Close

IRS per redditi giá tassati all' estero

Leggendo i siti ufficiali portoghesi sulle doppie imposizioni fiscali e sul trattamento del fisco portoghese intendo che chi riceve compensazioni su patrimoni all' estero non verrá esecutata la tassazione sopra quel montante caso abbia giá pagato le tasse in quel paese.

Questo procede veramente? Qualcuno che ha giá avuto esperienza puó delucidare ?

non ho ancora esperienza diretta in merito, la mia prima dichiarazione portoghese é del 2016, ma ho interpellato il commercialista portoghese di un mio amico portoghese (di fiducia al 100%) e la banca
tutti mi hanno detto di si, che i redditi che non fanno parte della pensione sono tassabili
se avete altre conferme o smentite gradirei sapere
un caro saluto a tutti
Dario

completo il messaggio precedente
da un testo di avvocati portoghese che mi sembra chiaro, i redditi percepiti al di fuori del Portogallo non sono imponibili se tassati nel paese d'origine:

In pratica, il riconoscimento dello statuto di residente fiscale non abituale permette al soggetto passivo di ottenere vantaggi fiscali relativamente ai seguenti tipi di reddito: (i) reddito da lavoro dipendente e indipendente, quando gli stessi siano percepiti in Portogallo e risultino dall’esercizio di attività ad alto valore aggiunto ai sensi dell’elenco approvato da decreto del Ministro delle Finanze; (ii) reddito da lavoro dipendente; da lavoro indipendente risultanti da attività ad alto valore aggiunto; pensioni e redditi passivi, sempre che, in ogni caso, siano percepiti all’estero.

2.3. REDDITI PASSIVI
Per quanto riguarda i redditi passivi, come interessi, dividendi, altri redditi da capitali, rendite e plusvalori percepiti all’estero, essi saranno esenti da tassazione in Portogallo sempre che, in alternativa, possano essere tassati nello Stato della fonte, in conformità con l’accordo di doppia tassazione siglato tra il Portogallo e detto Stato, o, in assenza di accordo di doppia tassazione, (i) tali redditi possano essere soggetti a imposta
nello Stato della fonte, in conformità con il Modello di Convenzione Fiscale sul Reddito e il Patrimonio dell’OCSE; (ii) i redditi non siano da considerare percepiti in territorio portoghese, alla luce del Codice dell’IRS, e (iii) il Paese, territorio o regione della fonte dei redditi non faccia parte dell’elenco portoghese di paradisi fiscali.
A questo proposito, e per quanto riguarda la tassazione dei plusvalori mobiliari, si sottolinea che la maggior parte degli accordi di doppia tassazione siglati dal Portogallo prevede la tassazione di questo tipo di reddito unicamente da parte dello Stato in cui il soggetto passivo è residente, il che inviabilizza, all’origine, l’applicazione dell’esenzione suddetta


III. ALTRE IMPOSTE
Attualmente l’ordinamento fiscale portoghese non contempla alcuna imposta sul patrimonio o le fortune.
Allo stesso modo, e per quanto riguarda la tassazione delle trasmissioni gratuite, in particolare per morte o donazione, sono esenti da imposta di Bollo le trasmissioni gratuite a favore del coniuge o unito di fatto, discendenti o ascendenti (si noti, tuttavia, che l’imposta di Bollo sarà sempre dovuta sulla trasmissione di beni immobili localizzati in Portogallo).

Questa é una pessima notizia Dario, ma grazie per la risposta
Magari telefono a qualche contabilista per verificare..... ma fosse cosí allora mi chiedo a che servono queste politicaggini per evitare la doppia tassazione.
Nel mio caso non stavo riferendomi alla pensione o a chi é residente non abituale ma a chi prende la resindenza in etã non pensionabile.
Diego

Ops ...hai postato ancora prima che rispondessi.
In ogni caso , veramente molto gentile Dario

Io sono andato da un commercialista la settimana scorsa per fare il mio IRS. Permetto che io ho la residenza in Portogallo dal 9/12/2016 ed ho solo redditi italiani ed ho pagato le tasse in Italia per tutto il 2016.
Il commercialista come si trattava di un caso particolare ha chiamato la AT per avere chiarimenti e la risposta fu che se io avevo già pagato le tasse sui redditi ottenuti in Italia e se non avevo redditi in Portogallo non dovevo fare il IRS. Dovevo aemplicemente conservare il modello 730 per mostrarlo se mai ci sarà un controllo, di avere pagato le tasse in Italia.
Il prossimo anno invece dovrò fare il IRS perchè non farò il 730 in Italia.

Grazie mormon,

ho cercato varie informazioni oggi in internet e realmente se non si ha una rendita proveniente dal Portogallo non bisogna fare IRS.

Grazie 1000

quindi se ho ben capito la convenzione ed i consigli del commercialista di Porto:
1
se sei pensionato in Italia non pagherai tasse sulla tua pensione italiana per 10 anni,
2
se hai immobili in Italia pagherai le tasse locali in Italia e non in Portogallo ma dovrai dichiararli in Portogallo come proprietà immobiliari nel tuo IRS Portoghese
3
se hai un patrimonio mobiliare in Italia sarai prelevato alla fonte in Italia e non pagherai in Portogallo ma dovrai dichiararne il possesso sul tuo IRS Portoghese
4
se hai redditi mobiliari in Portogallo dovrai dichiararli nel tuo IRS e sarai tassato
5
se hai redditi da immobili in Portogallo sarai tassato con un prelievo secco del 22% e dovrai dichiararli nel tuo IRS Portoghese per verificare il cumulo (mi sembra fino a 250,000 €)

E' cosi'? il mio portoghese é corretto, ma certo non come il tuo (lol!) spero di aver capito tutto quello che mi ha detto il commercialista

un caro saluto

Tchao
Dario

Mi sembra che é cosi e in ogni caso dobbiamo ricordarci che ognuno di noi ha una storia differente per cui credo sia sempre meglio appoggiarsi ad un fiscale/contabilista ou avvocato all inizio per avere tutte le cose in chiaro.

buona giornata a tutti

scusate se vi disturbo, volevo sapere,
quindi
la pensione se ho ben capito, non è tassata in Portogallo?

aldo armando :

scusate se vi disturbo, volevo sapere,
quindi
la pensione se ho ben capito, non è tassata in Portogallo?

Se ha recevuto lo status de RNH la pensione e qualunque altro reddito che non sia prodotto in Portogallo è esente tasse per 10 anni.

DARIO ALFREDO VIALE :

completo il messaggio precedente
da un testo di avvocati portoghese che mi sembra chiaro, i redditi percepiti al di fuori del Portogallo non sono imponibili se tassati nel paese d'origine:

In pratica, il riconoscimento dello statuto di residente fiscale non abituale permette al soggetto passivo di ottenere vantaggi fiscali relativamente ai seguenti tipi di reddito: (i) reddito da lavoro dipendente e indipendente, quando gli stessi siano percepiti in Portogallo e risultino dall’esercizio di attività ad alto valore aggiunto ai sensi dell’elenco approvato da decreto del Ministro delle Finanze; (ii) reddito da lavoro dipendente; da lavoro indipendente risultanti da attività ad alto valore aggiunto; pensioni e redditi passivi, sempre che, in ogni caso, siano percepiti all’estero.

2.3. REDDITI PASSIVI
Per quanto riguarda i redditi passivi, come interessi, dividendi, altri redditi da capitali, rendite e plusvalori percepiti all’estero, essi saranno esenti da tassazione in Portogallo sempre che, in alternativa, possano essere tassati nello Stato della fonte, in conformità con l’accordo di doppia tassazione siglato tra il Portogallo e detto Stato, o, in assenza di accordo di doppia tassazione, (i) tali redditi possano essere soggetti a imposta
nello Stato della fonte, in conformità con il Modello di Convenzione Fiscale sul Reddito e il Patrimonio dell’OCSE; (ii) i redditi non siano da considerare percepiti in territorio portoghese, alla luce del Codice dell’IRS, e (iii) il Paese, territorio o regione della fonte dei redditi non faccia parte dell’elenco portoghese di paradisi fiscali.
A questo proposito, e per quanto riguarda la tassazione dei plusvalori mobiliari, si sottolinea che la maggior parte degli accordi di doppia tassazione siglati dal Portogallo prevede la tassazione di questo tipo di reddito unicamente da parte dello Stato in cui il soggetto passivo è residente, il che inviabilizza, all’origine, l’applicazione dell’esenzione suddetta


III. ALTRE IMPOSTE
Attualmente l’ordinamento fiscale portoghese non contempla alcuna imposta sul patrimonio o le fortune.
Allo stesso modo, e per quanto riguarda la tassazione delle trasmissioni gratuite, in particolare per morte o donazione, sono esenti da imposta di Bollo le trasmissioni gratuite a favore del coniuge o unito di fatto, discendenti o ascendenti (si noti, tuttavia, che l’imposta di Bollo sarà sempre dovuta sulla trasmissione di beni immobili localizzati in Portogallo).

Ciao Dario
in riferimento alla tassazione redditi passivi concordo  su dividendi , interessi, redditi da capitale, aggiungerei cedole azionarie ma siamo certi dei  "plusvalori " ? Io farei una verifica
Se fosse vero ti offrirei una cena "abbondante"
saluti

non é tassata in Portogallo per dieci anni, la convenzione sarà ridiscussa nel 2018  e dipende dalle direttive europee  di Bruxelles
resta tassata in Italia per i dipendenti pubblici
l'ICI esiste, recentemente, solo per proprietà del valore superiore ai 600,000 €
i redditi da altri beni sono dichiarabili ed esenti da imposta se già tessuti alla fonte

E per i redditi da immobili in italia si è  esenti per 10 anni oppure bisogna pagare le tasse in italia?

se sei residente in Portogallo devi pagare le imposte locali come seconda casa

se paghi le imposte in Italia non sei soggetto a doppia tassazione

Ricapitolando un po' redito da affitti percepito si paga nel paese dove si prende e non si paga più niente come la pensione imps per 10 anni , in Italia fa cumulo con pensione indap imps e affitti e redditi da libretti bancari.
Se mi sbaglio grazie per una dritta di come dovrò comportarmi.

qualsiasi reddito già tassato alla fonte, dividendi, pensione, deve essere dichiarato ma non é soggetto a doppia tassazione
altri redditi non tassati alla fonte (affitti, prestazioni, ecc...) vanno dichiarati e sono tassati nel paese di residenza

quindi se percepisco affitti in italia la pensione lorda del portogallo fara 'cumulo con questi affitti?

Nuova discussione

Traslocare in Portogallo

Consigli per preparare un trasloco in Portogallo