Close

Cambiare vita trasferendosi in Grecia

Buongiorno a tutti,

Come Ŕ cambiata la vostra vita dopo il trasferimento in Grecia? ╚ migliorata?

Riguardo a lavoro, stabilitÓ economica, stato emotivo: la definireste una svolta in positivo?

Su una scala da 1 a 10, in che misura e sotto che aspetti lĺespatrio ha trasformato la vostra vita? (0= nessun cambiamento, 10=cambiamento radicale)

Grazie per il contributo,

Francesca

Ciao Francesca, spero tutto bene, dove ti trovi? Ti scrivo per raccontare due mesi in Grecia questo inverno, con il camper. Permanenza ''lunga'' a Plataria' di 12 gg dove ho incontrato degli amici italiani che vivono li' da alcuni anni, chi in barca e in appartamento. Lo scopo era ''sentire'' il luogo per un certo tempo, la gente, il paesaggio, gli umori e tutto cio' che necessita sapere di un nuovo posto. Mi interessava inoltre per un'idea di portarci la barca, anziche' in Italia dove i costi sono piu' alti. Da Plataria poi con un andamento lento, una settimana a Corfu' e quindi lentamente paesino paesino, il Peloponneso. Raccontare di ogni luogo, del mare, dei passaggi, tra le montagne, sarebbe cosa lunga mentre l'importante e' dire del benessere d'animo che si prova ovunque, parlo naturalmente di paesini e del periodo senza calca e confusione. Ovunque persone gentili e disponibili, massima liberta' di sosta ovunque, cibo molto buono e sostanzialmete costi comunque inferiori che da noi. Un'esperienza davvero bella all'insegna della natura e della storia che ho vissuto in pieno data la poca gente trovata. Per la lingua, be' non sono morto di fame ne di sete, un po' di inglese, italiano, ''spagnolo''! e poiil linguaggio dei gesti che funziona sempre. L'immagine che rimane e' la tranquillita' che regna in questi paesi con persone in strada che parlano, nei caffe' al sole, bambini che giocano ovunque, poche macchine e rumori, d'estate non mi e' dato sapere.
Ti  mando i miei saluti piu' cari, grazie per quello che fai e tanti auguri per tutto.
Amedeo (classe 1945)

Buongiorno Amedeo,

Ben arrivato sul forum e grazie per la gradita testimonianza!

Cordialmente,

Francesca

Ciao! Vi parla una che si è trasferita in Grecia per amore (del Paese). Ovviamente, come succede spesso, sento posizioni che sono in contrasto con la mia (soprattutto di persone che qui si sono dovute trasferire per una ragione o per l'altra) e le rispetto.
La mia vita è cambiata in meglio e che sarebbe stato così lo sapevo prima di partire. Perché? Perché prima di prendere la decisione definitiva sono passati anni in cui ho fatto di tutto affinché questo desiderio si potesse realizzare. Ho studiato la lingua, ho fatto molti viaggi ad Atene nei quali stavo sempre con greci, ho preso una qualifica lavorativa spendibile sul mercato del lavoro greco...insomma mi sono preparata meglio che potevo. E nemmeno la rottura dopo anni col mio ex greco-conosciuto proprio per la mia passione per il suo Paese- mi ha fermato; ad un certo punto, mi sono decisa e sono venuta qui. Non ho rimpianti ma mentirei se scrivessi che qui tutto va alla grande.
Il lavoro è un'incognita con la crisi, gli stipendi sono bassi, le tasse sono alte, le normative instabili. Avere a che fare con i greci è stupendo da un lato, stancante dall'altro- non si è sempre in vacanza e la gente non è sempre così disponibile, soprattutto ad Atene; alcuni sono proprio poco educati e rispettosi dell'altro.
Però, nonostante tutto, ci ho guadagnato. In felicità: vedere il cielo tersissimo, il mare ad un passo, essere circondata da posti meravigliosi che emanano un fascino millenario...questo mi fa sentire bene!
Qui ho trovato più calma, un ritmo più rilassato, ho imparato a godermi le piccole cose. Sono grata alla Grecia, è la nazione che mi ha dato tante possibilità, lavorative e non solo. E' il Paese che da sempre amo e che ora apprezzo-nonostante i suoi difetti- senza uguali

Ciao mi chiamo Massimo ho 24 anni, vivo nel nord Italia a busto arsizio (VA). Da sempre sono affascinato dalla Grecia, posto che amo da sempre come meta estiva dato che ho visitato alcune isole. Nell'ultima vacanza sull'isola di Rodi quasi un anno fà conobbi una donna greca con cui ora ho una relazione intensa a distanza. Lei è di Thessaloniki ci vediamo più o meno una volta al mese. Proviamo un amore reciproco verso i rispettivi paesi, culture, gente. storia... Io lavoro come operaio in un industria che mi può garantire stabilità economica in futuro. Se non fosse che a me della mia vita non piace quasi nulla qui dove sono. Amo l'Italia e mi ritengo fortunato ad essere nato qui, ma detto questo ho sempre creduto che il mio posto è altrove, mi riferisco allo stile di vita, alla gente che mi circonda, all'inquinamento di questa regione,,,,
Quello che mi sto chiedendo è se posso ritenere la Grecia un posto dove vivere e non solo da andarci d'estate. Sono stato a Salonicco diverse volte e mi sono fatto un idea abbastanza precisa anche se sono consapevole che qualche viaggio non è abbastanza per avere un idea chiara al 100%.
Qualcuno di voi ha avuto esperienze più importanti di una visita?

SALVE, PER 18 ANNI HO VISSUTO IN GRECIA, AD ATENE. PURTROPPO NON HO IL TEMPO DI SCRIVERE E DARE DEI CONSIGLI A TUTTI QUEI PAZZI-SOGNATORI CHE DECIDONO ANDARE A VIVERE IN QUESTO STATO, MA CERCHERÒ DI SALVARE IL SEDERINO A TUTTE QUESTE PERSONE CON ALCUNI CONSIGLI ED INFO :

1) MOLTI GRECI, MA NON TUTTI, SONO GENTILI PERCHÉ IN GENERALE GLI PIACCIONO GLI ITALIANI, LA MODA, LE MACCHINE ECC, ECC, E SPESSO VANTANO LA MAFIA (SI PROPRIO COSI). MA SOPRATTUTTO PENSANO CHE NOI SIAMO COME LORO: UNA FACCIA UNA RAZZA (DICONO LORO). CIOÈ LORO SONO GENIALI, FANTASIOSI, TERZI IN EUROPA PER MERCATO ECONOMICO, ECC,ECC. MA DOVEEEEEEE????????? AL MASSIMO LA MAGGIOR PARTE DI LORO (MA NON TUTTI)  SONO UNA FACCIA UNA RAZZA CON I TURCHI E CAPIRETE PERCHÉ SE CI ANDRETE A VIVERE PER ANNI E NON DURANTE UNA VACANZA IN ISOLETTE O PAESINI SPERDUTI, DOVE ANCHE LA CACCA DI UN CANE CI SEMBRA CAVIALE!

2) IL SOGNO DEL GRECO GENTILE E PREMUROSO FINISCE SE NON SIETE IN UN POSTO TURISTICO DURANTE LA STAGIONE TURISTICA. INFATTI LA MAGGIOR PARTE DEI GRECI SEMBRANO TURCO-BALCANI PER USANZE, COSTUMI, MODI DI AGIRE, INGOVERNABILITÀ, RETICENZA AL RISPETTO DI QUALSIASI NORMATIVA E CARATTERE. POCHISSIMI DI LORO SEMBRANO DERIVARE DAI GRECI ANTICHI. E COSI, SE NON AVETE A CHE FARE CON LORO COME TURISTI, MA COME CITTADINI CHE ABITANO AD ATENE O ALTRA CITTÀ-PAESE, INIZIA L'INFERNO: PER UN CERTIFICATO IN UN UFFICIO PUBBLICO, PER UN OSPEDALE, PER COSE CHE NEL MONDO SI FANNO CON UN CLICK E QUI SERVONO 3 CERTIFICATI TIMBRATI (UDITE UDITE) CON LA SCRITTA ''DEMOCRAZIA GRECA !!!!!'' E SOPRATTUTTO UN SANTO, PERCHÉ IN GRECIA LE LEGGI VALGONO SOLO PER ALCUNI ED IN ALCUNI CASI. VI FACCIO TRE ESEMPI:

- GLI AVVOCATI DI TUTTA LA GRECIA HANNO FATTO SCIOPERO PER PIÙ DI 6 MESI PER IL MALFUNZIONAMENTO DI UN SISTEMA INGOVERNABILE (E NON SOLO UN PO INCASINATO COME IN ITALIA)

- IO SONO UN ARCHITETTO CHE LAVORA PER UN ENTE PUBBLICO AD ATENE. DOPO CHE LO STATO CI HA ABBASSATO LO STIPENDIO DEL 60%, A ME E AD ALTRI DIPENDENTI HANNO TOLTO ANCHE ALTRI 300 EURO E DA 4 ANNI, IN BASE AD UNA LEGGE VALIDA PER TUTTI I DIPENDENTI PUBBLICI. UDITE UDITE!!!!! LA MIA RAGAZZA, ARCHITETTA E DIPENDENTE PUBBLICA, COME ME E LA MAGGIOR PARTE DEI MIEI COLLEGHI, NON HANNO MAI RICEVUTO IL TAGLIO DI QUESTI 300 EURO!!!!! UN MIO COLLEGA GRECO HA FATTO CAUSA E LA VINTA E COSI PRENDERÀ QUESTI 300 EURO. MA UDITE UDITE!!!!! INVECE DI APPLICARE LA VITTORIA IN AUTOMATICO E SECONDO DECISIONE DEL T.A.R GRECO A TUTTI I DIPENDENTI PUBBLICI SAPETE COSA E' SUCCESSO??? E' SUCCESSO CHE RIMANE UNA VITTORIA LEGALE ISOLATA E CHE NON SI APPLICA A TUTTI GLI ALTRI DIPENDENTI??? SE VUOI DEVI ANDARE A FARE CAUSA!!!
MA DOVE AVETE VISTO MAI COSE DEL GENERE??? SIAMO TUTTI DIPENDENTI PUBBLICI!!! E' COME DIRE CHE SE SEI BIANCO PASSI E SE SEI NERO NO!

-IL LORO STATO DI INGOVERNABILITÀ E' INCREDIBILE. IN GRECIA NON SONO NEANCHE RIUSCITI A FAR RISPETTARE IL DIVIETO DI FUMO NEI LOCALI. ANDATE E VEDRETE!!!! E' A DISCREZIONE DEL PROPRIETARIO DEL LOCALE. ANDATE E VEDRETE!!! E DI QUESTA COSA NE SOFFRONO ANCHE LA MINORANZA DEI GRECI CON MENTALITÀ EUROPEA E CHE NON FUMANO. VI BASTANO COME ESEMPI???

3) SVEGLIA CREDULONI SOGNATORI !!! SOLO PERCHÉ QUI CON LE AMICIZIE PUOI OTTENERE UN SACCO DI COSE E PERCHÉ LE ISOLE SONO BELLE????? E COSA DIRETE ALLA VOSTRA COSCIENZA??? O COSA DIRETE A VOSTRO FIGLIO: QUI CON I SOTTERFUGI PUOI FARE TUTTO QUELLO CHE TI PARE, CALPESTANDO I DIRITTI DI TANTI ALTRI,CHE NON POSSONO AVERE QUELLO CHE HAI TU PERCHÉ NON HANNO LE AMICIZIE GIUSTE????

4) PUR CON IL VOSTRO AMORE PER LA GRECIA, DOVETE DISTINGUERE TRA ATMOSFERE ED ISOLE GRECHE ED I GRECI!!!!!!!!!!!!!!!!!!! O LA MAGGIOR PARTE DI LORO, CHE HANNO MENTALITÀ E TIPO DI VITA MEDIORIENTALE (FURBIZIE, SOTTERFUGI ED IMBROGLI, TROPPO SPESSO) E NON EUROPEA. E NON PARLO DELL'EUROPA BUROCRATICA FALLIMENTARE, MA QUELLA DEI PRINCIPI. FORSE NON MI CREDERETE,....MA LA PARTE DI GENTE ONESTA DI QUESTA NAZIONE LA PENSA COME ME DI TUTTO IL RESTO DEL LORO STESSO POPOLO!!!!!!!

Ciao Paolo. Ho letto con interesse la tua recensione,e sono rimasto abbastanza allibito, ti confesso che per me è la prima volta leggere un post di questo tipo sulla Grecia e sui greci. Non discuto il lato economico e la crisi che questo paese sta attraversando. Primo perchè sicuramente tu che ci hai vissuto lì per tutti questi anni ne sai più di me e secondo non ho motivo di pensare che non possa essere vero visto che anche io vado spesso lì e le cose le vedo con i miei occhi...senza dar troppo testo ai media e ai giornali.
Sicuramente la burocrazia greca non è il massimo anzi, ma tu lo sai bene...nemmeno qui è sto gran chè.
Mi permetto di dirti che non condivido, o almeno in gran parte quello che hai descritto sul loro lato umano. Premesso che tutto mondo è paese e che ovunque vai chi può fregarti lo farebbe, chi più chi meno (almeno in questo credo) ma per quanto mi riguarda...e non ti parlo da turista estivo, a Salonicco ho provato emozioni che nemmeno in Italia con i miei 24 anni ho mai provato. Ho sempre trovato gente super disponibile, dalla mia ragazza alla sua famiglia, dagli amici alla gente locale.
Nessuna puzza sotto il naso, il massimo dell'obbiettività e di sincerità in un qualsiasi discorso e mi hanno aperto le porte come se fossi uno di loro, pur sapendo, che da me non avrebbero nulla da guadagnarci in fin dei conti. Con questo non voglio dire che i greci sono dei pezzi di pane, tra loro c'è sicuramente chi ruba, chi ammazza e chi fa illeciti, come in ogni paese del mondo. Però credo fermamente che sotto il profilo umano ci sono popoli ben peggiori...
La storia di turchi ha dell'incredibile invece, se c'è una razza e una paese che odiano più di tutti sono proprio loro, malgrado ci sono delle somiglianze in comune per loro l'offesa più grande è essere chiamati turchi. Poi non so come sia la situazione ad Atene, la storia ci ha insegnato che è sempre stata la regione greca più diplomatica furba e a tratti "infima" ma ti assicuro che in Makedonia (quella vera) nessun greco vede di buon occhio un turco.

Ciao Mazzu

Non sono tutti come li descrivo nel post e lo dico pure. Ma l'esperienza fa tanto,....credimi. Non è un confronto con l'Italia. Tu ci vivi li? Se ci avessi vissuto per anni non mi diresti che sono il massimo dell'obbiettività. I greci di Salonicco sono comunque migliori caratterialmente,....ma aspetta e vedrai. Loro sono stati dominati dai turchi per 400 anni, ma potevano liberarsi prima. Ma già a quel tempo la corruzione era al massimo livello. Vogliamo parlare della loro integrità? Quando alcuni eroi liberarono la Grecia dai turchi i greci stessi li imprigionarono. Parlo di loro eroi come KOLOKOTRONI ed altri. Chiedi ai tuoi amici greci che fine fecero per aver liberato la loro patria. E poi chiediti: noi, per mercenario che sia stato abbiamo per caso arrestato il nostro GARIBALDI? Dopo i 400 anni turchi i greci si sono mangiati da soli facendosi la guerra civile, invece che unirsi ed aiutarsi,....lo sapevi? Ecc,Ecc,....quindi, caro Mazzu, aspetta prima di dire che tutto il mondo è paese perché la Grecia non è tutto il mondo e questi sono convinti di essere i migliori del mondo, tanto che a scuola, fino alle superiori studiano solo la loro storia e non anche quella europea o del mondo. I libri parlano solo di ciò che hanno fatto i greci. Per esempio, fino al liceo, non sanno neanche cosa vuol dire RINASCIMENTO, mentre noi sappiamo cosa vuol dire ELLENISMO, CULTURA CLASSICA, FILOSOFIA GRECA ECC,ECC. Infine un'altra pillola. I greci vanno a Istanbul come se fossero in pellegrinaggio: almeno una volta nella vita, lo sapevi? E sai perché? Perché la ritengono greca e la chiamano Kostantinopoli, ma era bizantina e non greca. Ma dal 1930 si chiama Istanbul e per tutti, tranne che per i greci. Prova a dire Istanbul e vedi che loro ti diranno: vuoi dire ''Kostantinupoli'' ???

Nuova discussione

Traslocare in Grecia

Consigli per preparare un trasloco in Grecia