Trasferire il proprio veicolo in Grecia

Buongiorno a tutti,

Se avete trasferito il vostro veicolo in Grecia, fateci sapere la procedura.

Prima della partenza, iter da seguire per l’esportazione del mezzo e costi previsti per legge per la richiesta di esportazione.

Cosa prevede la legislazione vigente in Grecia in materia di importazione di veicoli dall'estero, formalità da espletare per l’immatricolazione, documenti richiesti e costi.

Inoltre, a quanto ammontano le tasse da pagare  in dogana per l’ingresso dell’auto nel paese? In che misura incide l’anno di fabbricazione?

Alla fine, conviene davvero portarsi la macchina o si risparmia comprandone una in loco?

Grazie per il contributo,

Francesca

Il trasferimento del proprio veicolo è uno degli argomenti più dibattuti qui in Grecia tra i nostri connazionali.
La legge prevede che non si possa circolare sul territorio greco per più di sei mesi con targa straniera. Allo scadere del termine bisogna o rimpatriare il mezzo o immatricolarlo  con targa greca e qui iniziano i problemi, soprattutto di carattere economico. Burocrazia a parte, pare che la Grecia chieda un ammontare ingente, spesso non commisurato al valore dell'auto. Si tratta però di una cifra che solo la dogana o SDOE può quantificare a seconda del modello, dell'anno di immatricolazione, del tipo di veicolo e così via. La soluzione è che molti PURTROPPO, pur essendo residenti qui, non cambiano le targhe. Questo comporta dei problemi non indifferenti perché in questo modo non si può accedere alla revisione e non si può stipulare un'assicurazione. Tantissimi preferiscono rischiare una multa o la confisca dell'auto piuttosto che pagare la nuova immatricolazione puntando sul fatto che nelle grandi città mancano i controlli- che sulle isole  invece sono più frequenti.
Il mio consiglio è comunque quello di seguire le leggi per evitare sanzioni che possono essere talvolta gravose e per adempiere correttamente ai propri doveri di cittadino.
Se si risiede qui stabilmente o si prevede di rimanere per un periodo abbastanza lungo è sicuramente meglio acquistare una macchina in loco visto i costi proibitivi dell'immatricolazione con targhe greche

Buonasera
Possiedo una casa in Grecia ma risiedo e vivo in Italia
Vorrei portare una macchina con targa italiana in Grecia e lasciarla sul posto per usarla durante le vacanze. Sono obbligato a immatricolarla in Grecia o posso continuare a lasciarla con targa italiana con assicurazione e bollo pagati regolarmente in Italia ? Per le revisioni come dovrei regolarmi ? Grazie

Le auto possono circolare in Grecia con targa straniera solo per 6 mesi, oltre i quali è OBBLIGATORIO immatricolarle con targa greca. Non si possono lasciare con assicurazione straniera dopo questo periodo e per assicurarle in Grecia è necessario il cambio delle targhe. Per i costi dell'operazione (che dipendono dalla cilindrata e dal tipo di combustibile utilizzato e dagli anno del veicolo) occorre informarsi presso la dogana. Nonostante parecchi connazionali evitino questa procedura (per i tempi e i costi) non è infrequente che l'auto trovata a circolare con targhe estere (quindi senza bollo e senza assicurazione) venga confiscata se non si è in grado di provare che è in Grecia da meno di sei mesi.

Nuova discussione