Close

Luoghi comuni sulla vita in Vietnam

Buongiorno a tutti,

Nell’immaginario collettivo alcuni stereotipi sulla vita in Vietnam sono duri a morire…ma quanto di quello che si pensa è fondato?

Quali sono i luoghi comuni riguardo il Vietnam? Li condividete o li smontate?

L’idea che avevate del Paese prima di andarci a vivere si è modificata dopo il trasferimento e in che modo?

Grazie per le vostre testimonianze,

Francesca

il luogo comune piu ecclatante e pensare che qui in fabbrica si lavori duro per 12 15 ore al giorno ma non e cosi e se mai fosse cosi e perche l operaio fa molte e lunghe pause. i veri duri sono chi lavora in piccole officine in Italia!

ogni opinione è da rispettare ma  paragonare un operaio/a vietnamita in una fabbrica di Hanoi che fa almeno 10/12 ore al giorno in condizioni disagiate ad un operaio Italiano sia pure di una piccola officina mi sembra quanto meno azzardato e superficiale.
Inoltre in una fabbrica l'operaio di turno non può fare "molte lunghe pause" altrimenti il lavoro si blocca!!!

io abito nella zona industriale di ho chi minh city e ti posso assicurare che ho visto piu schiavi in italia che qua. Naturalmente ho visto gente lavorare duro in multinazionali come la holcim cementi ma era gente che comunque guadagnava il triplo di uno stipendio medio vietnamita. Nel Bresciano e precisamente Lumezzane da dove provengo ho visto gente lavorare 12 ore al giorno agli spazzolini con la paura di andare al bagno percio...........ho i due fratelli di mia moglie che fanno i muratori e posso assicurare che fare il muratore qua e farlo in Italia e diverso

Diego da quel che sento sei Valgobino io pure vengo da Brescia, parte della mia famiglia discende da Ludizzo, frazione di Bovegno. Credo che noi si lavori da far paura. Ma se siamo anche onesti guadagnamo anche in proporzione. A Gardone Valtrompia tutti lavorano nel comparto armiero. Di giorno in fabbrica, la sera sino a tardi a casa (per la ditta creata ed intestata alla moglie...), ma sono anche ripagati con somme non indifferenti. un bravo tornitore, di quelli sensibili non solo al controllo numerico.... sono ricercatissimi. Ma ripeto la prospettiva è diversa mi pare, lo fanno per comperare la seconda casa per il figlio, la macchina nuova e la moto.
Sfruttamento magari ne ho visto di più nei call center, che hanno dinamiche più simili al Vietnam... ovvero nessuna tutela.. ti lamenti? A casa grazie...
Ma qui in Vietnam aggiungiamo qualche nota, tutele nessuna, sicurezza nel lavoro?  Nessuna. Prospettive di crescita... impossibili da avere.
Io vedo gli operai nei cantieri edili, nessuna formazione, ieri nei campi oggi a costruire case. E tu lo sai che invece da noi anche in cantiere ci vuole conoscenza ed esperienza, che facciamo maturare nei ragazzi (aspiranti muratori e poi capo cantiere) prima nella scuola edile, poi come mezzo manovale, manovale, mezzo muratore, muratore poi infine capo cantiere per quelli che dimostrano qualità.
Se ti va quando sei a Saigon fatti vedere per un caffè, di bresciani se ne vedono pochi qui mi pare :)

Riccardo-bs :

Diego da quel che sento sei Valgobino io pure vengo da Brescia, parte della mia famiglia discende da Ludizzo, frazione di Bovegno. Credo che noi si lavori da far paura. Ma se siamo anche onesti guadagnamo anche in proporzione. A Gardone Valtrompia tutti lavorano nel comparto armiero. Di giorno in fabbrica, la sera sino a tardi a casa (per la ditta creata ed intestata alla moglie...), ma sono anche ripagati con somme non indifferenti. un bravo tornitore, di quelli sensibili non solo al controllo numerico.... sono ricercatissimi. Ma ripeto la prospettiva è diversa mi pare, lo fanno per comperare la seconda casa per il figlio, la macchina nuova e la moto.
Sfruttamento magari ne ho visto di più nei call center, che hanno dinamiche più simili al Vietnam... ovvero nessuna tutela.. ti lamenti? A casa grazie...
Ma qui in Vietnam aggiungiamo qualche nota, tutele nessuna, sicurezza nel lavoro?  Nessuna. Prospettive di crescita... impossibili da avere.
Io vedo gli operai nei cantieri edili, nessuna formazione, ieri nei campi oggi a costruire case. E tu lo sai che invece da noi anche in cantiere ci vuole conoscenza ed esperienza, che facciamo maturare nei ragazzi (aspiranti muratori e poi capo cantiere) prima nella scuola edile, poi come mezzo manovale, manovale, mezzo muratore, muratore poi infine capo cantiere per quelli che dimostrano qualità.
Se ti va quando sei a Saigon fatti vedere per un caffè, di bresciani se ne vedono pochi qui mi pare :)

si si sicuramente qua vengono pagati per quello che fanno e vero che in val trompia si lavora nel comparto armiero ma ci sono tantissimi operai che non sono figli di imprenditori o di piccoli artigiani sono solamente operai, ho amici che ancora oggi lavorano 10 11 ore al giorno a fare lavori che un vietnamita non farebbe mai. Ti do ragione sulla formazione del lavoro, qua non esiste lo so perche io ho una puccola impresa edile qua a saigon costruisco case, gli operai si rifiutano di mettere le antinfortunistiche fanno i muratori a piedi nudi, pero e pur vero che secondo e qua hanno molte piu possibilita di inventarsi qualcosa. Il muratore che perde il lavoro oggi domani trova da fare il cameriere e dopo domani trova un altra ditta, la signora che fa il sinth to  per strada nei quartieri centrali arriva a guadagnare 30 euro al giorno netti lavorando 4-5 ore.

Mandami un messaggio con il tuo numero di telefono che ti chiamo vengo a trovarti nel distretto 7

ok

Nuova discussione

Traslocare in Vietnam

Consigli per preparare un trasloco in Vietnam

Voli per il Vietnam

I prezzi migliori per il tuo biglietto aereo in Vietnam