Close

Club Motociclisti italiani in PORTOGALLO

Buongiorno a tutti e   tutte  ,
apro questa discussione per creare un'area d'incontro di  MOTOCICLISTI  italiani 
espatriati in Portogallo in qualsiasi Area del Paese ,  Nord - Centro - Sud.

Questo per comunicazioni tra  chi  è già  in PT,  chi  arriverà  e  chi  avrà la moto disponibile.

Magari nel tempo si riuscirà a  gestire regolari   "adunanze"   che ci facciano percorrere il paese.

Un saluto a tutti

Per quanto mi riguarda  NON sarò trasferito  RNH   :sosad:    sino sett/ott 2019

Nel frattempo vado e vengo ...  senza  base   fissa ... e  quindi senza 2  ruote !!

Ma intanto  per  Voi che ci siete
usate    :one  CLUB  MOTOCICLISTI ITALIANI  IN PORTOGALLO    :up:   sigla CMIP
(mutuata da un post di Umberto675)

:top:

eccomi quà, io ho portato con me la mia "bimba" Ducati Multistrada 1000 DS del 2003

sarò contento di entrare in contatto con gli altri Expat Bikers che vivono in Portogallo e che si registreranno in questa pagina creata da SBERTAN ...

ps - non so come togliere i post dalla pagina dove abbiamo sviluppato questa idea ... forse chiederlo all'admin ?

Eccomi!!

Per Arcangelo
Lasciali ....  Al limite Fai copia e incolla .. Di quello che serve

COSTANS :

Eccomi!!

Ciao! Ho tolto dal forum la discussione che avevi creato sullo stesso argomento  ;)

arcangelo :

ps - non so come togliere i post dalla pagina dove abbiamo sviluppato questa idea ... forse chiederlo all'admin ?

Possiamo lasciare i post anche nell'altra discussione, al massimo come dice SBERTAN puoi copiarli ed incollarli da quella a questa  :cheers:

Ciao, ci sono anch'io da Viana do Castelo, ma' sono momentaneamente azzoppato : gia' da un anno ho venduto sia il TDM850 che la Versys 650. Passera' un po' prima che compri qualcosa qui, ogni tanto faccio una scansione su' OLX per vedere cosa offre la piazza. Alla fine forse sara' una Vstrom o una Varadero, o magari se prendo un colpo di sole, una GS1200, vedremo. Prima pero' dovro' far saltar fuori da qualche parte un garage o un posto chiuso dove tenerla, poi si vedra'. Per adesso mi tengo in standby. Saluti

Grazie mille Francesca!! Sei grande!!!

grazie Francesca
il mio scopo era quello di lasciare pulita la discussione sulle automobili che ho aperto appositamente e non disturbare con l'argomento gruppo motociclistico coloro che vanno a leggere quella storia, quindi se togli i post sull'argomento moto non occorre salvarli o copincollarli qui tanto sono solo conversazione divagatoria ...

Ciao a tutti, vivo vicino a Lisbona quindi centro? Sono qui con la mia fida TransAlp 600 del 1994 (annata buona) e sto tentando di prendere la targa portoghese, anche se sono già RNH. Sono venuto via Spagna l'anno scorso e quindi sono già fuori regola. Ho avuto molte moto, attualmente ho la TA qui, una HD heritage softail classic e una Ducati  scrambler (del 1974) in Italia. Domani vado in Italia e tornerò a fine settembre.
Mi piace molto l'idea del gruppo e ci vedremo sicuramente.
Un lampeggio a tutti.

Ducati  scrambler (del 1974) in Italia
Super !!

PS
ricordati quando termini le problematiche di re.immatr.  di relazionare !! (costi eccetera)

Mica male il parco moto

👍

DIVAGAZIONI   ... post da altre discussioni


-------------- TASSE IMMATRICOLAZIONE MOTO 400 CC NUOVA in PT -------------

Leggo nell'annuncio  sul sito  (parificabile al nostro SUBITO)   
custojusto.pt/setubal/motos/mash-scambler-400-nova-21725509

PVP 4490EUR (Isv inc.) + 250EUR de desp.registo e matricula

ISV sono le tasse di IVA + 250 spese immatricolazione e targa.

In pratica se  ci si adatta si ha un oggetto NUOVO ,  che  fa la bisogna.

Certo non è un  TRANSALP  ma   parificandolo al mio DR650 Usato  che ha un valore di mercato di .... 2000 eur ??  ( stimato senza le customizzazioni)  al quale devo aggiungere le spese come detto:

- 500 eur trasferimento
- 500 eur  re.immatricolazione (forse qualcosa meno)
TOT. 3000 eur per avere una moto comunque  usata ed in caso di   successiva rivendita ... non rivendibile   se non  PAGANDO LE SPESE D'IMPORTAZIONE che inizialmente sono abbuonate  ( non parliamo di 300-400 eur)

E' da valutare ...  questa MASH è una media cilindrata guidabilissima con concessionario in loco.

MOTO USATE

Su Custojusto.pt    guardavo ora  che  ci sono molte VIRAGO 535 e Yamaha XT 600  motard  con  prezzi da 2200  a 2600 EUR per  km  entro i 25000 (oltre  non  andrei)

Credo che sia possibile trovare usati  accettabili ... mi sto ricredendo ...  prima  non avevo trovato così tante offerte,  forse sbagliavo periodo

QUI
custojusto.pt/portugal/motos/yamaha/xt?pe=4&rs=21&cil=4

Pochi Dominator , qualche Suzuki DR o meglio FREEWIND,  qualche BMW GS 650 ,  molte Aprilia Pegaso 650 ma  direi vecchiotte.

Interessante ... qualche  Honda Falcon NX da mercato brasiliano  400cc   prezzi  lievemente inferiori ... non credo importata in Italia

Però mi attira la Mash 400cc  scrambler ...

grazie Sbertan per l' indicazione credo questo sia il posto giusto , sai l' età e l' emozione ...

Io ho la mia fida BETA alp 400. Risiedo pero' ad evora. Evora non offre nulla di buono per fare un buon fuoristrada ma se qualcuno avesse la vogli di fare qualcosa assieme mi sposto volentieri. La carico sul camper e arrivo........

Ciao, ci stiamo organizzando come compagnia e penso entro qualche mese si può organizzare qualcosa. ciao a tutti.

balegio :

grazie Sbertan p....... sai l' età e l' emozione ...

Tra un pò  meglio se compriamo tutti dei    Polaris ...   4 ruote is mei che due

Tra l'altro c'è un discreto mercato di usati in PT !!

;)

Visto che oggi si parlicchia di moto   ...................

PREVENTIVO su Logo.pt  per  SUZUKI Dr650 RSE 1993

Resultado da Simulação  Moto
O Seguro obrigatório com o mínimo de obrigações.
Sem coberturas adicionais, logo com menos encargos.
Logo, você poupa mais.

FRACIONAMENTO: Anual                           MÉTODO DE PAGAMENTO:

Débito Direto | Cartão de Crédito | PayPal

Valor Base Anual    Moto    62,87           
Valor Desconto                       7,61   
Valor Total                        55,26   
   

Os valores apresentados nesta simulação são apenas informativos e não vinculativos à prestação de serviços LOGO.

Ciao a tutti,
continuo la conversazione con Stefano(SBERTAN)  dal precedente forum per immatricolazione auto.
Io come per l'auto sono giunto alla conclusione che l'immatricolazione in PT della moto acquistata in Italia è molto conveniente, oltre che per evitare qualsiasi rogna, ovviamente a patto di usufruire degli sgravi come RNH.
Per la moto, addirittura la sto cercando usata in Italia, faccio il trapasso, aspetto 1 anno e la esporto in PT. Ho calcolato di riuscire, se non ci sono intoppi particolari, a rientrare nei 6 mesi di sgravio, in quanto inizio le pratiche a Gennaio-Febbraio del prossimo anno.
Avevo già analizzato il mercato delle auto e capito i vantaggi della cosa, ma per l'auto era semplice, in quanto ho una macchina di 1 anno, quindi non devo necessariamente aspettare per esportarla.
Comunque ho cercato di analizzare il mercato delle moto usate in PT per capire quale fosse la strategia giusta e mi sono accorto che se si sceglie in Italia un mezzo richiesto in PT, compatibilmente con le proprie necessità e tenendo conto anche della logistica dei concessionari e del costo dei pezzi di ricambio, più cari in PT, si riesce a fare un buon affare! Per affare intendo che si può tenere la moto anche per tutto il periodo di RNH  e rivenderla prima dei 10 anni, recuperando quasi interamente il costo d'acquisto e spendendo per la gestione molto meno rispetto all'Italia (poco più della metà).
Bisogna solo avere l'accortezza di scegliere la moto giusta e che sia piuttosto nuova, ma sappiamo che in Italia buone occasioni non mancano, specie a fine stagione.
Secondo me non ha senso accontentarsi a cercare un usato in PT, perchè si trovano mezzi sfruttati a prezzi folli e sicuramente poco vendibili alla fine del periodo di residenza.
Se non si vuole rinunciare alla moto, visto che in PT si può viaggiare tutto l'anno, val la pena investire un poco di più all'acquisto,sapendo che si recupera tutto e c'è il rischio di guadagnarci!
Se poi spaventa il viaggio per portarla in PT, direi che le alternative alla spedizione non mancano. Io ho preso in considerazione il semplice viaggio, gestito come una piccola vacanza a tappe, ma se si vuole fare in fretta si può prendere un traghetto da Genova o Savona(per me porti comodi), oppure Livorno o Civitavecchia e sbarcare riposati a Barcellona per affrontare l'ultima parte del viaggio. Anche in alta stagione un passaggio su GNV in cabina costa meno che pagare autostrada e benzina fino a Barcellona!
Ovviamente sono arrivato a queste conclusioni da solo e partendo dalla mia situazione personale, ma mi piace confrontarmi. Il confronto aiuta sempre!
Mario

Ciao Mario.
OK  ci sta tutto ma  attento alle date.
La moto deve essere tua da almeno 12 mesi , rispetto a quando chiederai la RESIDENZA in PT  lo status economico RNH di esenzione segue di qualche giorno la Residenza.
Direi che le date dovrebbero essere
acquisto 09.2017
trasferimento 10.2018

Altrimenti  nisba !!

OK per traghetto e  viaggetto , ma dovendolo già fare in auto ed  avendo 6  mesi per il tutto  sarebbe un doppio viaggio  e  per la moto ....  uffa ... pensavo alla spedizione.
Su Porto in   "gabbia"  sono 450 eur, ho chiesto se consegnano anche su Lisboa , ma non mi hanno ancora risposto.

Un saluto

Ciao Mario, quindi da quello che capisco la mia amata fjr 2015 potra' venire con me in portogallo, l' auto la restituisco  al conce ,tre tappe ed e' fatta...

Ciao balegio,
se opti per il viaggio intero, dipende solo da te quante tappe vuoi fare! Ti consiglierei solo di non fermati a Barcellona, ma non per un pericolo terroristico, bensì per un normale pericolo di ladri ben organizzati che arrivano fino a fermare le vittime per derubarle, con qualunque mezzo. Quindi per un motoclista può essere veramente pericoloso!
Chissà, se la data del tuo viaggio non è troppo vicina si potrebbe anche fare un tratto insieme!
Mario

Ciao Stefano,
mi dispiace contrafforti, ma a quanto mi risulta la data di inizio validità per la residenza RNH è quella relativa alla cancellazione dalla lista dei residenti da parte del tuo Comune italiano, il quale te lo certifica per iscritto. Quindi la cosa avviene almeno 6 mesi dopo la richiesta fatta in PT.
Verifica, ma sono piuttosto certo di ciò.
Mario

Scusa, intendevo dire "contraddirti"; non finirò mai di incazzarmi con i cellulari e i loro software di wordprocessing!

Mario Poggi :

Ciao Stefano,
mi dispiace contrafforti, ma a quanto mi risulta la data di inizio validità per la residenza RNH è quella relativa alla cancellazione dalla lista dei residenti da parte del tuo Comune italiano, il quale te lo certifica per iscritto. Quindi la cosa avviene almeno 6 mesi dopo la richiesta fatta in PT.
Verifica, ma sono piuttosto certo di ciò.
Mario

Direi che sei in errore,  hai  fatto un MIX   e con  miscela  scarsa  al  1% .... si   grippaaaaa!!

Separa i 3 percorsi  ... PT  da   ITA AIRE    e  poi    ITA DETASSAZ.

PT  RESIDENZA
Arrivi in PT > trovi casa > fai il codice fiscale > firmi il contratto > vai in Autorità di Sicurezza (non ricordo il nome esatto) e ti rilasciano il CERTIFICATO DI RESIDENZA (1)
Puoi già richiedere lo status RNH   .... si fa on line  inserendo i dati sul tuo ACCOUNT  in  AT Financas e  loro d'ufficio dopo 5-10gg  varieranno il tuo status da
STRANIERO NON RESIDENTE (appena fai il codice fiscale) 
STRANIERO  RESIDENTE  ( quando hai il certificato di residenza)
STRANIERO RESIDENTE status RNH  non abituale  (quando avrai l'esenzione)

così gli importi  della tua dichiarazione dei redditi PORTOGHESE saranno esenti da imposizione.

ITA AIRE
Con  il CERTIFICATO DI RESIDENZA vai in Ambasciata  eccetera   eccetera ....
previo  iter  documenti che qui non citiamo

ITA DETASSAZIONE
Per la detassazione cioè l'accettazione da parte di INPS a  versare LORDO  .... i  famosi 6 mesi previo  iter  documenti che qui non citiamo

PT VEICOLI
Per immatricolare avrai 6 mesi di tempo  DA  QUANDO SARAI RESIDENTE  cioè dal punto   (1)
e dovrai essere stato POSSESSORE  ed  IN   ITALIA    da almeno 12 mesi precedenti.


quindi se compri ora 
09.2017 acquisto
10.2018 trasferimento ed  inizio 6 mesi  immatricolazione veicoli

Puoi verificare  con chi vuoi.
Stef

Ciao Mario ,la mia data non e' vicina e visto che conosco il sud della Spagna pensavo di fare Montpellier Paesi Baschi Porto da casa mia in prov di Como sono grosso modo 2100 km

X balegio : e' la strada che faccio in macchina. Montpellier va' bene, per il paese basco puoi scegliere tra Bayonne, che pero' e' ancora un po' troppo in qua', e Burgos che rimane piu' centrato. Io poi passo da Chaves e Braga per arrivare a Viana do Castelo.

Infatti pensavo Burgos ,grazie ,scusa una cosa ma come si pagano le autostrade

per Balegio


con la tua CARTA VISA abbinata alla matricula dell'auto-moto nei punti PORTAGENS in ingresso  nel Paese.

qui la discussione  Autostrade

http://www.expat.com/forum/viewtopic.php?id=704166

x Balegio : in Portogallo come ti hanno gia' detto, in Spagna sono con banconote perche' non c'e' pericolo che una carta venga riconosciuta, in Francia con qualsiasi carta, al casello.

Ciao Stefano, grazie di avermi ricordato che RNH ha solo a che fare con la defiscalizzazione della pensione INPS e non con lo sgravio dell'ISV! Avevo fatto un pò di confusione e avevo mixato le due cose!
Se non mi avessi fatto riflettere, probabilmente avrei perso tempo e addio sgravio per la moto!
Infatti i tempi per me sono molto ristretti; dovrò assolutamente concludere la trattativa e il passaggio di proprietà dell'usato entro questo mese e spostare la richiesta di residenza in PT a Marzo(volevo farlo subito a Gennaio). Wow che casino!
Probabilmente non riuscirò a concludere per il Transalp, perchè l'attuale proprietario è indeciso e avrà bisogno di tempo per accettare la mia offerta, ma io il tempo non ce l'ho.
Dovrò accontentarmi di un'altra moto, più nuova, un affare,ma non è la moto che volevo!
Va be, non si può avere tutto, comunque con un buon treno di gomme riuscirò con cautela ad avventurarmi su qualche sterrato!
Trattasi di Kawasaki 650 Versys del 2015
Ho controllato il prezzo del traghetto per Barcellona in cabina con moto al seguito:
dai 120 ai 140 Euro provando 2 periodi di bassa stagione in autunno e primavera (Ottobre e Maggio); non mi sembra male! Vero?

Hai la moto che ho venduto un anno fa' (era del 2009 pero'), non te ne pentirai. Perderai un pochino in comodita' sul Transalp, ma' le prestazioni sono altre. Bonne route !

Grazie,
lo so, i cavalli sono una decina in più e l'erogazione è da Kawasaki, ma è una moto tipicamente d'asfalto, mentre il transalp, più leggero e più morbido permette di fare anche sterrati, senza dover usare gomme tassellate.
Comunque ho già avuto un Kawa, quindi sono comunque contento.
Vorrà dire che farò più sterrato con la mountain bike!  :)

per MARIO

NON CEL A FAI    :dumbom:

...... concludere la trattativa e il passaggio di proprietà dell'usato entro questo mese e spostare la richiesta di residenza in PT a Marzo(volevo farlo subito a Gennaio)......

rileggi l'  iter ...   :dumbom:
DEVI
- ESSERE PROPRIETARIO DA 12 MESI  (a libretto)
- NEI 12  MESI PRECEDENTI DARE PROVA DI ESSERE STATO IN ITALIA (bollette)


tutto  ciò a "ritroso"  dalla data di PERMESSO DI SOGGIORNO PT che se  sarà MARZO 2018 implica che dovresti GIA' ESSERE PROPRIETARIO  almeno  DA MARZO 2017

Dovrai comprare la moto in PT  o trasferirti 12 mesi dopo l'acquisto del veicolo.

Difatti qualche post fa dicevo che sarebbe stato più comodo vista la trafila acquistare in PT.

Poi ... se  uno ha una "bambina speciale"  il discorso diventa anche affettivo.


PS e  fuori tema
ieri ho giocato ai birilli, solo che il birillo ero IO .
Ho passato la giornata in Pr Soccorso,  ero in scooter e mi hanno tamponato al semaforo  proiettandomi 4  metri oltre, danni ovviamente alla  moto e colpo di frusta il tutto però  attutito e protetto dal  cuscino del bauletto del passeggero e dalla sagoma del veicolo.
Danni alla persona .... escoriazioni, agli abiti ed allo scooter ma .... praticamente nulla
IN  MOTO NON SAREBBE STATO LO STESSO.

Sto riconsiderando enormemente il ruolo degli scooter.

Ciao a tutti.
Ho qualche informazione a integrazione di quanto già postato riguardo all'elenco dei documenti richiesti e ai passi da seguire(procedura) per la re-immatricolazione di una moto o un'auto in Portogallo, con la possibilità di avere l'esenzione dell'ISV.
Sono informazioni che arrivano direttamente dall'Alfandega(ufficio della motorizzazione Portoghese).

Vincoli per il trasferimento in esenzione ISV dei veicoli in Portogallo

Periodo durante il quale il richiedente deve mantenere la residenza in Portogallo:
per godere dell’esenzione ISV si deve mantenere la propria residenza nel paese per un periodo minimo di 12 mesi.
Periodo durante il quale il veicolo in esenzione non può essere venduto:
I veicoli esenti dal ISV non possono essere venduti, a titolo oneroso o gratuito, noleggiati o presi in prestito prima del termine di 12 mesi, calcolati dalla data di assegnazione della registrazione nazionale in Portogallo (targa portoghese)
Dopo un periodo di 12 mesi, se vengono venduti i veicoli, si applica una sovrattassa proporzionale intesa al recupero parziale dell’esenzione concessa proporzionando il recupero ad un periodo di 5 anni dall’importazione.
L’esenzione dalla tassa sui veicoli (ISV) si considera al momento del trasferimento di residenza da uno Stato membro o paese terzo per il Portogallo, e viene concesso a una autovettura o una moto per beneficiario e può essere concessa solo una volta nell’arco di 10 anni.

Esenzione ISV >> spetta ai cittadini che:
• hanno risieduto in un altro Stato membro o Paese terzo per almeno 12 mesi
• possiedono il veicolo nel paese di origine per almeno 12 mesi prima del trasferimento di residenza
in Portogallo, dal rilascio del documento che titoli di proprietà, o nel caso di veicolo acquistato in
leasing, sul quale si conclude la data del contratto per leasing;
• hanno acquisito il veicolo nel paese di origine o del paese dove in precedenza hanno anche risieduto
con il pagamento delle imposte dovute in quel paese, e non hanno beneficiato in precedenza di
sgravi fiscali o di esportazione verso il Portogallo;
• portano Il veicolo al momento del trasferimento della residenza in Portogallo ovvero Entro sei
mesi dalla data di trasferimento della residenza in Portogallo
• se fanno Dichiarazione Doganale del veicolo (DAV - Mod 22,1101) e richiesta di esenzione (22,1100 Mod.)
• se producono certificato di residenza rilasciato dall'autorità competente del paese di origine, attestante l'iscrizione nel registro di abitanti, le date di inizio e la cancellazione di residenza.
• Se producono Documenti comprovativi della vita di tutti i giorni attestanti la residenza nel paese di origine, vale a dire le ricevute della vita familiare, del consumo di acqua, di energia elettrica, le ricevute sanitarie, ecc
• patente di guida valida per almeno i 12 mesi antecedenti al trasferimento della residenza;
• certificato d'imposta comprovante il pagamento delle imposte sul veicolo importato;
• Libretto di circolazione, certificato di proprietà, certificato di conformità; (modello 9) Istituto per la
Mobilità e trasporti (IMT, IP); ispezione tecnica veicolo (modello 112).
• Dichiarazione di consenso per la consultazione delle imposte e dello stato contributivo del
proprietario del veicolo


Riferimenti DOGANA DI FARO:
Alfândega de Faro
Director – Dr. António José da Silva Maria
Director Adjunto – Dr. António João Nunes Patinhas Gião
Av. da República, n.o 8-B
8000-079 FARO
Telef: 289 887 720
Fax: 289 887 748
E-mail: afaro[at]dgaiec.min-financas.pt

Grazie   Mario , ottima   :one  indicazione ...

anche se  "tronca" le aspettative    :sosad:     dei MOTOCICLISTI   che ora diverranno  solo CICLISTI, se  vorranno dare priorità all'importazione dell'auto.

Grazie ancora

buongiorno a tutti.
Non ho ancora letto tutta la discussione ma ci sono anche io . Moto beta alp 4.0.  Non e stradale. Non è enduro. Diciamo fuoristrada non hard. Comunque posso spostarmi su strada ovunque decidiate.
Per ora abito ad Evora ma sto pensando seriamente di spostarmi , ..

Adesso leggo un po' di post , mettetemi nella lista comunque.

Caro saluto a tutti.

Nuova discussione

Traslocare in Portogallo

Consigli per preparare un trasloco in Portogallo