Close

5 sbagli da evitare quando ci si trasferisce negli Stati Uniti

Buongiorno a tutti,

Facciamo appello a voi che già vivete nel paese per chiedervi: quali sono gli sbagli da evitare appena arrivati negli Stati Uniti?

A volte la mancanza di informazioni, l’inesperienza o l’impatto con una nuova realtà ci porta a fare dei passi falsi e con il senno di poi ci diciamo: “Se l’avessi saputo avrei cercato casa in quel quartiere oppure mi sarei comportato in tal maniera piuttosto che…”.

Quali sono gli errori che avete fatto freschi di trasferimento negli Stati Uniti e come avete ovviato? Potendo tornare indietro cosa fareste diversamente?

Che consigli potete dare ai futuri espatriati per evitare che vivano la vostra stessa situazione?

Grazie per condividere la vostra esperienza,

Francesca

Ciao a tutti,

direi che la cosa piu sbagliata che ho fatto (negli ultimi mesi) e' provare a chiedere carte di credito quando so per certo che ancora il mio credit History e' troppo recente (4 mesi) e che quindi tutti rifiutano la richiesta.
Mi e' stato spiegato che solo dopo almeno 6 mesi inizi ad essere visibile nelle banche dati e quindi puoi iniziare a chiedere piu credito.
Inoltre ogni volta che qualcuno ti rifiuta le richieste, il tuo credit score scende...non bene!
Quindi vi consiglio di evitare queste richieste.
Se avete bisogno di altri chiarimenti sul credit history, chiedetemi pure, ormai sono esperta ed ho studiato!!!
Ciao
Simona

1) non usare i medici Americani. Servon solo per venderti medicine, vaccini, operazioni chirurgiche, tornate in Italia e fate tutto li
senza parlare di assicurazioni mediche che costan $200-1,000 al mese in base all eta e non pagano

2) se si vive in una citta dove le case costan poco e affitti alti meglio comprare. A volte si paga 1/3

3) gli Americani non criticano. Possono vederti che stai per sbagliare e che il tuo sbaglio ti costa caro e loro lo sanno ma non te lo dicono. Quindi informarsi su tutto e richiedere la stessa domanda piu volte

4) qui bisogna esser laureati punto e basta.....chi non lo è prende le briciole chi lo è diventa stra ricco ..... inoltre le certificazioni e esperienza son fondamentali

5) il cibo è il peggiore al mondo. Bisogna partire dall'italia che si sa cucinare: pasta, pizza, pane, dolci e saper coltivare almeno un orto senno qui si muore di fame

Bonus 6) qui si puo far soldi e poi andar in pensione in italia, ma nessuno ti dice come si fa. È tutto un programma che si impara alle universita o superiori e fuori da li il silenzio totale

ciao,
anch'io avevo fatto delle richieste ma erano state rifiutate per mancanza di credit history poi ho trovato: devi fare una carta secure, io ho fatto la discover e così ho iniziato ad avere score.
discover.com/credit-cards/secured/?ICMPGN=PUB_HNAV_CARDS_SECURE

In pratica è una carta a cui dai garanzia con un deposito tuoi, loro non rischiano nulla ma a te serve per poter iniziare ad avere storia del credito.
serena

ciao Mara,
non sei molto positiva!
1) non usare i medici Americani. Servon solo per venderti medicine, vaccini, operazioni chirurgiche, tornate in Italia e fate tutto li
senza parlare di assicurazioni mediche che costan $200-1,000 al mese in base all eta e non pagano

L'assicurazione io sono fortunata perchè ho l'assicurazione con il lavoro di mio marito anche se per il momento devo ancora scegliere il medico e usufruire dei servizi ma da quello che ho letto ho dei check-up praticamente gratuiti o allo stesso costo che in Italia.

Se sei residente in america non puoi continuare ad avere la copertura sanitaria Italia e se non chiedi la residenza devi andare in Italia anche per rinnovare la patente o qualsiasi altro documento. Insomma non puoi usufruire del consolato italiano in pratica.

Forse sarò l'unica che la pensa così ma in Italia non è che la sanità è proprio gratuita! Ti tolgono dallo stipendio una percentuale è il doppio che in america (la tassazione arriva al 45 - 47 %) e se devi fare una visita urgente devi pagarla!
Se parli di fare terapie come chemio etc... sono comprese ma ricordati che lo paghi comunque tutti mesi (se prendi 1.000 euro netti al datore di lavori costi il doppio!).

Senza parlare del dentista!


2) se si vive in una citta dove le case costan poco e affitti alti meglio comprare. A volte si paga 1/3

Per comprare però devi prima farti una storia del credito altrimenti nessuno ti darà un mutuo e se te lo danno i tassi sono altissimi.

3) gli Americani non criticano. Possono vederti che stai per sbagliare e che il tuo sbaglio ti costa caro e loro lo sanno ma non te lo dicono. Quindi informarsi su tutto e richiedere la stessa domanda piu volte

Su questo mi trovi perfettamente d'accordo! Non solo non criticano ma non consigliano! Devi fare domande super specifiche.
Per avere una carta di credito devi avere storia del credito ma la storia del credito la crei con una carta di credito! Nessuno, neanche il direttore di banca ti dice che per iniziare a creare storia basta fare domanda per una secured credit card.


4) qui bisogna esser laureati punto e basta.....chi non lo è prende le briciole chi lo è diventa stra ricco ..... inoltre le certificazioni e esperienza son fondamentali

Qui puoi prendere il diploma o la laurea a qualsiasi età, non come in italia che se torni a scuola sei visto come una cosa strana!
Sono sistemi diversi ma qui hai delle opportunità in più, almeno in questo periodo.

5) il cibo è il peggiore al mondo. Bisogna partire dall'italia che si sa cucinare: pasta, pizza, pane, dolci e saper coltivare almeno un orto senno qui si muore di fame

Su questo non mi trovi assolutamente d'accosrdo! Hanno prodotti molto buoni, ma non li sanno abbinare cioè li sommergono di salse almeno per inostri gusti!
Ma la osa bella è che trovi di tutto! Se vuoi mangiare insalata con verdure la trovi, jappo lo trovi, thai pure, coreano, peruviano etc...
La pizza io la mangio meglio qui che in Italia: San Matteo Espresso bar a mahattan!
Il pane da shoprite fano una baguette integrale che non ha niente da invidiare a quella di un buon panificio in italia.
La frutta devo dire una cosa strana: la trovo più buona fuori stagione, le ciliegie e le fragole sono più buone ad agosto che prima.

Bonus 6) qui si puo far soldi e poi andar in pensione in italia, ma nessuno ti dice come si fa. È tutto un programma che si impara alle universita o superiori e fuori da li il silenzio totale

Per la pensione sto studiando. Ho letto sul sito dell'agenzia delle entrate che puoi continuare a pagare i contributi in italia oppure puoi farti qui la pensione.
Tornerò in italia a fine settembre e andrò a chiedere maggiori  info.

Forse sono ottimista mi ripeto ma credo anche che bisogna esserlo se ti trasferisci altrimenti meglio rimanere a casa.

serena

Puoi farti l american express in Italia e poi chiedergli che ti dian quella Americana e loro lo fanno.
Oppure usare una carta prepagata che forma credit history

Nuova discussione

Traslocare negli Stati Uniti

Consigli per preparare un trasloco negli Stati Uniti