Close

Nuovi utenti del forum Tunisia: presentatevi qui!

Buongiorno,

Sei nuovo sul forum Tunisia e non sai da dove cominciare?

Questa discussione fa al caso tuo  ;)

Approfittane per presentarti e parlare della tua vita in Tunisia, se già ci abiti, oppure racconta del tuo progetto di trasferimento se stai per andare a vivere nel paese.

Non esitare, ti stiamo aspettando e non vediamo l'ora di darti un caloroso benvenuto!

Un saluto e a presto,

Francesca

Buongiorno, siamo una coppia (non ancora pensionati), stiamo seriamente pensando ad un trasferimento in Tunisia con la nostra attività.. le perplessità sono tante, la voglia altrettanta.. per ora leggo, mi informo.
Complimenti per il sito ed il forum veramente esaustivo. Se non trovo tutte le risposte nel forum aprirò una discussione.
Per il momento grazie di esserci e a presto,
Saluti a tutti

Buongiorno ricciola64,

Ben arrivata su Expat.com!

Auguri per il progetto di trasferimento  :)

Francesca

Grazie :cheers:

Ciao Francesca, ciao a tutti,
sono Anna, mi sono iscritta col nome di Anna Tunisia perché molti a Sanremo ormai hanno trasformato il mio cognome originale in Tunisia.
Rispetto alla mia città di nascita Sanremo, la mia scelta è stata un po' controcorrente, tutti hanno paura che qualcuno, non meglio identificato in un uomo o entità soprannaturale, mi faccia indossare il "velo" o mi coinvolga in qualcosa di peggio.
Bene la mia è l'ennesima sfida, di dimostrare ai miei amiciconoscentiparenti, che il mondo seppur all'apparenza diverso è uguale, perché ovunque ci può essere il buono o il cattivo, la differenza siamo noi a farla, sapendo ascoltare gli atri e sapendoci far amare dal prossimo, di qualsiasi natura esso sia, come in patria anche qui in Tunisia non possiamo piacere a tutti, ma siamo in grado di andare dove meglio stiamo, il problema semmai è stabilire chi siamo?
Io amo la mia Italia ma ho troppa sete di conoscenza per restarvi ancorata.
Da sempre, fin da giovanissima, ho viaggiato per il mondo per cercare di capirla questa Gaia.
Che bello questo nome dato alla Terra: GAIA!
Ormai c'è troppa tristezza in Italia, la maggior parte si lamenta di tutto, dimenticando che altrove esistono problemi ben maggiori.
Qui a Douz c'è una certa serenità del vivere, direi di più semplicità, accettazione dell'esistenza, per parafrasare la canzone che ha vinto il Festival di Sanremo, c'è l'accettazione del "Karma", perlomeno all'apparenza, se non è così lo scoprirò vivendoci.
Adesso arriva la parte più difficile anche se non impossibile, dovrò imparare la loro lingua. La difficoltà è che in realtà devo impararne 3 di lingue: arabo classico, arabo tunisino e dialetto dei Mrezig.....
Inshallah da una nuova marzoughia!!!!!

Ben arrivata su expat "anna tunisia", ti ho letta, poi ti ho riletta e alla fine ho aperto Google maps per vedere Douz dove sta... stupendo sei davvero grande e la tua scelta è davvero coraggiosa quanto fantastica, perché non apri qualcosa tipo un blog o una discussione qui insomma qualsiasi cosa dove racconti perché la scelta di Douz, cosa offre il posto e magari postare qualche foto del luogo? Penso che in molti si incuriosirebbero.

Ciao Anto&Simo,
innanzitutto grazie per il vostro benvenuto.
Per me sarà un piacere informare la gente su Douz, perché purtroppo ci sono molti luoghi comuni da sfatare e cercherò di fare del mio meglio attraverso questo forum.
E' difficile far arrivare gente dall' Italia ma è altrettanto difficile anche far arrivare i tunisini qui in vacanza, perché nel nord hanno gli stessi preconcetti europei. Poi anche qui molte persone credono che a Douz non ci sia nulla da fare, da vedere, e invece non è vero.
Certo qui non ci sono luoghi per il turismo di massa, questo è un luogo di niccchia, un luogo per viaggiatori, per chi ha sete di conoscenza.
Per gli avventurosi che non vogliono rinunciare al confort ci sono alcuni hotel di lusso che non hanno nulla da invidiare a quelli del nord.
Douz è il deposito della cultura beduina e del Sahara, poco conosciuta anche dagli stessi tunisini.
Impropriamente viene chiamata la terra dei Berberi invece qui a Douz sono tutti Mrezig che è tutta un'altra cosa, mentre i berberi erano nomadi semistanziali, vedi case troglodite di Matmata qui nel sud, i Mrezig  fino a qualche decina di anni fa (alcune famiglie sono uscite dal deserto anche meno di 10 anni fa) erano "Nomadi". E' un errore di concetto che genera molti preconcetti, ma non posso qui e ora tenere una tesi, eventualmente si approfondirà questo argomento più avanti.
Il Sahara è un bene prezioso e sconosciuto che va conservato, mentre tutte le politiche internazionali mirano a distruggere il deserto, in tutte le maniere.
Non è vero che il deserto non ha nulla da offrire, nel deserto crescono piante rare utilissime nella cura di moltissime malattie umane e degli animali, c'è una ricchissima e rarissima fauna da preservare.
I dromedari sono ancora una grande fonte di reddito per la gente di qui e distruggere il deserto significherebbe distruggere la potenzialità economica della gente che vive qui, quindi estinguere queste persone.
Quando la gente a Douz si sente stressata, va in tenda nel deserto per qualche giorno.
Per esempio questa settimana passata ci sono state le vacanze scolastiche e il mercato settimanale era quasi vuoto perché molte famiglie di Douz sono andate intorno alla città a dormire nel deserto.
Douz è una città che si è allargata dentro al Sahara, già questa è una condizione particolare che dovrebbe far capire a chiunque che il deserto, anche se viverci è difficile, è di vitale importanza per la gente di Douz ma anche per chi viene qui da altri paesi, noi veniamo qui a cercare le nostre radici, quella parte di umanità che nel mondo occidentale non esiste più da tempo.
Poi io che sono nata in una città di mare,  in cima all'Himalaya ho patito la mancanza del mare, qui non sento la mancanza del mare, non ho ancora capito il perché, ma sarebbe interessante scoprirlo.
Ad ogni modo importanti scoperte archeologiche si stanno svolgendo nel Sahara intorno a Douz e ovunque ci sono i segni della pregressa esistenza del mare in altre ere geologiche.
Non so quando ma appena mi sarà possibile, avvierò una discussione.
Un caro saluto a tutti che mi vorranno leggere e a voi Anto&Simo

CIAO A TUTTI,
SONO MARIO PENSIONATO INPDAP;
ADORO LA TUNISIA DOVE SONO STATO PIU' VOLTE IN VACANZA.
ADESSO MI VORREI TRASFERIRE.
CHI MI PUO' AIUTARE PER TRASFERIRMI ED AVERE LA RESIDENZA?
GRAZIE. UN BACIONE A TUTTI.
MARIO

:cool:

mario chirico :

CIAO A TUTTI,
SONO MARIO PENSIONATO INPDAP;
ADORO LA TUNISIA DOVE SONO STATO PIU' VOLTE IN VACANZA.
ADESSO MI VORREI TRASFERIRE.
CHI MI PUO' AIUTARE PER TRASFERIRMI ED AVERE LA RESIDENZA?
GRAZIE. UN BACIONE A TUTTI.
MARIO

Buongiorno Mario, il nostro sito non fornisce servizi ma mette a disposizione dei forum di discussione che fungono da luogo di incontro, scambio e condivisione di informazioni tra espatriati e persone prossime al trasferimento.
Ti suggerisco di prenderti del tempo per leggere il materiale disponibile sul Forum Tunisia dove i nostri utenti hanno inserito tanti consigli utili sia sul paese che relativi al trasferimento dopo la pensione.

Cordialmente,

Francesca
Team Expat.com

:top:

Salve, sono Nadia e sono un medico in pensione. Già da un po' di tempo avevo in mente un'ipotesi di trasferimento in Tunisia, ora sento che è arrivato il momento. Mi spaventa l'idea delle pratiche burocratiche, soprattutto quelle relative all'INPDAP. Infatti sto pensando di trasferire la mia residenza a Roma dove vivo attualmente, ma il pensionamento è avvenuto a Cosenza. In questo caso sarà sempre la sede di CS a cui dovrò riferirmi? Sono entusiasta di aver trovato questo forum, ho letto molte cose utilissime e non mi sento più sola :)

Ciao Anna, mi sono iscritta al forum soltanto oggi e già mi sento di casa. Ho letto con piacere le tue descrizioni della vita a Douz e del deserto e soprattutto condivido la sensazione che nel deserto non si senta la mancanza del mare. Io ci sono stata qualche settimana fa ed era la prima volta, ho visitato il sud e poi sono risalita verso Keirouan. Tozeur e Douz mi hanno conquistato il cuore e l'anima, già non vedo l'ora di tornarci. Però per quanto riguarda il trasferimento penso a Djerba, in particolare Midoun, che però non ho visitato. Lì ho degli amici  tunisini e questo faciliterebbe molto il mio inserimento. Vorrei comunque chiederti qualche informazione circa il mercato immobiliare. Ci sono possibilità a Douz di trovare case indipendenti senza essere proprio isolati? ciao e grazie

psiche :

Salve, sono Nadia e sono un medico in pensione. Già da un po' di tempo avevo in mente un'ipotesi di trasferimento in Tunisia, ora sento che è arrivato il momento. Mi spaventa l'idea delle pratiche burocratiche, soprattutto quelle relative all'INPDAP. Infatti sto pensando di trasferire la mia residenza a Roma dove vivo attualmente, ma il pensionamento è avvenuto a Cosenza. In questo caso sarà sempre la sede di CS a cui dovrò riferirmi? Sono entusiasta di aver trovato questo forum, ho letto molte cose utilissime e non mi sento più sola :)

Salve Nadia e benvenuta nel forum. si la tua sede INPS sarà sempre quella di Cosenza anche se porti la residenza a Roma.

Ahi ahi, già mi prefiguro l'iter infernale. Beh, lo affronterò. Grazie per la tempestività della risposta. ciao

Ciao Nadia, piacere di fare la tua conoscenza per il momento virtuale.
Io ho trovato dopo alcuni mesi, ma dopo anche 4 anni che venivo a Douz, una bellissima casa in affitto nella zona residenziale locale, a 10 minuti a piedi dal centro.
Tutte le case qui a Douz hanno il muro di cinta ma sono immerse nell’enorme centro abitato. Le case isolate sono quelle adicanti alla zona turistica, dove vivono alcuni stranieri e alcuni ricchissimi locali, ma dove io non abiterei mai.
Considera che se stai tra la popolazione non sei mai sola, tutti sanno se hai dimenticato la luce accesa o sanno a che ora esci e rientri, anche se la strada e deserta, è come da noi un tempo nei paesini nonstante sia  un paesone di circa 30.000 abitanti.
Ma prima di una decisione così drastica, mi sembra ottimo il progetto di risiedere a Djerba visto che hai amici tunisini. In seguito potrai sempre trasferirti le lo riterrai opportuno o avere una seconda casa invece di andare in hotel per i tuoi fine settimana o vacanze nel sud.  Midoun personalmente la preferisco a Houmt Souk come vita cittadina a Djerba, ma io ho amici che vivono vicino alla laguna su cui hanno una vista stupenda, solo che lì sono case isolate o piccoli gruppi di case sparse qua e là.
Per me Douz è irrinunciabile, ma non siamo tutti uguali, ognuno di noi ha degli obiettivi nella vita e riconosco che vivere a Douz senza un progetto preciso potrebbe essere deleterio.
Io vivo due vite diverse qui, anzi tre:
la mia giornata si divide tra mondo maschile, mondo femminile e spesso mondo occidentale quando il mondo occidentale non è compatibile con quello tunisino che frequento io.
Io ho alcuni amici italiani che vivono a Djerba, ma vengono qui a Douz con una certa frequenza. Vuoi per fare escursioni nel deserto o per passare un fine settimana diverso, ma loro preferiscono vivere a Djerba, dove indubbiamente c’è una vita sociale più vivace.
Qui a Douz io amo il periodo del Ramadan perché la vita è sonnolenta di giorno ma molto attiva di notte è un periodo speciale. Anche se io non posso digiunare per ragioni di salute, ho comunque fatto una dieta depurativa a base di frutta e verdura per non cucinare e così non far sentire i miei profumi a chi digiunava.
Onestamente a Djerba durante il Ramadan non ci sono mai stata, ma qui tutti mi dicono che è un po’ diverso.
All’ambasciata a Tunisi potrebbero darti le informazioni che cerchi visto che sei pensionata INPDAP, ma forse anche un consolato a Roma potrebbe già fornirti tutte le informazioni che ti servono.
Per tutto il resto posso solo fornirti la mia esperienza quando vuoi.
Un caro saluto e benvenuta Nadia!

L'INPS/INDAP e' il minore dei problemi!

:cheers:

Salve a tutti,

Vi faccio presente che questa discussione è stata creata al solo fine di presentarsi alla comunità pertanto vi invito ad inserire nuove discussioni qualora vogliate affrontare argomenti diversi o fare domande sulla vita in Tunisia.
Cosi facendo i vari temi trattati avranno maggiore visibilità e saranno più fruibili.

Grazie in anticipo per la vostra collaborazione,

Francesca
Team Expat.com

Per inserire una nuova discussione basta cliccare questo link www.expat.com/forum

Buongiorno mi sono iscritto al forum per fare alcune domande per un eventuale trasferimento. Non è facile fare un cambiamento di vita in una cultura e ambiente diverso (io non sono mai stato in tunisia nè in altro paese arabo). ma il problema principale è convincere la famiglia (moglie). fosse per me la decisione sarebbe già presa.

Buon giorno Pasquale e ben entrato nel forum, per domande troverai senz'altro tante persone che possono darti consigli e risposte, per convincere tua moglie fagli dare una lettura al blog che abbiamo fatto noi circa due anni fa ed in continuo aggiornamento dove si inizia dalla raccolta di idee e di informazioni (proprio come te ora) fino al grande passo ed alla vita qui. Lo trovi nel menù a tendina "comunità - blog" si chiama "Buon Espatrio". Buona lettura :)

Ciao a tutti!!!

sono Michele, bresciano DOC, amante dei viaggi che nel 2012 é rimasto folgorato dalla bellezza del sud tunisino durante il mio primo viaggio in moto in solitaria.
Ora, per occasioni varie avrò l'opportunità di lavorare occasionalmente in quel di Douz e chissà.........
Nel frattempo ho scoperto questo forum e, viste le tematiche trattate ma sopratutto il modo in cui vengono trattate, mi son sentito d'obbligo iscrivermi!

mike

tunisiadaamare11 minuti fa
Ciao Pasquale sono Maria Pia e vivo ad Hammamet da circa 4 anni. Capisco perfettamente la reticenza di tua moglie, avendo un'agenzia di consulenza agli italiani qui ad Hammamet mi capita sovente di assistere a piccoli diverbi e perplessità da parte della donna. La Tunisia fa parte del mondo arabo e chi non la conosce la associa ai paesi integralisti. Quando mi scrivono si capisce subito dalle domande se si tratta di un uomo o di una donna. Se volete fare un'esperienza vi consiglio di non venire a giugno luglio e agosto, la Tunisia si riempie di algerini e libici, le città diventano caotiche.
La Tunisia ricorda molto l'Italia degli anni '60 ma con tecnologia dei giorni nostri, non è integralista, la religione non è invadente i tunisini ci accettano volentieri, sono disponibili e pronti ad aiutarci.
Se vuoi fare un sopralluogo con tua moglie ti consiglio di farlo verso la metà di settembre, i turisti sono andati via e potrete conoscere la vera Tunisia con il suo ritmo di vita lento e tranquillo i prezzi delle case e degli alberghi scendono di prezzo e le spiagge sono di nuovo a nostra disposizione

Buongiorno Pasquale
Sono Teresa e vivo da 4 anni ad Hammamet con mio marito, pensionato ex inpdap
Abbiamo un centro di assistenza per italiani che si vogliono trasferire e posso assicurati che le reticenze iniziali di tua moglie le può superare tranquillamente venendo a fare una  piccola vacanza esplorativa anche di una settimana.
Hammamet per noi italiani è la giusta dimensione, non essendo la città caotica, ti fa' sentire eternamente in vacanza.
Anche noi quando siamo arrivati non eravamo mai stati in Tunisia ma abbiamo preso la giusta decisione rapidamente.
Inoltre devi considerare la vicinanza al nostro Paese ,facilmente raggiungibile ed i vantaggi economici che ne ricavereste.
Se può interessanti posso darti tutte le informazioni che ti possono servire e se vieni in estate ti puoi godere delle belle spiaggie, il ritmo vacanziero e spero quest'anno tanti turisti come gli anni precedenti (purtroppo data la pubblicità negativa italiana ) gli ultimi 2 anni per questo Paese sono stati penalizzanti a mio vedere senza nessuna ragione, visto che il pericolo attentati è ovunque.
Se decidi di venire sarò ben felice di conoscervi

Benvenuto Michele bresciano DOC

benvenuto tra noi Michele :)

Benvenuto, stessa folgorazione pochi mesi fa! A Douz ho mangiato la migliore baguette della mia vita a pochi dinari, con tonno, uova e patate lesse e con davanti agli occhi un panorama di colori, luce e mistero. Inoltre a Douz vive un'iscritta al Forum che ha dato impressioni e descrizioni molto belle e utili.  Io però sceglierò Djerba, sono nata in mare e non posso vivere senza. A presto .

Grazie a tutti del benvenuto!
Psiche:  stai parlando per caso del tunipanino di 30cm di lunghezza dal peso intorno al chilo e ad un prezzo intorno ai 3€???
E chi se lo dimentica!!! In fondo in fondo, torno anche per lui!
Dai che Djerba non é così lontana, verrò sicuramente a fare immersioni!
Sto leggendo alcuni post fra cui quello di Anna, che spero di incontrare a Luglio per condividere con voi e con lei la mia esperienza.
A presto!

Benvenuto Michele.
E' possibile che io sia a Douz una parte di luglio, dipende dalla temperatura massima, se non ci sei mai stato in luglio, sappi che a volte,  si sono sfiorati i 50 gradi all'ombra (58 in macchina sotto al sole) , secchi naturalmente. Intanto abbiamo avuto già un assaggio di 42 gradi qualche giorno fa.

ciao Anna.
si, ci ho lavorato nell'Agosto 2012 e ricordo benissimo i 45 gradi quasi costanti nelle ore centrali della giornata, ma il bassissimo tasso di umidità lo rendeva abbastanza sopportabile.
Sarò in quel di Douz dal 15/7 al 30/8, dove spero di incontrarti e, magari, farti vedere il Sahara da un'affascinante "punto di vista"!

mike

Vorrei essere con voi!! :cheers:

Ciao Mike,
io resterò a Douz fino alla fine di luglio, inshallah,  perché Agosto vado in Italia per ritornare a settembre, ci vedremo sicuramente
Anna

Avviso agli utenti del forum:

Come già in precedenza da me citato nel post#18, questa pagina è stata creata al solo scopo di presentarsi alla comunità.
Al fine di non portare il thread fuori tema, grazie per usare la messaggeria di Expat.com per comunicazioni di tipo privato che non hanno a che fare con questa discussione.

Grazie per la comprensione,

Francesca del team di Expat.com

Per accedere alla messaggeria privata cliccare sull'icona a forma di busta da lettera che si trova in alto a questa pagina, lato destro.

Buona sera, sono Bruno, prossimo alla pensione (se nel frattempo non interviene un'altra ineffabile ministra Fornero.....) ho conosciuto, per lavoro, la Tunisia ed adesso stò seriamente pensando di trasferirmi più o meno dalla primavera 2018. Devo dire che ho letto alcuni dei commenti sulla vita in Tunisia (in generale commenti più che positivi) salvo proprio questa sera l'intervista con un impreditore informatico che ci vive da parecchi anni che sottolineava come i costi attualmente in Tunisia sono equiparabili ai costi italiani se non superiori. Risulta anche a voi? Grazie per le informazioni

Ciao Bruno sono Maria Pia io e mio marito viviamo ad Hammamet da quasi 4 anni, e come noi ci vivono quasi 1000 pensionati italiani. Non so questo signore imprenditore informatico come possa affermare una cosa del genere, la bolletta comprendente luce e gas arriva ogni due mesi con un importo di circa 120 dinari, x l'acqua ogni tre mesi circa 30 dinari, e poi c'è l'affitto medio che può aggirarsi sui 750 dinari al mese, altre spese fisse non ce ne sono. I taxi costano come una nostra corsa sui mezzi pubblici. Il costo della vita è il 50% in meno dell'Italia.
Il cambio è a nostro favore: 1€. = 2,65 dinari.
È logico che se vogliamo acquistare i prodotti italiani questi costano più dell'Italia.
Tutti i miei clienti riescono a mettere dei soldi da parte e sono felici di poter essere d'aiuto ai figli in difficoltà.
Bruno prendi seriamente in considerazione un'eventuale tuo trasferimento, sono sicura che non te ne pentirai. Ciao Maria Pia

ben arrivato nel forum Bruno, Maria Pia già ti ha detto tutto in modo preciso quindi non faccio altro che confermarlo, noi addirittura per i prodotti freschi (pane, frutta, verdura) e per qualsiasi prodotto venduto nella piccola distribuzione (negozietti sotto casa) preferiamo evitare i grandi supermercati e oltre che incrementare il guadagno delle botteghe abbiamo anche una bella convenienza economica oltre che prodotti più genuini e "omaggi" per gentilezza del negoziante (ieri ad esempio aveva i gelsi appena arrivati, non li volevo ma lui me li ha dati comunque in omaggio). Il tasso di cambio euro/dinaro è in costante crescita a favore della nostra divisa... il difficile è andare in Italia e vedere come gli stessi prodotti costino un'enormità rispetto alla Tunisia.

Maria Pia buon giorno e grazie per le informazioni...... confortanti. Relativamente all'intervista di cui faccio cenno l'ho letta proprio su questo sito e la persona intervistata sembrava abbastanza sicura di quanto diceva. Mah ......!!

Se deciderai di fare il "grande balzo" ti accorgerai di quanto é facile vivere in Tunisia e quanto è conveniente.
A presto

Grazie a tutti per le indicazioni e gli incoraggiamenti. In realtà non sono nuovo alla vita all'estero : ho vissuto in Venezuela (3 anni), Colombia (2 anni) , Spagna (3 anni), Francia (6 anni) e per lavoro ho girato il mondo in lungo e in largo. Questo traferimento dovrebbe essere l'ultimo e da qui alla prossima primavera dovrò decidere tra : Tunisia, Portogallo, Marocco o Spagna. Sicuramente il prossimo sopraluogo (inizio di Settembre) sarà in Tunisia. Grazie ancora

per quanto riguarda il costo della vita non c'è paragone alcuno qui in TUNISIA con gli altri paesi da te elencati senza contare la tassazione che è minima ed il clima senza dubbio migliore,qui con 700 € al mese vivi bene,con mille da signore.

Buonasera a tutti. Sono Clara futura pensionata, avrei il piacere di esplorare la TUnisia magari in compagnia di persone, giusto per condividere le esperienze. Noto che ci sono diverse persone interessate a questa terra. Se volete ci si può organizzare magari già dall Italia.

Nuova discussione

Traslocare in Tunisia

Consigli per preparare un trasloco in Tunisia