Close

Apertura conto deposito o corrente in banca

Saluti alla board

Altra info che penso possa essere di interesse generale, almeno lo spero..

Troviamo difficolta' x aprire un conto corrente in una qualche banca, cosa dobbiamo fare prima di entrare in una banca x richiedere apertura conto corrente?, ho letto del nif, mi pare sia un numero identificativo fiscale, che ti danno dopo aver fatto contratto affitto annuale e esserti denunciato dove?, ayuntamento?, comune, con il contratto in mano e carta identita' , e quali le banche piu' solide, secondo i criteri europei.....

Grazie a tutti i gentili fruitori del forum x le info dispensate...

Buena vida
Paolo

Il NIF, corrispondente al nostro codice fiscale, o numero contribuente, è la prima cosa da fare appena arrivati in Portogallo, si fa all'ufficio delle Finanze e serve per tutto, per il contratto d'affitto, per il conto in banca, per l'intestazione di utenze etc. etc.. Per le banche credo si debba vedere quali sportelli sono presenti sul posto scelto, Santander passa per la numero 1, ma qui c'è un altissimo tasso di fiducia sia sul sistema bancario (a parte Novo Banco sempre nell'occhio del ciclone come il nostro MPS) sia sul futuro economico del paese, e anche la Credito Agricola, banca locale presente in ogni paesino e frazione è efficiente e affidabile, ed inoltre offre una polizza sanitaria abbinata al conto per pochi €, mi pare di ricordare 7€/mese a persona. Altro passaggio obbligato è la Camara Municipal per il rilascio del certificato di cittadinanza europea che servirà per chiedere residenza fiscale, residenza non abituale, iscrizione AIRE.
Boa Sorte!

Buongiorno Paolo, le consiglio di andare a "spulciare" nelle molte sezioni già aperte e dibattute a lungo nel presente forum. Alcune delle sue domande, più molte altre che le saranno sicuramente utili, sono già presenti e risolte.
Le scrivo questo per evitare di riaprire continuamente argomenti a lungo dibattuti. Si fidi, non è una gran fatica, e otterrà le risposte di cui ha bisogno, in modo più completo e dettagliato, che le saranno sicuramente utili per un eventuale trasferimento.
Chiaramente nel caso non trovasse nulla di suo gradimento, saremo tutti contenti di risponderle appena possibile.
Sul NIF ( codice fiscale portoghese), e sull'apertura del conto bancario, troverà assolutamente più di un post a riguardo.

Grazie per l'ascolto, chiaramente, e buona giornata. Per il resto, siamo qui.
Cordialmente
Maurizio

Grazie Miguel  x le risposte, su banco Santander, Credito Agricola e nif, molto interessante

Maurizio , ok, ho dato uno sguardo veloce al forum, e puo' darsi non abbia visto altri post su banche e difficolta' x aprire conto, e o documenti necessari , la prox volta, controllero' meglio prima di scrivere , sperando non mi scappi..., sono, comunque, in casa altrui, e lungi da me voler creare problemi......., anzi devo solo ringraziare x ospitalita' e info che piano piano escono e sono interessanti......

Saluti alla board
Buena vida
Paolo

buona sera a tutti
confermo che nn ci sono molte notiziea riguardo apertura c/c e documenti...
anche io a breve mi tasferiro a lagos,
e dovrei fare tuttequeste pratiche...
avrei bisogno di consigli

io vorrei trasferirmi in portogallo a lagos o lisbona avevo pensato di aprire un cc alla posta . sapete se possibile grazie. beniamino

SIAMO IN EUROPA APRIRE UN C/CORRENTE è LA COSA PIù SEMPLICE DA FARE ANCHE XCHè DEPOSITI I TUOI SOLDI (BASTANO ANCHE 300/500€);
DOCUMENTI
1) Contratto di affitto registrato NIF ( definitivo) AUTORIDADE TRIBUTARIA E ADUANEIRA (REGISTRO CENTRAL DE CONTRIBUINTE);
2) Certificato  di residenza (CERTIFICADO DE REGISTRO DE CIDADAO DA UNIAO EUROPEIA (manca il til sulla lettera A)
3)  C. D' iDENTITà X ESPATRIO E/O PASS.TO
4) C U D
5) n.tel.no portoghese e relativa mail
iL  c/c può essere cointestato (se siete in due), a firma congiunta o disgiunta;
Inoltre se uno dei due coniugi non è residente può essere comunque cointestatario del conto (ti chiedono il CUD).


Saluti
Michele

SI CERTO ANCHE IN POSTA è OK

CONTO CORRENTE C/O SANTANDER  SEI OBBLIGATO  A SOTTOSCRIVERE  UNA POLIZZA ASSICURATIVA COMUNQUE UTILE NON SI SA' MAI...!!! incrociamo le dita.
COSTO 20 € MESE trattenute dal conto.
Michele

in Portogallo bastano 250 € per aprire un conto

Non vi è obbligo di apertura polizze assicurative in nessuna banca.
E basta per cortesia a dare queste informazioni del tutto prive di fondamento.
Scusi lo sfogo Michele ma non se ne può più.
In Santander, ad essere precisi, il conto ordinario costa 3,50 euro mese. Il bancomat non costa. La carta di credito costa 2 euro al mese ( 24 euro l'anno), ma solo se vengono spesi meno di 150 euro mese, altrimenti costa zero.
Ma tutta questa voglia di dare informazioni inesatte da dove proviene?

Ed in Santander il versamento iniziale dovrà essere di un minimo di 150 euro, completamente prelevabili la sera stessa.
Mi farò odiare, lo so, ma non posso fare a meno di correggere, è un mio difetto.
Cordialmente
Maurizio

preciso: al Banco Popular di Porto mi hanno chiesto di depositare un minimo di 250 €, non intendevo generalizzare, ogni banca penso abbia le sue regole, e non mi hanno chiesto di sottoscrivere alcuna assicurazione

Ciao Dario, il mio intervento chiaramente non era riferito a te, tu hai detto cose corrette.

Maurizio crede di sapere solo lei  come stanno certe cose.?
Non c'è nessuna voglia di dire delle inesatte.
iN QUESTO CASO è LEI IL DISINFORMATO.

A giu.2016  aprendo il c/c c/o Santander ; ho dovuto accettare  la sottoscrizione di una ass.ne con addebito mensilein conto:
AEGON  SANTANDER PORTUGAL VIDA  COMPANHIA DE SEGUROS DE VIDA S.A.

Si tolga il dubbio recandosi anche lei in Santander e chieda,
PRIMA DI BACCHETTARE COME UN MAESTRINO DI SCUOLA......
Niente di prsonale; ovviamente
saluti
Michele

grazie, ciao

Michele sono abbastanza stufo. e non sono un maestrino. Sinceramente. E non ce l'ho con lei, non la conosco.
Lei scrive che è obbligatorio sottoscrivere un'assicurazione in Santander Totta, io le dico di no, e non dico che lei non ce l'abbia, assolutamente, dico solo che non è obbligatoria.
Ho un conto in Santander come non residente, e non ho nessuna assicurazione.

Conosco decine di persone qui sul forum con conto in Santander Totta, da residenti in questo caso ( come lei per capirci, a meno che non abbia aperto un conto quando ancora risultava sul suo NIF l'indirizzo italiano, quindi da non residente) che spero intervengano testimoniando, ma solo perché mi sono stupidamente impuntato, non ritengo di vitale importanza aprire un dibattito sull'assicurazione o meno di Santander Totta), che hanno aperto conti in tale banca senza sottoscrivere assicurazioni.

Michele lei non mi era " eticamente " simpatico, allinizio. Ha infranto ed infrange regolarmente le regole del forum, tempestando ogni sezione con messaggi puramente pubblicitari.

In seguito ho letto un messaggio da lei rivoltomi, che ha cambiato la visione che avevo sulla sua persona, lo dico in positivo, non sto scherzando.

Detto ciò, si capisce al 100% il senso dei suoi messaggi.

Se ha voglia di tenersi attivo, di darsi da fare, di collaborare in progetti comuni,
mi contatti, e vedremo cosa uscirà fuori.

Però le chiedo la vera cortesia di non scrivere così tanto ( mi riferisco a cose inesatte e smentibili con facilità ),  solo per essere visibile in tutto e per tutto.
Così ottiene solo il contrario di ciò che desidera, secondo me.

La saluto augurandole il meglio.

Maurizio

Riscrivo perché mi sono pentito del messaggio precedente.
Non vorrei discutere con lei Michele, non ce n'è motivo.
Le chiedo scusa pubblicamente, qualora si fosse sentito offeso dalle mie affermazioni.
Non ho il diritto di darle consigli sul come agire o comportarsi.
Se riesce, dimentichi tutto ciò che le ho scritto.
Buonanotte
Maurizio

Bom dia non pretendevo le scuse,
riconfermo la stima nei tuoi confronti x le preziose info che dai ai connazzionali che spesso hannodifficoltà nel recepire le giuste informazioni in primis dall'Italia (INPS), scrivimi privatamente e sentiAMOCI  telefonicamente; mi farebbe piacere conoscerti grazie

Mia esperienza diretta
Ho aperto il conto Alla BPI ,ho depositato 100 euro,i documenti che servono sono sempre gli stessi scritti in post precedenti,il costo per il primo anno è 0 se si accredita la pensione entro un mese ma non so se è tassativo,dopo il primo anno i costi sono comunque  bassi,si ha il bancomat,e i bonifici via web costano 0.nessun altro obbligo.
Mi trovo bene e la piattaformaonline è semplice e completa.
Cordiali Salluti

Moderato da Francesca 9 mesi fa
Motivo : Fuori tema + Usa messaggeria privata per comunicare dati personali e stabilire un contatto

Ciao a tutti, sabato verrò in Portogallo dove vorrei comprare una casa in Vale da Telha (Aljezur) per alcuni anni per le vacanze e in seguito per viverci. Sono già andata a BPI per le informazioni di routine, ho fatto il codice fiscale portoghese.

Nelle risposte precedenti ho letto che serve:

1) documento d'identità per espatrio e/o passaporto
2) codice fiscale Portoghese
3) certificato di cittadinanza europea che servirà per chiedere residenza fiscale, residenza non abituale, iscrizione AIRE- da richiedersi presso la Camara Municipal

4)Contratto di affitto registrato NIF ( definitivo) AUTORIDADE TRIBUTARIA E ADUANEIRA (REGISTRO CENTRAL DE CONTRIBUINTE);
5) Certificato  di residenza (CERTIFICADO DE REGISTRO DE CIDADAO DA UNIAO EUROPEIA
6) C U D
5) n.tel.no portoghese e relativa mail

Poiché io apro il conto corrente principalmente per pagare l'eventuale casa che sto cercando e poi per appoggiarci le utenze e le tasse sull'immobile è chiaro che per alcuni anni non potrò avere la residenza in Portogallo né un lavoro né un numero di telefono portoghese.

La BPI quando sono andata ad informarmi mi ha chiesto solo i documenti dei punti 1-2-5) e mi ha dato il foglio informativo delle spese di tenuta conto senza farmi problemi rispetto alla residenza o altro.

Voi sapete se è possibile aprire il conto corrente su basi attive anche se non si risiede in Portogallo?

La BPI mi ha poi parlato di una commissione per trasferimento fondi tramite bonifico del 4% sugli importi superiori ai 6.000,00 euro per bonifico e quindi mi ha consigliato di fare tanti bonifici di importo inferiore ai 6.000,00 euro per non avere spese. Sapete dirmi qualcosa anche su questo punto?

Vi ringrazio tutti per le informazioni che mi vorrete dare. ciao. Anna

Primo intervento in questa parte di Forum.
Io uso molto (in Italia) le banche online (ingDirect, Chebanca ecc) e dopo avere letto molti scritti in merito all'apertura di conto corrente in Portogallo su varie banche (Santander ottima, Novo, Credit Agricola) mi chiedo.....
Ok conto corrente in Portogallo per poter fare pagamenti online delle utenze, deposito per bancomat e carta di credito.
Ma sono obbligato a far versare la pensione sulla banca in Portogallo?
Se io continuo ad avere il versamento pensione (lorda....mmm) sulla mia banca online (costo 0 totale) e poi faccio il bonifico del quantitativo che ritengo utile per la mia vita in Portogallo, ci sono problemi?
grazie per ogni intervento anche di correzione su quanto ho scritto

Mi risulta che non si può avere la pensione lorda su conto italiano

Ciao,
è  obbligatorio senza se e senza ma.
Dovrai  fornire l'iban alla citibank (banca incaricata da INPS )  per avere il lordo nel paese scelto e nella banca scelta.

Cordiali saluti

Buongiorno a tutti,
ho spulciato in giro ma non riesco a chiarirmi un dubbio:  per aprire un conto portoghese  è obbligatorio un contratto d'affitto (o la proprietà di una casa) ?
Grazie in anticipo per la risposta.
Luciana

ciao Luciana,
no ma devi avere il "Nif" che é il nostro codice fiscale, emesso dalle "finanças", l'agenzia del fisco
il primo passo per poi ottenere la residenza é registrarsi come "non residente" senza il "nif" detto anche "codigo del contribuente" il contratto d'affitto non é valido e non puoi fare nessun allacciamento
se ti servono altre informazioni chiedi "e ti sarà dato"
un caro saluto
Dario

Grazie Dario,
mi sai confermare  anche se posso affittare un alloggio anche se ancora non residente? comporta qualche differenza?
cordiali saluti
Luciana

Perdonatemi se mi intrometto ma il cud perché lo richiedono le banche e a cosa serve ?

si Luciana puoi, puoi fare un contratto d'affitto preliminare ma perché questo sia legalmente valido deve riportare il tuo "nif"
quindi una volta fatto il contratto devi comunque andare alle "finanças" e fartelo dare come non residente, e metterlo nel contratto definitivo, se no il contratto é solo un "accordo fra le parti' ed un giustificato motivo per rescinderlo dalla parte del proprietario
evidentemente questo non é un obbligo per te, e non é necessario per gli affitti "stagionali"
questo é logico perché il fisco portoghese vuole avere lo strumento di controllo fiscale su chi affitta per accertare il pagamento della tassa sugli affitti del 22% (mi pare) a carico del proprietario
il codigo fiscale di "non residente" non porta alcun obbligo da parte tua
spero che sia tutto chiaro
ciao Dario

Scusate mi sapete dire in quale città dell' Algarve trovo un ufficio delle finanze per richiedere il codice fiscale portoghese?
A novembre vengo in Algarve e vorrei cominciare la ricerca di una casa, e aprire un conto corrente portoghese.
Grazie

per Mariella15

ciao,

qui  http://www.portaldasfinancas.gov.pt/at/html/  devi  cercare un pò ma c'è tutto

altrimenti  scarichi il file   Enderecos_Servicos.xlsx

da  qui  https://info.portaldasfinancas.gov.pt/N … vicos.xlsx

E' l'elenco nazionale delle sedi, agenzie, legazioni, uffici locali

Stefano

Grazie,
sei una miniera di info!!!!!

Buongiorno a Tutti,
per diretta e recente esperienza posso affermare che per 10 mesi (compresi gli arretrati gennaio/maggio 2017) il lordo é  stato versare in italua su c/c ordinario ossia quello stesso c/c che deteneva da anni.
Da novembre 2917 riceverò il lordo su c/c all'estero.
Quanto sopra é  per semplice informativa.
Molto cordialmente,
alfredo luigi caruso

Nuova discussione

Traslocare in Algarve

Consigli per preparare un trasloco in Algarve