Close

Domande di carattere generale a chi vive da un po in Tunisia

PFLM3018 :

Un'ottima soluzione, se non si risolve in altro modo...

Dimenticavo una cosa, in Tunisia in caso di incidente stradale con feriti o nella peggiore delle ipotesi con decessi la polizia procede all'arresto immediato del personale coinvolto che, anche se ha ragione, verrà rilasciato dopo qualche giorno, l'intervento dell'avvocato e dell'ambasciata. L'assicurazione è obbligatoria ma di fatto se vi vengono addosso o scappano o comunque si rendono irreperibili e per essere risarciti nella migliore delle ipotesi bisogna ricorrere ad un avvocato (ci sono comunque tanti casi risolti in via bonaria dalle assicurazioni, non è tutto negativo) insomma... un noleggio a lungo termine (minimo un anno) costa circa 500 dinari al mese, l'auto se targata RS viene rubata il 50% del valore se lo pappa il fisco tunisino, se non l'avete assicurata per furto siete voi gli sprovveduti e quindi dovete rimborsare il fisco tunisino del 50% del valore dell'auto... ripeto... analizzate se realmente ne vale la pena e se avete tutto questo bisogno di un'auto o se potete farne a meno.

Anto&Simo :
PFLM3018 :

Un'ottima soluzione, se non si risolve in altro modo...

Dimenticavo una cosa, in Tunisia in caso di incidente stradale con feriti o nella peggiore delle ipotesi con decessi la polizia procede all'arresto immediato del personale coinvolto che, anche se ha ragione, verrà rilasciato dopo qualche giorno, l'intervento dell'avvocato e dell'ambasciata. L'assicurazione è obbligatoria ma di fatto se vi vengono addosso o scappano o comunque si rendono irreperibili e per essere risarciti nella migliore delle ipotesi bisogna ricorrere ad un avvocato (ci sono comunque tanti casi risolti in via bonaria dalle assicurazioni, non è tutto negativo) insomma... un noleggio a lungo termine (minimo un anno) costa circa 500 dinari al mese, l'auto se targata RS viene rubata il 50% del valore se lo pappa il fisco tunisino, se non l'avete assicurata per furto siete voi gli sprovveduti e quindi dovete rimborsare il fisco tunisino del 50% del valore dell'auto... ripeto... analizzate se realmente ne vale la pena e se avete tutto questo bisogno di un'auto o se potete farne a meno.

Vero anche questo! Certo, bisogna valutare bene tutto...

mangiabuco :

...
qual'è la via legale per poter mantenere, oltre l'anno canonico previ rinnovi trimestrali, l'auto di proprietà per i pensionati che hanno preso la residenza in Tunisia.
...

Non c'e'. Punto.

Chi ha informazioni contrarie produca la norma di riferimento.

Qualunque singola casistica o e' un'eccezione che avra' le sue ragioni d'essere e non puo' esssere presa come casistica generale o e' illegale e dura finche' dura o finche' si incappa nel poliziotto di turno che non si fa comprare con 20 Dinari.

Chi dice che in Tunisia non ci sono le regole contribuisce solo alla disinformazione.

Le regole ci sono e occorre conoscerle in prima persona, oppure affidare i propri affari a professionisti che le conoscono, come si dovrebbe fare in ogni paese al mondo dove si decida di andare a vivere.

E poi rispettarle, senza cercare trucchi e trucchetti e scorciatoie per aggirare quelle che non ci piacciono.

Anche per rispetto di chi ci ospita.

:nothappy:

corretto tutto Roberto di Live in Tunisia... in alternativa... ho messo sopra come ci si può muovere... a piedi!!! :D

Anch'io sono d'accordo. E poi i toni dovrebbero essere più gentili, si parla a persone che stanno maturando una scelta difficile e non per turismo. Grazie

Purtroppo in Tunisia ci stiamo facendo la brutta nomea di truffatori, anche con le auto cerchiamo di trovare scorciatoie pagando e vantandoci del nostro operato. Se si hanno informazioni serie ed oneste mettiamole in rete in caso contrario teniamocele per noi

tunisiadaamare :

Purtroppo in Tunisia ci stiamo facendo la brutta nomea di truffatori, anche con le auto cerchiamo di trovare scorciatoie pagando e vantandoci del nostro operato. Se si hanno informazioni serie ed oneste mettiamole in rete in caso contrario teniamocele per noi

Adesso comincio a stufarmi! Invece di chiedere quale è la via percorribile mi si accusa di essere un disonesto che va in giro a distribuire mazzette! State esagerando ma davvero davvero davvero! Come quasi sempre si mette in moto la lingua lasciando il cervello spento!

Ma dai PFLM Maria Pia di Tunisia da amare è una persona stupenda a dir poco e non ha accusato nessuno, semplicemente si rivolge alla comunity (non a te in particolare) dicendo che se qualcuno scopre informazioni utili le posti perché alla fine aiutano sia le agenzie di servizi magari aprendo nuove strade che i singoli per i trasferimenti individuali.

Mi sono stufato lo stesso, a me non sembra una risposta generica, assicuro che ESISTE UN MODO LEGALE per tenersi l'auto (che convenga o no altro discorso), ma visto che chi ne sa senz'altro più di me ha deciso che non è vero, mi adeguo! NON SI TIENE L'AUTO IN TUNISIA, HO SCHERZATO! Va bene cosi'?

PFLM3018 :

Mi sono stufato lo stesso, a me non sembra una risposta generica, assicuro che ESISTE UN MODO LEGALE per tenersi l'auto (che convenga o no altro discorso), ma visto che chi ne sa senz'altro più di me ha deciso che non è vero, mi adeguo! NON SI TIENE L'AUTO IN TUNISIA, HO SCHERZATO! Va bene cosi'?

Ma non è così anzi ti chiedono di indicare come si può fare perché forse hai trovato un qualche cavillo che permetta l'operazione che magari i tunisini conoscono ma noi mortali no...
Nessuno ti ha preso in giro anzi, te lo ripeto, posta come è possibile anche per favorire gli utenti del forum.

Si tratta di mancanza di rispetto, perché una risposta cosi' non lascia spazio a nessuna replica.
"Non c'e'. Punto.

Chi ha informazioni contrarie produca la norma di riferimento.

Qualunque singola casistica o e' un'eccezione che avra' le sue ragioni d'essere e non puo' esssere presa come casistica generale o e' illegale e dura finche' dura o finche' si incappa nel poliziotto di turno che non si fa comprare con 20 Dinari.

Chi dice che in Tunisia non ci sono le regole contribuisce solo alla disinformazione.

Le regole ci sono e occorre conoscerle in prima persona, oppure affidare i propri affari a professionisti che le conoscono, come si dovrebbe fare in ogni paese al mondo dove si decida di andare a vivere.

E poi rispettarle, senza cercare trucchi e trucchetti e scorciatoie per aggirare quelle che non ci piacciono.

Anche per rispetto di chi ci ospita.
"

Tra l'altro nessuno legge quel che scrivo: ho già detto come si fa (ripeto, non è gratis e forse non conviene, ognuno deve valutare).
Alla scadenza dell'anno bisogna recarsi UMILMENTE alla dogana centrale a Tunisi, saltando TUTTI i passaggi intermedi! Nessuna mazzetta e se rispondono quel che hanno risposto a me, una pila di documenti da fare alla tunisina, ma SOLO PER PENSIONATI CHE PAGANO LE TASSE QUI, si puo' ottenere un rinnovo di sei mesi in sei mesi. Non me lo sto inventando e personalmente non ho ancora deciso se farlo o no! Adesso basta, chi ci crede provi ad andare a Tunisi, chi no non mi chieda più altro, non rispondero' più su questo argomento.

buono a sapersi, fa sempre comodo ma a quel punto si rimane con la targa doganale, di fatto non si immatricola l'auto che rimane comunque "italiana" con bollo italiano da pagare (oltre a quello tunisino), assicurazione e soprattutto registrata sul passaporto con tutti i vincoli che si hanno. Comunque... buono a sapersi :)

Live in tunisia :

Non c'e'. Punto.

Chi ha informazioni contrarie produca la norma di riferimento.

Qualunque singola casistica o e' un'eccezione che avra' le sue ragioni d'essere e non puo' esssere presa come casistica generale o e' illegale e dura finche' dura o finche' si incappa nel poliziotto di turno che non si fa comprare con 20 Dinari.

Ribadisco.

E aspetto la norma di riferimento in base alla quale la dogana di Tunisi e' autorizzata a concedere rinnovi di sei mesi in sei mesi per auto piu' vecchie di tre anni.

Se non sta scritto e' aria fritta. Aleatorio. E vale quanto sopra. Con tutti i rischi del caso (magari un poliziotto zelante e ben informato che vi confisca il veicolo).

Le norme stanno cambiando e tutti sperano che anche queste rientrino tra quelle in corso di revisione (ma la lobby delle concessionare e' potente). Tra un paio di settimane, al mio rientro in Tunisia, avro' il consueto rapporto dei miei collaboratori sulle ultime norme e/o variazioni di procedure.

Vedremo cosa c'e' di nuovo.

Nell'attesa, quella di riferimento e' il decreto legge 2009-2162 con le sue modifiche e circolari attuative, che prevede la possibilita' di immatricolazione in esenzione di diritti e tasse doganali per un auto inferiori a tre anni di eta' a determinate condizioni.

:rolleyes:

PFLM3018 quello che ho scritto non era rivolto a te ma a tutte le persone che fanno i gradassi e si vantano di avere l'auto grazie a qualche stratagemma, e non è il tuo caso, io ho scritto in prima persona plurale mettendo anche me in mezzo. Avendo a che fare con tante persone x lavoro ne sento di tutti i colori. Amici come prima

ma guarda che sei tu che devi stare zitto perché ognuno è libero di scegliere di vivere in un appartamento da 1200 dinari al mese, sempre che ne abbia la possibilità,  NOI parliamo di gente normale e con 2000 dinari quindi anche meno di 1000 euro al mese qui si stravive, io ci vivo e me ne avanzano pure, non a La Marsa o Sidi Bou Said naturalmente, le cifre richieste per la residenza provvisoria, sono al minimo non tutti vivono tra i ricchi che sono solo il 20% della popolazione mondiale di cui un'irrisoria percentuale di italiani che vivono nei quartieri di lusso di Tunisi.
Comunque levando l'affitto, un bomobola di gas 7 dinari ( a me da sola dura un mese e mezzo quella per l'acqua calda e 3 mesi quella per mangiare - luce 30 dinari ogni due mesi considerando che ho il riscaldamento con aria calda, donna delle pulizie 200 dinari al mese, mi viene 3 ore a settimana, da mangiare e tutto il resto per la casa mediamente costa la metà che in Italia tranne il parmigiano e il prosciutto crudo ai Carrefour a 99 dinari al kilo, prodotti che ho eliminato da tempo dalla mia dieta per ragioni di salute, non so se hai mai sentito parlare di trigliceridi, colesterolo ecc.., chi li consuma se li fa portare dall'Italia da amici e parenti come ho sempre fatto in 10 anni quando stavo a Capo Verde, visto che costano meno. Un ristorante di lusso se ti strafoghi ti può costare 40/50 dinari a Tunisi, qui al sud la metà.
POI impara a essere costruttivo invece di demolire sempre tutti quelli che scrivono cose sensate, perché col tuo atteggiamento del so-ttutto-io ci stai stancando, dicci come funziona secondo te (noi scriviamo la nostra esperienza non la tua verità assoluta che detieni tu e soltanto tu) e piantala lì.
Il fulgido da tenerci ben lontano sappi che sei tu, perché sei offensivo oltremodo, ti consiglio di curarti, dal livore che emani, penso tu soffra di fegato

Con questo saluto tutti definitivamente, divertitevi!

Tanto per dirne una, sapete come si fa ad immatricolare un'auto con più di tre anni in Tunisia? Impossibile, diranno tutti, e invece...

Forse ho trovato i riferimenti, ma si tratta di norme complesse che prevedono un costo ripartito per periodi predeterminati e che si possono applicare soltanto agli stranieri che soggiornano in Tunisia da non residenti. Ad ogni buon conto riporto il testo, in francese, del codice delle dogane tunisine, affinché ognuno possa dedurne delle conclusioni da socializzare su questo forum.
Nel contempo invito PFLM a non abbandonare la discussione, ma ad accettare le critiche cui ciascuno di noi si espone allorché si dibattono tematiche controverse.

Ecco il testo: (gli articoli che qui interessano vanno dal 233 al 242)

CODE DES DOUANES
TITRE VI
REGIMES SUSPENSIFS, REGIMES DOUANIERS
ECONOMIQUES ET EXPORTATION
TEMPORAIRE

Chapitre VII
Admission temporaire
Article 233
1- Le régime de l'admission temporaire permet l'utilisation dans le territoire douanier, en suspension totale ou partielle des droits et taxes dus à l'importation des marchandises destinées à être réexportées sans avoir subi des modifications exception faite de leur dépréciation normale par suite de l'usage autorisé sous ce régime.
2- Le terme marchandise utilisée dans ce chapitre désigne :
a) les objets et effets, y compris le moyen de transport importé par le voyageur ayant sa résidence habituelle à l'étranger et venant séjourner temporairement en Tunisie ;
b) les équipements, matériels, produits et animaux à réexporter en l'état après leur utilisation.
Article 234
Les cas d'admission temporaire, sont fixés par décret.
Article 235
1- L'autorisation d'admission temporaire est délivrée par les services des douanes sur demande de la personne qui utilise ou fait utiliser lesdites marchandises.
2- Les services des douanes refusent l'octroi du régime de l'admission temporaire lorsqu'il est impossible d’assurer l’identification des marchandises importées en vue de permettre leurs suivies.
Toutefois, les services des douanes peuvent autoriser le recours au régime de l'admission temporaire sans que l’identification des marchandises ne soit passible en vue d’assurer son suivi et ce lorsque, compte tenu de la nature des marchandises ou de la nature des opérations à effectuer, l'absence de mesures d'identification n'est pas susceptible de conduire à des abus du régime.
Article 236
Les services des douanes fixent le délai dans lequel les marchandises importées doivent être réexportées ou avoir reçu une autre destination douanière. Ce délai doit être suffisant pour que l'objectif des utilisations autorisées soit atteint.
Dans des cas justifiés, les services des douanes peuvent, sur demande de l'intéressé, proroger, dans des limites raisonnables, le délai visé ci-dessus en vue de permettre l'utilisation autorisée.
Article 237
Les cas et les conditions pour le bénéfice du régime de l'admission temporaire en exonération totale des droits et taxes exigibles à l'importation, sont fixés par décret.
Article 238
1- Sans préjudice des dispositions de l'article 239 et des délais particuliers pouvant être fixés dans le cadre des dispositions de l'article 236 du présent code, la durée de séjour des marchandises sous le régime de l'admission temporaire est limitée à un an avec possibilité de prorogations semestrielles.
2- Chacune des huit premières prorogations est subordonnée au paiement d'une redevance égale à un / huitième (1/8) du montant des droits et taxes qui eussent été exigibles si les marchandises avaient été déclarées sous le régime de mise à la consommation à la date de leur entrée dans le territoire douanier.
Article 239
Pour les équipements et matériels destinés à l'exécution de travaux, et sauf dispositions légales contraires plus favorables, leur admission temporaire est subordonnée pendant les cinq (5) premières années au paiement d'une redevance égale à un/soixantième (1/60) des droits et taxes exigibles pour chaque mois ou fraction de mois de l'année civile, pour la période de séjour des matériels ou équipements sur le territoire douanier sous ce régime. Le paiement de cette redevance doit avoir lieu au moment de l'admission et lors de chaque prorogation.
Le placement de ces matériels ou équipements sous un régime d'entrepôt douanier est suspensif du paiement de cette redevance et ce à compter du mois qui suit leur placement sous ce régime.
Sont dispensés du paiement de la redevance les matériels et équipements restant propriété d'une personne non résidente, importés sous ce régime pour servir à la production de marchandises destinées exclusivement à l'exportation.
Article 240
1- En cas de mise à la consommation de marchandises importées sous le régime de l'admission temporaire, le montant des droits et taxes exigibles sera calculé sur la base des éléments de taxation applicable à ces marchandises à la date d'enregistrement de la déclaration de mise sous le régime de l'admission temporaire.
2- Toutefois, pour les cas prévus à l'article 237, le montant des droits et taxes exigibles peut être déterminé sur la base des éléments de taxation applicables à la marchandise concernée à la date d'enregistrement de la déclaration de mise à la consommation.
3- En cas de mise à la consommation de marchandises importées sous le régime de l'admission temporaire avec exonération partielle des droits et taxes exigibles à l'importation, le montant des droits et taxes est égal à la différence entre le montant des droits et taxes qui auraient été perçu sur la base des dispositions du paragraphe premier du présent article et le montant acquitté en vertu des dispositions des articles 238 et 239 du présent code.
Article 241
La déclaration en douane d'admission temporaire tient lieu d'acquit-à-caution par lequel le bénéficiaire du régime de l'admission temporaire s'engage :
a) à réexporter les marchandises ou à leur assigner, à l'échéance du délai imparti, une autre destination douanière admise ;
b) à satisfaire aux obligations prescrites par les dispositions légales et réglementaires régissant le régime de l'admission temporaire.
Article 242
Quand il est fait application du premier paragraphe de l'article 240 du présent code, le montant des droits et taxes est majoré, si les droits et taxes dus n'ont pas été consignés, de l'intérêt légal de retard prévu à l'article 130 paragraphe 3 ci-dessus, dont le montant est déterminé à partir de cette date.

Buona lettura.

mangiabuco :

.....les objets et effets, y compris le moyen de transport importé par le voyageur ayant sa résidence habituelle à l'étranger et venant séjourner temporairement en Tunisie....

Non c'entra nulla:  "voyageur ayant sa résidence habituelle à l'étranger et venant séjourner temporairement en Tunisie"

Serve la traduzione?

Certamente no. Infatti ho scritto testualmente: "si tratta di norme complesse che prevedono un costo ripartito per periodi predeterminati e che si possono applicare soltanto agli stranieri che soggiornano in Tunisia da non residenti."

mangiabuco :

...... soltanto agli stranieri che soggiornano in Tunisia da non residenti......"

:top:  :top:  :top:  :top:  :top:

PFLM3018 :

L'unica domanda semplice è sulla carta d'identità: ci vuole il passaporto - PUNTO

Solo per dare informazioni più precise a chi ci legge (e a chi scrive ;) ).
La persona che voleva venire a trovarmi ma non aveva il passaporto, è regolarmente venuta a passare la Pasqua con me a Tunisi con la sola carta d'identità valida per l'espatrio ed un voucher dell'hotel... Quindi niente tour operator nè passaporto, semplicemente agenzia di viaggi informata. Spero abbiate passato una Buona Pasqua.. io buonissima :D

ricciola vai tranquilla che tutto e facile ,pian piano scoprerai tutto da sola e la stessa cosa per noi che eravamo in italia e c abbiamo capito tutto

Domani farà giusto un mese che sono qui ed ho già imparato un sacco di cose che non immaginavo neanche. Comunque continua la sensazione positiva che ho provato dall'inizio. La Tunisia, con i suoi tempi, le sue contraddizioni, il suo clima, i suoi meravigliosi paesaggi,... mi sta rubando il cuore.
Abcsof, se tu hai capito tutto dell'Italia poi me la spieghi? (domanda ironica ;) )

Nuova discussione

Traslocare in Tunisia

Consigli per preparare un trasloco in Tunisia