Come fare nuove amicizie negli Stati Uniti

Buongiorno a tutti,

Farsi delle amicizie e socializzare dopo il trasferimento Ŕ importante!

╚ stato facile instaurare nuove conoscenze e stringere legami negli Stati Uniti?

Da chi Ŕ composta la vostra cerchia di amici negli Stati Uniti: si tratta di altri espatriati o anche persone del luogo?

Dove ed in che modo vi siete incontrati?

Grazie in anticipo per parlarci della vostra esperienza,

Francesca

Direi che è importante avere le giuste aspettative.

A meno di non avere una grande fortuna e di incontrare subito qualcuno con cui si è in sintonia, spesso ci vuole tempo per costruire i rapporti. È necessario essere aperti perché le persone che abbiamo di fronte hanno un background culturale diverso dal nostro (e si rileva nei grandi problemi della vita come nelle sciocchezze di tutti i giorni).

Non faccio grosse differenze fra "locali" ed espatriati basta che stia bene con le amicizie e va tutto bene. Quello che non sopporto molto è la frequentazione obbligata fra connazionali, cioè frequentare altri italiani è piacevole, però ecco non può essere l' unico motivo di comunanza per poter instaurare un rapporto di amicizia

La mia esperienza e' che in generale gli americani sono superficiali nei rapporti con le persone. Si sono gentili e amichevoli, ma quando si arriva al sodo, dimostrare la vera amicizia, nel bene e nel male intendo, si ritraggono continuando a sorriderti.

E' tutto vero. Confermo! Gli americani sono proprio dei puritani. Pero' poi si divorziano. Ma una volta sposati ma anche non, all'universita' per esempio, ognuno si fa i fatti propri. Cosa che non capisco e' che la mia famiglia in Italia dice la stessa cosa dei vicini in Italia, quindi, non ci capisco piu' niente. Ammetto che sono molto stressata di tutto, sto avendo una o due o tre settimane o anche mesi molto strani. Forse una giornata strana. Non dico mi viene da piangere, peggio. Qui se non hai amici, hai gli psicologi. Basta dare un'occhiata alle statistiche dei suicidi. Non ci credete, andate a vedere la differenza.
Una cosa che non avro' mai piu' indietro sono le esperienze in Italia. Ma c'e' sempre speranza per il futuro, forse anche in un altro posto non necessariamente in Italia. Il mio consiglio, non fissarsi, non sentirsi in prigione.
Concordo che la nazionalita' non dovrebbe essere un motivo per diventare amici, anche meglio non fare di un erba un fascio........ciao

Scusate, non e' che sarebbe possibile fare amicizie nuove tramite questo forum o magari altri che potete suggerire?
Io purtroppo sono un tipo un po' riservato e non mi apro sempre molto facilmente e preferisco avere un po' di comunicazione con altri specialmente se non li ho mai conosciuti di persona.
Non lo so magari potrebbe essere possibile. In passato mi rimaneva facile incontrare persone perche' non lavoravo in proprio, quindi avevo meno meno motivo di stare al pc anche se sto pensando di cambiare nuovamente lavoro proprio perche' mi pare di durare molta fatica con i rapporti sociali.
Comunque e' verissimo che qui le persone non hanno mai tempo (io compresa), non lo prendono perche' hanno gia' altri interessi o impegni con la famiglia o di lavoro o attivita'. Penso sia ancora piu' difficile per un emigrato di una certa' eta' riadattarsi o creare amicizie nuove, ma questo non e' proprio il mio caso a dire il vero. Comunque ogni situazione e' diversa...
Poi se ci metti il fatto che appena arrivi devi sopravvivere in un posto nuovo, con lingua diversa e tutto il resto, beh...

Nuova discussione