Close

Autismo e Germania

Ciao a tutti,

vivo da quattro anni in Germania, da tre anni con mia moglie e i nostri due bambini. Prima del trasferimento in Germania avevamo qualche dubbio ma nessuna certezza e i dottori italiani prendevano (e perdevano) tempo, le istituzioni latitavano.

Dopo poche settimane di asilo in Germania, la direttrice ci consigliò di consultare degli specialisti riguardo i comportamenti "strani" di mio figlio (3 anni all'epoca dei fatti) e dopo pochi mesi ricevemmo la diagnosi completa, autismo.

Adesso mio figlio ha 6 anni, frequenta un'asilo integrativo, con una logopedista ed una ergoterapista che effettuato una terapia 1:1 per due volte a settimana nell'asilo.

Spero che il mio post possa essere d'aiuto per tutte le persone che desiderano trasferirsi in Germania per lavoro e desiderano ricevere maggiori informazioni sull'argomento. Per qualsiasi domanda, sono a vostra disposizione.

Dario

Grazie Dario per la testimonianza!

Ti volevo chiedere se lo Stato tedesco contribuisse, ed in che misura, alle spese per la terapia con logopedista ed ergoterapista di tuo figlio.

L'iter per l'scrizione all'asilo integrativo come si è svolto?

Ancora grazie e un saluto,

Francesca

Ciao Francesca,

supponiamo che voi siate giá residenti in Germania, con un lavoro e l'assicurazione sanitaria tedesca:

Il primo passo da fare é quello di far tradurre la diagnosi da un traduttore giurato tedesco (puoi farlo anche inviando i documenti dall'Italia), ti faciliterá tutto l'iter burocratico. Se non ce l'hai poco male.
La prima cosa da fare é andare dalla pediatra locale e richiedere un esame specialistico presso l'istituto neurologico piu vicino. Ti daranno un appuntamento e al Bambino verranno fatti tutti i test necessari per poter emettere la diagnosi completa, il tutto in 4 mesi massimo.

Una volta ricevuta la diagnosi, la si presenta al pediatra e alla propria assicurazione sanitaria. Con la conferma della clinica e dell'assicurazione sanitaria potrai far richiesta per i vari aiuti quali:

-Tessera per viaggiare gratis con il Bambino sui mezzi pubblici
-Asilo integrativo o insegnante di sostegno
-Contributo economico , circa 300 euro al mese (un po' come l'accompagnamento)
-Terapie occupazionali all'asilo o presso i centri
-Logopedia

Non devi far altro che farti stampare la ricetta dalla pediatra e presentarla negli asili dove vorrestri registrare tuo figlio e dove fará terapia.

Per tutto questo tu non paghi un euro, per le terapie é tutto incluso nell'assicurazione sanitaria.

Molto gentile dario1981, grazie !

Salve, avrei intenzione di trasferirmi in germania, essendo una madre single di 4 ragazzi, non é semplice e poi ho scoperto da poco che il mio ultimo figlio di 7 anni ha dei comportamenti che rientrano nello spettro autistico, le complicazioni aumentano. Cmq sono in attesa di una valutazione definitiva e poi vedrò il da farsi... se avete dei consigli da darmi, sono ben accetti, grazie

Buongiorno Silvy,
il mio consiglio é quello di informarti con Google map, prima ancora della partenza, su quali e quanti "Integrativer Kindergarten" (asili integrativi) e "Zentrum für Kinderneurologie" (Centro per neurologia infantile) ci sono nella tua zona e lo "Jugendamt" (ufficio dei minori) del tuo "Kreis" (provincia); in questo modo potrai valutrare se cercare casa in una zona piú favorevole. Il mio consiglio é: evita le grandi cittá, per i Bambini autistici sono un Inferno, le scuole sono strapiene cosí come le sale d'attesa.

Il mio consiglio é quello di imparare parole in tedesco che dovrai usare durante un colloquio con i Medici, per capire e farti capire ( molto utili sono i siti come leo.org e linguee.de/deutsch-italienisch, dove potrai trovare degli esempi con frasi complete).

In che zona dovresti andare?

Salve Dario, siamo stati per un breve tour a düsserdolf a giugno, e siamo rimasti affascinati da questa città, abbiamo visitato anche kõln, stupenda, sto valutando tra le due...

Ciao Dari,
mi chiamo Paola e in famiglia siamo in quattro.Io,mio maritto il nostro figlio di sette anni e altro di tre anni.
Ho letto il tuo messaggio con molto interesse e vorrei possibbilmente piu informazione visto che noi abbiamo un bimbo con autismo e dove viviamo non troviamo piú risorse adatte alle sue essigenze.
Vorrei capire come funziona il sistema terapeutico in germania come prima info.
grazie
Saluti
Paola

Noi seguiamo diverse terapie Aba tra le piu importanti.ecco.
grazie
paola

Ciao,
bisogna partire con il presupporto che voi abbiate la residenza in Germania, che lavoriate qui e che abbiate un'assicurazione sanitaria altrimenti non avrete diritto a nulla.

Per i residenti il Germania il sistema terapeutico non prevede spese per la famiglia, in pratica tu non devi uscire un euro.

Il Bambino verrá esaminato da un Team di specialisti (logoterapista, ergoterapista, psicologo, ecc.) per vedere quale forma di autismo abbia e di conseguenza dove lavorare di piu.

Una volta fatto l'ADOS test ricevere la diagnosi definitiva e con quella avrete diritto alle varie terapie che potrete fare dove meglio credete, ad esempio mio figlio fa logopedia due Volte a settimana, ergoterapia una volta e poi altre attivitá all'asilo.

Ottenerle é semplicissimo. Con la lettera della diagnosi e una ricetta del pediatra siamo andati Dagli specialisti e loro Hanno avviato la terapia. Se lavori hai una assicurazione sanitaria e qui in Germania paga l'assicurazione sanitaria non lo Stato.

L'ADOS test viene rinnovato ogni anno per vedere i progressi del Bambino.

Il fatto che tuo figlio faccia giá delle terapie in Italia non serve a molto, qui in Germania fanno le cose in base ai loro criteria ed é giusto che sia cosí. Se in Italia Hanno iniziato una terapia sbagliata o non idonea, non ha senso continuarla.

Grazie Dario per la info.Imaginavo questa situazione.Mio figlio adesso ha sette anni e mi preoccupa il fatto di portarlo in un luogo dove non ha mai sentito tanto parlare il tedesco prima.Non so se ci fosse un posto in germania dove potrebbero vederlo e darci una loro opinione professionale,prima di prendere decissioni come trasfferirci.Anche a pagamento è chiaro.

Non Credo sia possibile. I costi da sostenere sarebbero esorbitanti, traduzione dei documenti, interprete qualificato, viaggio, soggiorno. Inoltre, non Credo che le cliniche si prenderebbero la responsabilitá di emettere una diagnosi per un Bambino che non vive neanche in Germania.
La soluzione migliore e che tuo marito parta da solo e voi lo raggiungiate dopo qualche mese.

Ciao,sono nonna di una bimba di quasi tre anni e viviamo a norimberga una sett.fa'ci e'stato detto che sospettano sia affetta da autismo,deve andare in una clinica vicino monaco ma il primo appuntamento sara'per sett.mi puoi spiegare brevemente i tuoi primi passi??te ne sarei enormemente grata!A presto!!!

Ciao Fiorenza,
visto che avete già l'appuntamento in clinica immagino che abbiate già ricevuto Überweisung ed una prima diagnosi della pediatra, normalmente è quello che le cliniche specialistiche chiedono prima di avviare tutta la procedura.

State tranquilli e soprattutto non abbiate fretta, le cose verranno fatte secondo le tempistiche necessarie.

Se avete delle difficoltà con la lingua portatevi qualcuno che possa tradurre per voi, "non capisco, non ho capito" in questi casi non aiuta nè voi nè i dottori.

Normalmente il primo colloquio è solo conoscitivo e dura circa 40 minuti. Il dottore o la dottoressa vi porrà tante domande sul bambino quindi vi consiglio di prepararvi le risposte.
Vi guarda negli occhi? Si gira se lo chiamate? SI rivolge a voi quando ha bisogno di qualcosa? Come reagisce se gli togliete qualcosa? Gioca con altri bambini? Gioca da solo? Come gioca? Ha un giocattolo preferito? Come reagisce se non lo trova o lo nascondete? Ha delle fisse come accendere la luce in continuazione o guardare un punto fisso per minuti o mettere le cose in fila? Se passeggiate vi da la mano? Come reagisce ai rimproveri? Se gli date un pennarello inizia a scarabocchiare o lo mette da parte?

Dopodichè vi verrano spiegate le fasi successive, ovvero l'incontro con il logopedista per vedere lo stato dello sviluppo del "sistema di comunicazione" (espressivo e ricettivo) e dell'ergoterapista (per vedere come maneggia gli oggetti, se con una mano sola o se le usa tutte e due) se preferisce i giocare da solo o con l'aiuto della terapista.

Ogni Test è adeguato all'età del bambino, nulla di difficile.

A mio figlio gli facevano fare dei test come ad esempio fargli ascoltare il rumore di un'auto e poi mostrargli la foto di un cane e di una macchina e lui doveva rispondere quale oggetto faceva quel rumore indicandolo con il dito ad esempio.

Oppure un esercizio in cui doveva tenere alzata una bacchetta con la sinistra e con la destra infilare delle biglie in modo da fargli usare tutte e due le mani.

Quello un po' più antipatico è lo Schlaftest dove faranno una scansione del cervello con una specie di casco da pallanuoto per vedere come "lavora" il cervello durante il sonno e se il bambino non si addormenta potrebbe durare molto tempo.

Una volta ricevuti i risultati di questi test verrà fatto il test finale chiamato ADOS test dove verranno osservati i suoi comportamenti in base a tante situazioni diverse tipo vedere come reagisce quando un genitore e poi l'altro escono dalla stanza, come reagisce ad un pupazzo che parla oppure verranno messi diversi giocattoli su un tavolo e vedranno quale sceglie per primo, dopo averlo distratto leveranno quello e vedranno quale sceglierà la seconda volta e così via.

Dopo qualche mese avrete il resoconto dei test e vi verrà detto se e che di che tipologia di autismo si tratta. Il colloquio successivo riguarderà le terapie da fare. Ma c'è ancora tempo per quello.

Spero di esserti stato utile.

Sei stato gentilissimo e hai spiegato tutto alla perfezione,ti ringrazio di vero cuore!!

Nuova discussione