Close

La mia esperienza in Algarve per trasferimento dall'Italia

Buon giorno Luited ,
sarebbe utile conoscere gli ostacoli che hai trovato presso l'INPS  e  tutte le problematiche che frappongono  all'iter finale della pratica .
Anche io mi trovo in questo  "passo" e sarebbe utile come districarsi .
Attualmente mi trovo in Italia, verso fine mese torno e coglierò l'occasione per incontrarci.
Ciao e grazie
Remo Romandini

remroroma :

Buon giorno Luited ,
sarebbe utile conoscere gli ostacoli che hai trovato presso l'INPS  e  tutte le problematiche che frappongono  all'iter finale della pratica .
Anche io mi trovo in questo  "passo" e sarebbe utile come districarsi .
Attualmente mi trovo in Italia, verso fine mese torno e coglierò l'occasione per incontrarci.
Ciao e grazie
Remo Romandini

Ciao Remo,
non so che empasse psicologica abbia trovato Luited , ma ti passo la mia esperienza che è stata molto liscia e senza intoppi .
1  ) chiedere all'INPS  il versamento pensione sul conto portoghese
2  ) con iscrizione Aire fatta ( prima comune residenza e poi ambasciata , perché, ricordo, per la data di iscrizione fa fede il comune di residenza ) chiedere il modello EP-I/1 ( domanda di esenzione dall'imposizione italiana sulle pensioni )
3 ) inviare dal Portogallo il suddetto modello  ,( io l'ho fatto tramite legale ) che attesta l'imposizione fiscale in Portogallo e avvia la pratica di Detassazione
4) fornire all'INPS   la cancellazione dall'Anagrafe di residenza, anche in formato pdf. ( è sufficiente richiedere certificato residenza che attesti )
5) dopo 183 gg dalla data indicata dal documento anagrafica verrà applicata la Detassazione.

Io ho trovato impiegati INPS molto corretti , cortesi e collaborativi , con i quali ho potuto interloquire in caso di dubbi .

So che spesso non è così , ma meglio dare fiducia che partire prevenuti.
Dal forum avrai potuto vedere che ora l'INPS ha emanato disposizioni per cui tutte le INPS devono far trascorrere i 183 gg.
In ogni caso ciò vale solo per il primo accredito pensione lorda . Gli arretrati delle imposte vengono riconosciuti per tutto l'anno solare.
Ad esempio io ho la residenza da marzo 2017. a ottobre  2017 ho ricevuto la prima pensione lorda con gli arretrati da gennaio.
Per chi vede i 183 gg a cavallo d'anno ( ad esempio residenza presa a settembre ) si perdono gli arretrati del periodo sett-dic , perché il retroattivo vale solo per anno solare .
Spero chiaro e soprattutto utile .
Buona giornata

Ciao Anna ,

grazie per il riscontro, molto chiaro .

Io ho terminato  tutto l'ter , il 26 di febbraio  ho presentato di persona  all'INPS la richiesta di accredito sul nuovo conto   ed  il modello ricevuto dall'ufficio Tributi  portoghese -  EP-I/1 , copia protocollo rilasciatami dall'addetto il quale non ha chiesto altra documentazione , confermando   l'accredito sul nuovo rapporto  a partire dal 01/04/18.
Presumo , come hai affermato, che il lordo e l'eventuale ricalcolo avverrà in luglio prossimo.

Attualmente sono in Italia , arriverò verso fine mese ....e  sarò st...., verrò a trovarti.

A presto.
Gabriele Remo Romandini

Rapporti con Inps e utilizzo delle Agenzie

Stimolato da alcuni commenti, riporto alcune mie considerazioni, rivolte, in particolare, a chi deve iniziare l'iter del trasferimento in Portogallo.

Utilizzo Agenzia/ eventuali difficoltà a fare da soli.

Ciascuno di noi può disporre del suo tempo come meglio crede, io, per mia scelta personale, considero il mio tempo molto prezioso, ho sempre cose interessanti da fare e, soprattutto, non voglio occuparmi di rogne burocratiche.
Non che non ne sia capace, ho una laurea e ho svolto incarichi manageriali in aziende importanti, ma penso che ciascuno deve fare il proprio lavoro e quindi essere pagato per questo. Per cui ho preferito affidarmi ad una Agenzia per tutte le pratiche, ho pagato quanto richiesto e sono rimasto soddisfatto (meno alcuni aspetti del rapporto con Inps).
Quali vantaggi ho avuto con l'Agenzia :1- mi hanno consigliato i giusti tempi per il trasferimento(infatti ho avuto tutti gli arretrati pensionistici Inps); 2- ho dedicato pochissimo tempo per le pratiche (in 5 giorni ho fatto tutto, dal contratto di affitto alla residenza e alle richieste per il Fisco Portoghese); 3- ho trovato per affitto annuale  l'appartamento con le caratteristiche che desideravo, cioè proprio quello che volevo ( con la presenza di 2 gatti), non un compromesso accettabile; 4- in 10 giorni di permanenza in Algarve ho fatto tutto e mi sono goduto 5 giorni liberi per girare.
Tutto questo non sarebbe stato possibile farlo da solo: non conoscevo il territorio, non conoscevo la lingua, non conoscevo la burocrazia, non conoscevo gli uffici, non avrei saputo come cercare l'alloggio, e, soprattutto  Non Volevo Perdere Tempo.
Chi scrive sul Forum di cose semplici da fare, non specifica se ha conoscenza della lingua portoghese (lui/lei, amici, congiunti), non specifica quanto tempo ha dedicato a fare il tutto (per esempio i contatti con l'ambasciata Italiana), non specifica quali problemi ha dovuto superare, non specifica se ha trovato proprio l'appartamento che voleva all'inizio, non specifica se lui/lei è abituato ad occuparsi di pratiche burocratiche, non specifica se ha molto tempo libero da dedicare a tutto questo.
In conclusione io avevo altro da fare in Italia, e mi ha fatto comodo ottenere ciò che volevo in 5 giorni. Dal 23 al 27 gennaio 2017.

Rapporti con Inps

Il contratto con l'Agenzia prevedeva la raccolta dei documenti richiesti per ottenere la pensione detassata in Portogallo e quindi l'invio ad Inps dei relativi documenti.
I documenti sono stati raccolti dall'Agenzia in autonomia (avevano la chiave della mia cassetta della posta) e spediti via PEC all'Inps in Marzo 2017.
Io a Maggio  ero in Italia e ho telefonato al Call Center Inps, e ho scoperto che la mia pratica PEC inviata dall'Agenzia non si trovava da nessuna parte. Il motivo era che tra gennaio e marzo l'Inps aveva deciso di accorpare alcune agenzie ed io ero stato trasferito nella sede di Milano.
Ho aperto un quesito ,tramite il Call Center, e dopo 10 giorni mi hanno risposto che dovevo presentare la documentazione in originale (almeno il modulo timbrato dalla finanza portoghese).
Ad inizio giugno mi sono recato personalmente alla sede Inps e ho consegnato tutti i documenti richiesti. Il tutto è stato registrato nella mia casella postale Inps, con la scritta : pratica in lavorazione.
A luglio(ero in Portogallo) non è successo nulla, cosi ho scritto al direttore della filiale Inps chiedendo notizie....niente.
Ho telefonato al Call Center...niente.
Ho chiamato telefonicamente l'Agenzia Inps, mi hanno detto che la mia pratica era ferma per blocchi del sistema e che comunque non erano trascorsi i 183 giorni.
A quel punto ho fatto 2 cose:
- Ho scritto una mai e l'ho  inviata via PEC ai vertici Inps, evidenziando che Inps ha pubblicato una Carta dei Servizi nella quale si impegna a completare alcune tipologie di pratiche(come quelle di trasferimento pensionistico) entro 30 giorni, che i miei 183 giorni (dalla residenza portoghese erano passati), e che dovevano riflettere sulle ragioni per cui i pensionati andavano via, ed essere coerenti con i fatti alle tante parole spese sui giornali.
-Ho compilato un Modulo di Reclamo Utente e l'ho inviato alla mia agenzia Inps, per inciso il direttore è anche responsabile del rapporto con i cittadini e quindi obbligato a rispondere al reclamo entro un periodo congruo. Il Modulo viene registrato e inviato anche alla sede centrale di Roma.
Conclusione, dopo 7 giorni mi ha cercato al telefono Il Direttore della Agenzia di Milano e si è impegnato a risolvere tutto. Infatti,dopo pochi giorni mi hanno comunicato, anche sul sito Inps, che la mia pratica era stata accettata e resa operativa.

Quindi, ci sono persone fortunate alle quali va tutto bene, è tutto facile, ci sono invece altri,meno fortunati, che si devono impegnare per far valere i propri diritti.

Ciao Luigi,

la tua esperienza deriva da una scelta di base e dal fatto di aver trovato una agenzia soddisfacente , che è stata corretta e non ha creato problemi o allungamenti o chiesto cifre esorbitanti ( presumo ).

Io ad esempio ho fatto la scelta opposta perché, pur non conoscendo il portoghese ( sì inglese e francese ) , avevo una esperienza professionale di base che mi ha abituato a risolvere problemi complessi .
Inoltre io ho avuto la fortuna di imbattermi ,alla mia partenza esplorativa, in un ebook ( che ho consigliato in pvt a chi mi ha chiesto ) che dava esattamente il leadtime del processo da seguire e mi ha fatto rendere conto delle difficoltà che avrei potuto incontrare : overall l'alloggio .
Io ho cercato l'alloggio personalmente e sono stata fortunata perché ho trovato esattamente ciò che desideravo e intanto mi son fatta un bel viaggio alla scoperta della terra portoghese, anche per capire se davvero ci potevo passare più di 6 mesi (usi, popolo, lingua, etc) e dove.( ho quasi subito escluso l'Algarve )
Firmato il contratto di affitto, ho seguito  tutte le pratiche negli uffici locali ( ad eccezione di ciò che riguardava la parte fiscale seguitami da un legale in loco ) , il che mi ha consentito di verificare le difficoltà .
Hai ragione quando dici che la conoscenza della lingua è un grande hatu , ma in ogni caso alla fine tutto è avvenuto.
Io ho abitato lì dal 1 marzo 2017 ( e mi ero presa il tempo ) e con 4 viaggi a Lisbona ( io però abito a 38 Km quindi effettivamente più comoda ) al 20 di marzo avevo completato le pratiche.
Racconto tutto ciò non per opposizione a quanto tu scrivi  , ma  semplicemente per dire che non c'è un modo migliore o peggiore di affrontare la parte burocratica del trasferimento .
Secondo me importante che ognuno si renda conto in prima persona dei passaggi per valutare cosa preferibile e , nel caso in cui ci si affidi all'Agenzia , poter effettuare  la miglior scelta e non farsi portare in ...tondo ( con costi maggiorati ).
Ci son agenzie con costi equi rispetto alle pratiche ( che sono davvero poche e non richiedono troppo tempo ) altre che richiedono costi sperequati perché si ritrovano interlocutori un po' preoccupati e spaventati o altre che hanno un microcosmo satellitare per ogni operazione .
Circa la lingua bene impararla comunque , una volta lì, perché dà l'opportunità di vivere meglio la realtà locale. E' sicuramente difficile ( soprattutto per parlare ) ma ci si arriva .
Auguro a tutti coloro che affrontano  il trasferimento e il buon fine delle pratiche,  il meglio affinché possano iniziare a godersi i vantaggi dell'essere in questo paese e di viverlo pienamente .

ps Luigi , tu scrivi che hai avuto tutti gli arretrati ,ma essendoti trasferito in gennaio alla fine sono corrisposti ai 183 gg senza vantaggi di mesi non ancora vissuti in Portogallo o sbaglio ?

Per Annaericeira. Non                                  Non  ho capito la tua domanda. Io ho preso la residenza in Portogallo a gennaio 2017 e poi da ottobre la pensione lorda e tutti gli arretrati( Delta di differenza  tra lordo e netto) da gennaio a settembre. Luigi

concordo pienamente con quanto asserito da Luited. tempo e fatica hanno il loro peso e costo.
Per quanto riguarda la mia esperienza personale: residenza 1.03.2017, Aire inizio Marzo 2017,  consegna documenti per la detassazione inizio Giugno, riconoscimento pensione detassata + arretrati in Dicembre. Senza dilungarmi troppo sui vari passaggi  posso solo confermare che la rimozione dallo stallo della mia pratica presso l'Inps è avvenuta solo dopo ripetuti solleciti, anche formali, ai vari livelli di responsabilità dell' Ente e per ultimo con un mio intervento di persona.
Anche nel mio caso la Sede competente Inps è Milano, più precisamente Milano Nord, sarà che i Milanesi sono più attenti e puntigliosi nel lavorare le nostre pratiche? mah!
Saluti e auguri a tutti
Giorgio

Grazie Luigi , ora chiaro .
Ciò che intendevo è che se prendi la residenza a gennaio in quell’anno solare non benefici degli arretrati mesi precedenti ( antecedenti i 183 gg).
Cioè , ad esempio chi prende la residenza a marzo ,al decorrere dei 183 gg , quindi settembre , percepirà gli arretrati di imposta ( Delta tra netto e lordo ) anche per gennaio e febbraio , quindi per un periodo in cui non ha ancora sostenuto costi di affitti e spese accessorie in Portogallo .
Buona giornata

Ciao Giorgio ,io ovviamente presuppongo  che , finalmente e fortunatamente in pensione , e in procinto di vivere per più di sei mesi in un nuovo paese , il tempo assuma una dimensione più umana .☀️☀️☀️😉😉
Ps la mia INPS è quella di Torino Moncalieri e anche noi non siamo così blandi nei controlli 🐬🐬🐬

annaericeira :

Grazie Luigi , ora chiaro .
Ciò che intendevo è che se prendi la residenza a gennaio in quell’anno solare non benefici degli arretrati mesi precedenti ( antecedenti i 183 gg).
Cioè , ad esempio chi prende la residenza a marzo ,al decorrere dei 183 gg , quindi settembre , percepirà gli arretrati di imposta ( Delta tra netto e lordo ) anche per gennaio e febbraio , quindi per un periodo in cui non ha ancora sostenuto costi di affitti e spese accessorie in Portogallo .
Buona giornata

Ciao ANNA

la fiscalità è per anno solare ed una volta "vidimato" (trascorsi 183gg  di cittadinanza estera) ... in INPS  liquidano.... se  fatto entro settembre liquidano pensione + arretrati direttamente, se  lavorata la pratica oltre settembre si ha sempre diritto ma si dovrà fare richiesta ad ag.Entrate di Pescara per gli arretrati .

Ovvio che conteggiando a ritroso dal 31.12  i 183gg  quella sia la data ULTIMA di "stacco"  tra  aver diritto (e percepire) gli arretrati oppure non averne diritto  questo perchè nell'anno fiscale considerato manca la possibilità materiale di essere all'estero per fruirne.

Un saluto
    Stefano

Chiaro grazie ,
Stavamo dicendo la stessa cosa ma in modi diversi
Ti ho scritto in pvt.
Grazie

e non scordate i famosi tre mesi come turisti prima di ottenere la residenza a me anno chiesto i due testimoni portoghesi (testimoni Italiani non andavano bene per attestare la permanenza dei tre mesi)

ciao,
ho letto il tuo messaggio vorrei trasferirmi in portogallo,vivo in piemonte,potresti dirmi quale agenzia
hai contattato per il tuo trasferimento?grazie

Buongiorno PAUL1954, dovrebbe gentilmente scrivere a chi si riferisce.
Grazie

Buona sera luited
potresti, cortesemente, fornirmi nomi ed informazioni sulle persone o organizzazioni di supporto, in grado di supportati durante tutta la fase tecnico burocratica, di comprovata capacità, come quelle che tu hai avuto modo di incontrare o reclutare ?
Ti ringrazio anticipatamente

Cilitta :

Buona sera luited
potresti, cortesemente, fornirmi nomi ed informazioni sulle persone o organizzazioni di supporto, in grado di supportati durante tutta la fase tecnico burocratica, di comprovata capacità, come quelle che tu hai avuto modo di incontrare o reclutare ?
Ti ringrazio anticipatamente

Salve, se contatti luited tramite la messaggeria privata di questo forum potete scambiare i dettagli in tranquillità.
Qui sul forum, se inseriti, vengono oscurati come da regolamento.
Per accedere alla messaggeria, clicca su icona a forma di busta da lettera che trovi in alto a questa pagina, lato destro.

Grazie

Francesca
Team Expat.com

Buongiorno luited,  potre sapere il nome eventuale recapito della agenzia a cui ti sei rivolto?  Grazie mille,  Giorgio

Mi puoi dire l agenzia che ti ha così ben assistito qui in Algarve? Grazie ciao. Mio mail:  . Grazie

Moderato da Francesca il mese scorso
Motivo : Indirizzo email oscurato

Puoi dirmi di quale agenzia vi siete serviti? Grazie! Tonino

Salve, potrebbe scrivermi in privato a quale agenzia si è rivolto per favore? il mio mail è . Grazie!

Moderato da Francesca 2 settimane fa
Motivo : Non inserire contatto email in questo forum pubblico

Io vorrei trasferirmi in luglio e conto di  venire in giugno per fermarmi una settimana e sbrigare tutte le pratiche necessarie x il trasferimento. Soni pensionato e single.. Puoi passarmi in privato il contatto di questa persona.. Ed eventualmente i costi richiesti?

vi ringrazio per tutte le informazioni che ha scritto, sono tutti validissimi, pero non ha scritto niente sulla sanità. Potrebbe forse anche scrivere come funziona, di che documenti uno ha bisogno?
Vi ho anche scritto in privato ma non so se sono arrivati i miei mail, trovo un po complicato questo sito.
Vi ringrazio in anticipo. cordiali saluti

Ma il trasferimento della pensione su un conto portoghese NON è  obbligatoria.. O sbaglio? Posso richiedere iscrizione a AIRE e fare tutte le pratiche x la detassazione della pensione SENZA dover obbligatoriamente trasferire la pensione su un c/c portoghese.. Che anzi mi hanno sconsigliato..
grazie

Gentile GUIDOSF,

NON conviene (economicamente) trasferirsi a LUGLIO,  in quanto   non avendo materialmente la possibilità di trascorrere i  184gg escluderesti i benefici fiscali per il 2018 e la pensione detassata sarà solo nel 2019.

Non vedo il problema ad accreditare la pensione su un conto portoghese.

SE accreditata in ITA su un conto che sarà comunque un conto di NON RESIDENTE  non arriverà la richiesta di prova esistenza in vita di CITI.

SE accreditata in PT ci sarà la richiesta di prova annuale.

Un eventuale conto CO-intestato in ITA, se divenuto AIRE uno dei cointestatari è d'obbligo che sia chiuso in quanto non possono coesistere tipologie fiscali di RESIDENTI con NON RESIDENTI.

uN SALUTO

Grazie x la risposta.. Era appunto x non dover ogni anno compilare il modulo citi  che preferirei lasciarla accreditata sul mio conto italiano Di cui sono unico intestatario..  visto che I costi x prelievi e bonifici sono accettabili.. E se mi trasferissi in giugno ce la farei a usufruire della detassazione x l'anno 2018?avevo sentito che il limite fosse settembre.. Cmq sia non credo che aspetterò l'anno prossimo..in Un paese che non riconosco più ..x quello che è  diventato
Buona giornata

Legga con attenzione tutto quanto scritto in merito se Le posso dare consiglio

Guidosf :

.......E se mi trasferissi in giugno ce la farei a usufruire della detassazione x l'anno 2018?

Come detto AIRE sì, ma per  evitare l'obbligo della tassazione italiana per il 2018  , è necessario essere  NON RESIDENTI per NON  MENO di 184gg  solari (non  continuativi) annui ... per cui  a  ritroso contare dal 31.12.2018 184gg  e  QUELLO è L'ULTIMO GIORNO POSSIBILE   entro il quale dichiarare la residenza estera allo stato italiano.

Ri- saluti

PS
legga  attentamente  (anche altre discussioni)
... settembre è riferito ad INPS per la lavorazione delle pratiche.

grazie l'ho fatto.. I consigli sono sempre bene accetti

Pure io sto pensando di trasferirmi, ma ancora non ho deciso.
In tutti i modi mi ero informata con un patronato riguardo la
pensione e se si poteva continuare a riceverla sul c/c Italiano
pur pagando le tasse nel Paese dove si risiede. Mi ha risposto
di si, ma mi ha pure detto che sarebbe meglio percepirla dove
ci si trasferisce, il tutto ha a che fare per quando ti chiedono la
prova dell'esistenza in vita, non ha spiegato quale problema,
ma forse devi andare in Italia, ma io penso che il consolato
Italiano a Lisbona possa provvedere a questo. Questo è
quanto mi è stato detto
Se scopri diversamente ti sarei grata di qualsiasi informazione
e se quando ti sei trasferito potresti farmi sapere come ci si trova
da pensionati soli, dato che io sono sola. Questo è quello che mi
fa dubitare se trasferirmi o no. Ti faccio tanti auguri per il tuo
nuovo futuro

appunto ti hanno detto che Sarebbe meglio trasferirla in portogallo perché  così  ti arriva il modulo citi da compilare ogni anno.. Se la lasci in Italia no.. Ragione per cui preferisco.. E non sono l'unico.. lasciarla in Italia

comunque certamente ti farò sapere.. Io in Italia mi sento ormai uno straniero a casa  mia per cui preferisco esserlo all'estero.. tieni presente che parlo discretamente il portoghese.. Grazie per l'augurio che ricambio di cuore

salve, sono betty e vi ho scritto varie messaggi pero non ho idea se sono arrivati perche finora non mi ha risposto. grazie

Salve betty mi dispiace ma non ho defunto alcun messaggio sa lei altrimenti le avrei dato conferma rispondendole .....
Buona giornata .....roberto

Buon giorno Bettyvander, potrebbe gentilmente specificare a chi si riferisce? Grazie e buona
giornata

sto cercando di contattare luigi ma non ci riesco

bettyvander :

sto cercando di contattare luigi ma non ci riesco

Cerchero’ di risponderle in serata. Luigi

Buongiorno a Tutti e a Bettyvander,

Ecco un riscontro in merito alla SANITÀ.
Per chiarezza:
Seguranca Social e' l'INPS;
Centro de Saude e'la ASL.
Ciò premesso:
1)Alla Seguranca Social, al momento della nostra iscrizione e da parte  loro il rilascio (provvisorio e/o definitivo) di un foglio con tanto di identificativo, deve essere consegnato l'originale del S1.
Infatti sullo stesso modello S1 é scritto a chi deve essere rilasciato. Non esiste tessera ma solo un attestato di iscrizione;

2) Al centro de Saude al momento dell'iscrizione va rilasciata copia sia del foglio della Seguranca Social sia dello stampato S1. A loro volta rilasciano un foglio "FICHA DE IDENTIFICACAO" con il n° SNS....... (Attenzione, in questo caso SNS non si riferisce alla Seguranca Social bensì al Centro de Saude) e con  altri riferimenti.
Anche in questo caso ai RNH non viene rilasciata una tessera bensì un foglio/attestato.
Per ulteriore informazione si noterà che in fondo al foglio/attestato é riportato l' identificativo della Seguranca Social.
Con quel foglio del Centro de Saude si può tranquillamente avviare le pratiche necessarie verso ospedali pubblici i quali attribuiranno al paziente un n° di Processo e da quel momento tutto é automatizzato.


Pur avendo la copertura sanitaria Portoghese

ho stipulato, l'anno scorso  una polizza sanitaria con Fidalidade  (anni 68) e ad ogni buon fine

riporto qui di seguito quanto potrebbe essere di utilità:


Assicuratrice Fidelidade:
PIANO DE SEGURO DE SAUDE MULTICARE:
Esistono:

Multicare 2 per €549,24/annuo, €45,32/m;

Multicare 3 per €985,70/annuo, €81,69/m;

Multicare 3 (3 é corretto)) per €1.143,87/annuo,€94,88/m.

Ovviamente i suddetti valori sono riferiti ad una polizza stipulata nell'ottobre 2017 per una persona di 57anni (Non sono io).

Alla suddetta polizza (si é optato per Multicare 2) é  stata stipulata una ulteriore "supplementare"di 158,76/annuo, €13,63/m.

Non riporto le coperture ma con i suddetti elementi ci si puo' informare e tutto sarà molto semplice e chiaro.

Per avere un quadro più completo della Sanità portoghese faccio presente che avendo come 2a principale dimora, ospedali e Centri de Saude (Asl), non é  certo un mio vanto ma una mia necessità da anni, provo a dare qualche suggerimento su base della mia personale e permanente esperienza portoghese.

Effettivamente avere il medico di famiglia non é semplice per le ragioni di scarsezza d'orgamico.

In caso di necessità sempreche' si  e' iscritti al Centro de Saude, si può  fare riferimento allo stesso Centro che provvederà a fare avere una "consulta" con il medico specialista c/o l'ospedale più appropriato.

Mi sono trovato, nei primi tempi, anche  nella suddetta situazione e il risultato  é  stato ottimo.

In alternativa, ecco l'opportunità della copertura assicurativa,  consiglio di fare una polizza sanitaria in portogallo, varie tipologie e non molto costose, che permettono di non fare lunghe attese, di pagare prezzi convenzionati ed avere ottimi risultati. Anche questo è stato  un modo da me già sperimentato.

Quindi con o senza medico di famiglia si  può tranquillamente essere assistiti dal proprio Centro de Saude e in caso contrario dall'ospedale che sara' attivato  dallo stesso Centro de Saude ( forse sono ripetitivo) ma con l'obbiettivo di farmi comprendere.

Ad oggi (dall'ottobre 2016) sono assistito dalla struttura sanitaria portoghese e posso assicurare che ho trovato grande competenza, professionalità e grandissimo rispetto per i pazienti.

Pertanto ,premesso che sono un paziente trapiantato di rene da 25 anni, sottoscrivo al100% e più quanto da riportato.


Non c'è paragone, in PT il paziente é  rispettato e
sì é  "graziati" nell'aver fatto la scelta di trasferirsi.
Io mi sono trasferito definitivamente e uscirò dal Portogallo verso il paese che ho lasciato solo in orizzontale per raggiungere il mio posticino, già prenotato, vicino a mia moglie al Verano di Roma.

Spero di poter essere stato utile e nel medesimo tempo chiaro, corto e conciso
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Nuova discussione