Close

Visto problema - non ho 2 anni esperienza post-laurea

Ciao a tutti,
ringrazio anticipatamente per le eventuali risposte.

Avrei bisogno di un consiglio per il visto, anche perche' sto ottenendo pareri parecchio discordanti.

I pratica io e la mia ragazza, architetti, abbiamo delle offerte a Pechino e Shanghai. Il problema e' il visto, perche' ne' io ne' lei abbiamo i famosi due anni di esperienza post-diploma.
Il suo datore di lavoro le ha detto di fare un visto turistico e poi di uscire dal paese e rientrare piu' volte, ma non credo sia possibile, leggevo che la possibilita' di ingresso multiplo si concede solo in casi eccezionali.

Alcune persone mi hanno detto di fare il visto business con il quale posso entrare e uscire dal paese piu' volte, ma alcune persone mi hanno detto che non e' possibile piu' farlo. Voi ne sapete qualcosa?

Sapreste come potrei aggirare questo problema del visto di lavoro senza avere due anni di esperienza post-diploma?


Vi ringrazio,

Carlo

Ciao Carlo,

Ben arrivato sul forum di Expat.com!

Proprio settimana scorsa ho pubblicato sul sito la testimonianza di una ragazza che è a Shangai. Lei ha un visto X1però essendo una persona disponibile se la contatti può darsi che ti sappia informare o indirizzare verso qualcuno che possa consigliarti.
Ti lascio il link all'articolo dove a piè di pagina trovi lo spazio per inserire un messaggio di contatto: www.expat.com/it/intervista/750_chiara-in-cina.html

Un saluto,

Francesca
Team Expat.com

Ciao Carlo, confermo che ultimamente è diventato davvero complicato ottenere un visto di lavoro qui in Cina.
Il visto business non lo stanno facendo quasi più, e richiedono appunto (oltre ai vari documenti tradotti e autenticati) i famosi due anni di esperienza lavorativa. Se avete già lavorato in Italia potreste farvi scrivere una lettera (che sarà poi da tradurre) dal vostro ex datore di lavoro (magari accordandovi su quello da scrivere, ad esempio il periodo di lavoro...). Magari siete fortunati da conoscere qualcuno che ve la possa scrivere una lettera... comunque, se vi interessa e avete wechat, vi posso aggiungere ad alcuni gruppi di italiani a Pechino e in Cina dove queste discussioni sono all'ordine del giorno, e magari qualcuno vi può chiarire meglio la questione.

Ciao Carlo,
io sono in Cina da pochino e non mi sono ancora informata su tutte le alternative dei visti, cmq non credo che l'ambasciata/il consolato Cinese li in Italia dovrebbe lasciarti con dubbi sulle alternative dei visti dato che poi dovrebbero essere proprio loro a rilasciartene uno. Io cmq quando mi devo preparare per un visto (e non solo per la Cina) faccio sempre una telefonatina (skype, non costa molto) al consolato Italiano della citta'/provincia/regione di destinazione -- eh, si che loro sono la' per i visti per l'Italia ma sono pure molto informati sulle condizioni del luogo, forse anche piu' di chi sta in Italia.
Per quanto riguarda il visto turista (L) a me hanno fatto quello con una entrata e mi hanno detto che poi una volta in Cina potevo chiedere di aggiornarlo con quello a entrata multipla, che si puo' anche estendere (e che l'estensione e' per 30gg e puo' essere richiesta per un max di 2 volte).
Una cosa importante e' che una volta in Cina ti registri subito alla polizia --registri la residenza, di albergo o appartamento dove state.
Qua non hanno un vero e proprio ufficio immigrazioni, hanno quello che chiamano entrata-e-uscita ed e' una sezione della polizia, cosi' che meglio essere in regola con loro sin dall'inizio. Se cambi albergo spesso, vai anche spesso a dichiarare il cambio di alloggio.
Anche, non e' obbligatorio per loro rilasciare la multipla entrata o l'estensione; e' un po' a discrezione di chi fa la procedura ed essere calmi e cortesi e' molto importante.
Che io sappia si puo' arrivare con un visto turista e poi cambiarlo da dentro la Cina (informandomi ho saputo che una volta si doveva uscire e molti andavano a HongKong, ma ora non ce n'e' piu' bisogno). Io non ho ancora ne richiesto la multipla entrata ne il cambio del mio, magari ti aggiorno dopo.
Tuttavia, rimane vero il punto sopra, non sono obbligati ad accettare la domanda per il cambio del visto.
Lo so che partire con delle incertezze del genere non e' bello ... ma ho una domanda per voi, siete mai stati in Cina? A Shanghai o Beijing? Perche' magari il primo viaggio non ve lo fate con il visto da turisti (prendendo il max dei giorni, 90) e vi fate un'idea di questi posti di lavoro?, e vi fate anche un'idea personale dei visti? Non sto scherzando, lo so che il volo costa $$$, ma anche quello che cercate qui ha un suo valore, che probabilmente, per il fatto che vi attira, ha un valore cosi' importante che magari giustifica anche il costo del biglietto.
Cmq spero che riusciate ad avere un visto di lavoro.
Saluti,
Beatrice

Ciao Carlo,
mi e' venuto in mente che forse potresti trovare informazioni utili sul visto direttamente nella pagina (in Inglese) di "The People's Government of [nome citta'] Municipality" della citta' di dove vai.
Per esempio il sito di "The People's Government of Beijing Municipality" e' questo http://www.ebeijing.gov.cn/, e li c'e' un riquadro sulla destra che dice "Government Bulletins" e che ti indirizza ad informazioni aggiornate sui visti (per quello che va bene li a Beijing).
Il sito di "The People's Government of Shanghai Municipality" invece e' questo http://www.shanghai.gov.cn/shanghai/nod … ndex.html, e le informazioni sui visti sono nel banner centrale.
Credo che riferirsi direttamente a questi siti sia la cosa migliore dato che poi sono loro con i quali devi interagire una volta la'.

Ti metto li' una curiosita': Shanghai e' gemellata con Milano (http://www.shfao.gov.cn/wsb/english/Sis … ndex1.html), mentre Beijing lo e' con Roma (http://www.ebeijing.gov.cn/Sister_Cities/Sister_City/).

Saluti,
Beatrice

Ciao Carlo,

anch'io come voi ho lo stesso problema, per caso sei riuscito a trovare una soluzione?

Grazie,

Gabriella

Ciao, ti ho risposto sull'altro topic.

Le mie pratiche per richiedere il working permit non sono ancora concluse comunque.
Appena saro' sicuro che tutto cio' che stiamo facendo per avere il working permit sia la giusta procedura ti daro' conferma.

Per adesso, tutto quello che so e' che ci sara' bisogno del tuo diploma di laurea, di una certifiazione di aver lavorato almeno 2 anni post-laurea (basta una lettera con timbro dell'azienda), il casellario generale, una fotocopia del passaporto, una foto in formato passaporto e poi ci sara' da compilare un formulario che ti fornira' il tuo datore di lavoro in Cina, che deve occuparsi della richiesta di working permit utilizzando i documenti che gli fornisci.
Tutti i documenti andrebbero tradotti in cinese, il diploma e il casellario vanno anche legalizzati secondo le procedure che ti ho illustrato nell'altro topic.

Nuova discussione

Traslocare in Cina

Consigli per preparare un trasloco in Cina