato, qualsiasi colore sia andato al comando... E quindi non resta che abbandonare una nave in un ineluttabile declino. Infatti guardando i numeri economico sociali siamo in Europa inesorabilmente agli ultimi posti in tutto: servizi, famiglia, tasse, crescita economica, scuola, giustizia, sanità... E in TV si gongola per una misera crescita di 1 virgola???
È tutto dire.

Ricordiamocene alle prossime elezioni

per ricordarsi basta non votare.......

Infatti... È solo tempo sprecato.... Non meritano neanche quei pochi minuti

lo dico sottovoce, ma suggerisco gli iscritti a non trasformare questo forum in un "Libro dei Lamenti" ... lasciamo fuori della porta la politica ed il malcontento, parliamo di Portogallo e delle problematiche che accompagnano questa scelta e della migliore risoluzione delle difficoltà che si possono incontrare  ... :-)  grazie

Concordo pienamente Arcangelo.
La prima settimana di Ottobre io andrò in Algarve per un incontro esplorativo con agenzia locale.
Se avete domande ancora inespresse o richieste di chiarimenti per il trasferimento pensionistico potete postarle qui ed io mi farò vostro portavoce dandovi risposte quando torno.
Saluti

Ciao, anch' io sono interessato ad un' agenzia in Algarve. Posso avere le coordinate?
Grazie
Mario

Moderato da Francesca l'anno scorso
Motivo : La regola del forum prevede che non si faccia pubblicitÓ/raccomandazione di servizi su queste pagine
Ti invito a leggere il codice di condotta del forum

Esploriamo il Portogallo prima di decidere dove buttare l'ancora non esiste solo l'algave

Ciao, mi spiace per il ritardo nel risponderti ma sono stato (e sono ancora) impegnato in quanto mi trovo in Italia per diversi impegni in pochi giorni. Inoltre non ho ricevuto l'avviso della tua richiesta. Comunque ti fornisco due nominativi di italiani a cui puoi rivolgerti, sono persone disponibili e non chiedono parcelle. Uno è
Per la altre domande non ti sono d'aiuto in quanto io sono pensionato e non ho fatto ricerche di quel tipo. Spero comunque di esserti stato d'aiuto e ti auguro di riscire a trovare le info che cerchi. In bocca al lupo !

Moderato da Francesca 11 mesi fa
Motivo : Invia i dati personali (tuoi o di terzi) per messaggio privato: per garantire la loro privacy - questo è un forum pubblico, le informazioni inserite sono reperibili attraverso tutti i motori di ricerca!!!
Ti invito a leggere il codice di condotta del forum

Maurizio 52 buongiorno,
non credo di essere io il destinatario.
Grazie ugualmente e molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Ciao
l'unica domanda che mi sento di rivolgere , quali sono.le.proceduee da esplicare in Italia? prima di trasferirsi.
Grazie
Umberto

Buongiorno Umberto1949,
Premetto  che ho lasciato definitivamente l'Italia.
Le pratiche che ho svolto sono state le seguenti:
Disdetta : affitto, utenze e ama ;
Notifica nuovo indirizzo: a banche, assicurazioni, enti, associazioni, sindacato, etc..;
Chiusa partita Iva e messo termine ad attività in corso  (ovviamente, nel caso di impegno a scadenza, fortunatamente per me  entro il 31/12/2017);
Al momento che le autorità portoghesi (finanze) mi hanno rilasciato:
*lo stampato INPS, debitamente compilato e firmato a secco;
*nonché  la dichiarazione di residenza fiscale portoghese e quella di domicilio fiscale;
in tal caso ho consegnato all'INPS di pertinenza la documentazione per la richiesta del trattamento di della pensione al  lordo.
Questo é  stato "il tutto".
In caso di altro, ti aggiorno.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

PS. Una banca in italia ha chiesto la chiusura del c/c italiano per aprirne uno estero.
Penso che ci sia stato troppo zelo da parte del funzionario ma non voglio inoltrarmi oltre sull'argomento specifico.

PS. Una banca in italia ha chiesto la chiusura del c/c italiano per aprirne uno estero.
Penso che ci sia stato troppo zelo da parte del funzionario 


Ciao Alfredo,

invece ASSOLUTAMENTE corretto.
i conti accesi dai   NON   (più....ehhee)    RESIDENTI sono conti cosiddetti "esteri", una volta si aprivano ai cittadini stranieri  che operavano in italia, per domicilio o  attività.
In realtà ora più correttamente  sono conti  ordinari di  NON RESIDENTI .
Vale anche per le cointestazioni  con soggetti che RIMANGONO  RESIDENTI,  si dovrebbe scindere .

Buongiorno Sbertan,
Grazie, adesso é  molto più chiaro. Provvederò in tal senso non appena L'INPS smetterà  di versare su questo conto la mia pensione.
Infatti il conto estero sarà  intestato solamente al sottoscritto.
Ancora grazie, un caro abbraccio,
alfredo luigi caruso

Salve,credo di essere in tema  nel fare questa proposta. Premetto che non ho le idee  chiare su dove " mettere casa "  in Portogallo .Ne consegue che da Porto all' Algarve  , tramite l'autostrada , visiterò le più importanti località che avete cortesemente indicato
( Lisbona solo i quartieri appetibili ). MI auguro di potermela cavare in 15 giorni. Penso di arrivare a fine settembre 2018. Gioco a golf e spero di trovare un campo poco costoso. Se qualcuno ritiene di inviarmi il proprio numero di telefono ( tramite letterina )  e la località in cui si trova, senza arrecare troppo disturbo, mi  permetterò di chiamare  per bere un caffè insieme .  Grazie.

SBERTAN :

PS. Una banca in italia ha chiesto la chiusura del c/c italiano per aprirne uno estero.
Penso che ci sia stato troppo zelo da parte del funzionario 


Ciao Alfredo,

invece ASSOLUTAMENTE corretto.
i conti accesi dai   NON   (più....ehhee)    RESIDENTI sono conti cosiddetti "esteri", una volta si aprivano ai cittadini stranieri  che operavano in italia, per domicilio o  attività.
In realtà ora più correttamente  sono conti  ordinari di  NON RESIDENTI .
Vale anche per le cointestazioni  con soggetti che RIMANGONO  RESIDENTI,  si dovrebbe scindere .

Chiedo per chiarimento: è obbligatorio che l'INPS depositi la pensione di un non residente italiano sul conto estero? L'INPS non può continuare ad accreditare il c/c italiano (e lasciare all'intestatario del conto il compito di trasferire quanto serve sul conto estero o lasciargli usare le carte di credito/debito della banca italiana)?
Grazie a chi può dare delucidazioni in merito.
Saluti. Roberto

per BIANCOR

Roberto.. leggi attentamente .... hai fatto confusione e male interpretato.

RESIDENTE FISCALE IN PT
i conti che "lasci" in ITA divengono , mutata la fiscalità CONTI DI NON RESIDENTI cosiddetti conti ESTERI non CONTI ALL'ESTERO  come il conto che avrai in PT e  che sarà un conto di residente (per il Portogallo ovviamente)..

Ogni rapporto (conto/libr.risp./deposito titoli/ cert. deposito)  che lasci in ITA se cointestato con altre persone che non mutano la residenza (da ITA a PT)  dovranno essere scissi/chiusi .. per legge.

detto ciò

INPS accrediti
l'Inps  che sia lorda o netta, accredita la pensione dove tu comandi, sia su conto di NON  RESIDENTE,  che di conto di RESIDENTE  ove che essi siano.

esempio estremo
Non mi trasferisco fiscalmente ma ho una seconda casa in PT , un conto in PT e sono residente ITA (pago le tasse ITA)  se voglio fornisco l'iban PTxxxxxxx ad INPS che mi accredita la pensione in PT (ovviamente netta ... le tasse le pago in ITA).

INPS esistenza in vita
Se sei resid. fisc. PT, ed accrediti la pensione in PT
la Citybank che è la banca scelta da INPS per gestire gli accrediti sull'estero (quali che siano)  darà mandato a CITI (altra società) di inviare il documento per attestazione ESISTENZA IN VITA al tuo indirizzo estero.

Se sei resid. fisc. PT, ed accrediti la pensione in ITA, non sarà richiesta tale certificazione.

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/de … mdir=50197


Spero che ora sia più chiaro.

Stefano

Buongiorno a Tutti e a Bianvor,non si tratterebbe di un problema DELL'INPS quanto di quello relativamente legato all'aspetto fiscale.
Per chi risiede all'estero c'è l'obbligo di legge per chi ritenesse la necessità di avere un conto in italia, questo c/c deve essere un c/c residente estero.
Ciòé  dovuto, stando alla legge, per problematiche di trasparenza e fenomeni di reciclaggio ossia si tratta di antiriciclaggio.
Detto ciò  su richiesta dell'interessato l' INPS può accreditate la pensione lorda dove il pensionato desidera ossia:
In Italia, all'estero, nel paese in cui uno risiede, o in qualsiasi altra parte del Mondo.
Comunque al riguardo ci si é dibattuti, in passato, a lungo nel Forum.
Molto cordialmente, 
alfredo luigi caruso

Un avvertimento ( sono fuori tema ?): mi sono iscritto alla ASSOCIAZIONE ITALIANI A LISBONA con una cifra irrisoria tramite PAYPAL. Poi facendo maggiore attenzione  mi sono accorto che l' "associazione " non ha una sede , non ha un presidente , non ha un telefono. Ho chiesto più volte tramite chat con  Francesca ,che si presenta spontaneamente a chi entra nel sito, di avere queste informazioni .Francesca non risponde .  Tramite PAYPAL chiederò il rimborso della quota perché ITALIANI A LISBONA non è , con tutta probabilità, una associazione senza fini di lucro .

Mananni :

Un avvertimento ( sono fuori tema ?): mi sono iscritto alla ASSOCIAZIONE ITALIANI A LISBONA con una cifra irrisoria tramite PAYPAL. Poi facendo maggiore attenzione  mi sono accorto che l' "associazione " non ha una sede , non ha un presidente , non ha un telefono. Ho chiesto più volte tramite chat con  Francesca ,che si presenta spontaneamente a chi entra nel sito, di avere queste informazioni .Francesca non risponde .  Tramite PAYPAL chiederò il rimborso della quota perché ITALIANI A LISBONA non è , con tutta probabilità, una associazione senza fini di lucro .

Buongiorno Mananni, non ho mai ricevuto da parte tua una comunicazione in tal senso.
Forse per chat intendi la messaggeria privata?
Non ho mai ricevuto tuoi messaggi privati, altrimenti avrei risposto dicendoti che non conosco questa associazione pertanto non sono in grado di fornire maggiori informazioni al riguardo.

Giusto per chiarezza, visto che sono la moderatrice dei forum di Expat.com, mi presento spontaneamente per educazione a tutti i nuovi iscritti.

Nuova discussione