Close

Italiani nel mondo ... cosa e' cambiato negli ultimi 20 anni ....

Sono un nuovo iscritto a questo Forum.
Sono Italiano, "ingegnere giramondo " come mi ha definito il "giornale di Vicenza" in una intervista 20 anni fa. Sposato con una Filippina, 4 figli, ancora in giro per il mondo a lavorare duro ....
Molte cose sono cambiate da quando ho cominciato a lavorare all'estero 40 anni fa ... da Paese privilegiato con ottimi stipendi e posizioni di prestigio nei vari lavori all'estero, a posizioni deboli da  paese sorpassato da tanti paesi e con limitate prospettive di lavoro.

Il tema che vorrei aprire e' questo:

Se 40 anni fa entravamo in un paese nuovo come "privilegiati" essendo Italiani, con quale nuovo atteggiamento dobbiamo entrare oggi in questo nuovo mondo globale ?
Come saranno accolti inoltre i nostri figli, proiettandoci un po' piu' in la' nel prossimo futuro ?

Leo & Elsie

Da lavoratore nelle filippine, devo ammettere di essere privileggiato. Quando arrivai nel 2014, il mio contratto era tassato del solo 15% mentre i filippini 33%. Lo stipendio e' minimo il doppio di un filippino e comunque come sempre lo straniero ha diversi privilegi.

Di contro, comunque, va detto che qui lo straniero e' visto anche come arrogante e "bancomat con le gambe" quindi preda di ladri e truffatori.

Lavorativamente parlando comunque, non siamo piu quella classe sociale necessaria, i filippini hanno imparato la lingua e son tornati ed ovviamente prendono i posti disponibili. Ad oggi, nelle Filippine, la richiesta di "Nativi" italiani e' scesa a ridursi a poche possibilita'. Se 3 anni fa vi erano 20 posizioni, ad oggi ce ne saranno in tembi buoni al massimo 5.

Nuova discussione
connection to localhost:9312 failed (errno=111, msg=Connection refused)