Close

richiesta informazioni per soggiorno in Tunisia

Buon giorno a tutti, mi chiamo Nadia e con il mio compagno Mario, vorremmo tra qualche anno, trascorrere i mesi invernali in Tunisia. Sappiamo che con il passaporto e il visto si puo' soggiornare 90 giorni, a noi piacerebbe prolungare il periodo. e' complicato? cosa possiamo fare?
C'e' una zona in particolare che qualcuno ci puo' consigliare: noi siamo due persone tranquille, amiamo la vita semplice, le cose semplici, il mare, siamo rispettosi, educati e senza pretese. ci hanno consigliato la zona di Nabeul. Cosa ne dite? Grazie di cuore e scusate tutte queste domande.
Nadia e Mario

Basta andare alla polizia degli stranieri e chiedere un prolungamento del periodo si soggiorno, sempre per ragioni turistiche.

Di solito sono ben lieti di concederlo.

Il golfo di Hammamet (Nabeul - Sousse), ma direi anche tutto il capo Bon offre diverse localita' piacevoli.

Potreste anche campbiare localita' ad ogni viaggio.

PS: non serve il visto

Grazie mille per la risposta chiara ed esauriente.
Buona serata da Nadia e Mario.

Cara Nadia, sono rientrato, con la mia automobile, ieri dopo un soggiorno di 10 giorni proprio nella zona di Nabeul e più esattamente in un appartamentino a Mrezga che si trova tra Hammamet e Nabeul. Tutta la zona è molto tranquilla, la gente del luogo è cordiale e ben disposta verso gli stranieri. In ogni caso le forze dell'ordine presidiano i principali snodi stradali e addirittura si arriva alla sorveglianza armata da parte dell'esercito di tutte le vie di accesso alla cittadina di Yasmine Hammamet dove ci sono i grandi alberghi e le lussuose residenze dei magnati. Esattamente come avevo letto scorrendo le notizie di questo blog.
Ad Hammamet ho incontrato diversi italiani che risiedono lì già da alcuni anni e sono molto soddisfatti del tenore di vita che conducono. A proposito di tenore di vita c'è  da evidenziare che il costo dei carburanti è poco meno della metà di quello vigente in Italia. Non solo questo: poiché la zona di Nabeul è pianeggiante e le strade sono molto larghe, con un traffico veicolare molto ridotto rispetto a quello che si deve affrontare nelle nostre città conurbate, il consumo degli autoveicoli diminuisce sensibilmente consentendo così una resa lt/km di gran lunga superiore a quella che con la mia autovettura registro nella conurbazione etnea etnea (abito in provincia di Catania).
Anche il costo della ristorazione (di buon livello) è sensibilmente inferiore a quello dei nostri ristoranti e trattorie soprattutto se si evitano i ristoranti gestiti dai nostri connazionali che, purtroppo anche lì, tendono a praticare lo sport più diffuso in Italia...
I prezzi del pesce e della frutta sono leggermente inferiori a quelli dei mercati catanesi, anche se, quello delle banane (strano a credere), è uguale o addirittura superiore.
Per quanto riguarda i prodotti di cosmesi e i detergenti per la persona e la casa, i prezzi sono molto alti per quelli di importazione mentre quelli fabbricati in Tunisia hanno un costo simile ai nostri.
Durante una passeggiata al centro di Nabeul sono entrato da un barbiere per effettuare il taglio dei capelli. Ho pagato soltanto 4 DT (l'equivalente di € 1,80) e mi sono sentito in dovere di lasciare 1DT di mancia.
In definitiva, a parte gli stressanti controlli doganali sia in entrata ed in uscita al porto di Tunisi, sia (ma un po' meno) al porto di Palermo, ho ricavato un impressione molto buona di questo soggiorno e, probabilmente, deciderò anch'io di trasferirmi in questo rifugio al riparo dalle grinfie di uno Stato vorace ed inconcludente come il nostro.
Colgo l'occasione per ringraziare tutti gli amici italiani che ho incontrato ad Hammamet ed in particolare la cara Teresa ed il simpaticissimo Pino che è anche lui catanese come me.
Diamo una mano agli amici tunisini che, dopo gli attacchi terroristici (soprattutto quello di Sousse), sono rimasti pressoché privati di una delle fonti maggiori del loro PIL che era rappresentato dal turismo.  Ho visto zone turistiche meravigliose con grandi alberghi e villaggi turistici quasi deserti, ho mangiato in ristoranti di tutto pregio dove eravamo solo due avventori (io e Pippo che è stato l'ottimo amico con il quale ho condiviso questa bella esperienza).
Se ti servissero altre notizie non hai che da farmelo sapere. Un caro saluto

Salve Nadia e Mario,
noi viviamo a Sousse vicino il porticciolo turistico di El Kantaoui, come ha già scritto Live in tunisia tutta la zona del golfo di Hammamet come Capo Bon sono stupende. Dipende solo voi per le vostre esigenze cosa cercate, se zone più "selvagge", più "folkloristiche" o con servizi vicino casa (uffici comunali, grandi supermercati, farmacie). S'intende che una zona non ne esclude altre e magari si può ottenere tutto ciò che serve prossimo all'abitazione.

Ciao Nadia sono Maria Pia, anch'io mi associo alle varie risposte, io e mio marito viviamo ad Hammamet da quasi tre anni, è una città a misura d'uomo dove si trova tutto, qui si è vicini all'aeroporto e all'Ambasciata, da qui partono i louage, treni e bus che portano in tutta la Tunisia ma le stesse comodità le trovi anche nelle altre città. Ho avuto modo di visitare Sousse e Port El Kantaoui (grazie all'aiuto di Antonello e Simonetta due persone veramente speciali) e devo dire che sono rimasta favorevolmente colpita, la prima xché ci sono gli ipermercati dove si trova tutto e grazie alla sua posizione più centrale si può andare verso nord o verso sud in poche ore; la seconda cittadina è carina per il suo porto e i negozietti però, come ho sempre sostenuto, quello che fa bella una città sono le persone che si incontrano, se si sta bene con loro si sta bene in qualsiasi posto. Ti auguro, nella tua scelta, di incontrare persone speciali. Ciao

Buona Sera, non so' davvero come ringraziare per la bellissima risposta cosi' esaustiva anche di informazioni di carattere generale. Io e Mario abbiamo apprezzato davvero tantissimo. Ci fa piacere sapere che le persone sono ben disposte verso i turisti, e che sono gentili. Mi dispiace di sentire che alcuni nostri connazionali abbiano aperto ristoranti con prezzi non proprio "abbordabili", peccato perche' ne va della nostra immagine e la nostra meravigliosa cucina non ne trae certo giovamento.
Di nuovo grazie per la grande cortesia e Buona serata.
Nadia e Mario

Vorrei ringraziare tutti di cuore per le risposte ricevute, davvero vi siamo molto grati. Io e Mario speriamo davvero di visitare i luoghi che ci consigliate. Vi facciamo davvero tanti auguri per i vostri progetti di vita. A tutti, buona serata. Nadia e Mario

"Mi dispiace di sentire che alcuni nostri connazionali abbiano aperto ristoranti con prezzi non proprio "abbordabili", peccato perche' ne va della nostra immagine e la nostra meravigliosa cucina non ne trae certo giovamento."

Dissento. E scusate la divagazione.

I ristoranti italiani, anche se praticano prezzi piu' alti della media sono molto apprezzati e sempre pieni. E i prezzi per noi, non sono folli. Tuttaltro. Non sono da frequentare tutti i giorni, ma una volta ogni tanto per uscire dalle solite cose che si trovano qui sono alla portata di quasi tutti.

Accettando le condizioni imposte (gerenza o comproprieta' con tunisino) e' ancora una delle attivita' migliori che si possano mettere in piedi qui.

Un tunisino vi dira' sempre: qui voi italiani dovete venire ad aprire ristoranti. Sulla ristorazione la nostra reputazione e' sempre al top. Sono ben altri gli apetti che la danneggiano.

Purtroppo, date le condizioni suddette e anche la problematica di trovare un posto che abbia la licenza per gli alcolici (e allora qui l'investimento amumenta perche' si tratta di pagare il "fond de commerce" (in pratica l'avviamento, anche se il locale e' chiuso), gli italiani rinunciano. Anche se c'e' qualcuno che, magari complice una location privilegiata, ha il locale sempre pieno anche senza l'alcool.

Su prezzi c'e' poco da fare: importare prodotti di qualita' dall'Italia costa; anche facendoli arrivare per le vie non ufficiali. Il prezzo finale e' quello di un medio ristorante da noi, se non si esagera con gli alcolici; questi si fanno lievitare il conto.

Ci sono ristoranti tunisini di pari o anche piu' alto prezzo, ma la qualita' e' poco superiore alla media e i menu sono del tutto simili a quelli di ristoranti in cui si paga meno della meta'.

E' bene sapere che anche in Tunisia vie e' una classe media, alta e molto alta. Il ristorante italiano non e' per l'operaio o lo studente medio, ma il mercato c'e'.

E la reputazione di chi opera in questo mercato e' alta.

comunque una precisazione ci vuole... da residente scusate ma il miglior ristorante italiano e la miglior pizzeria è a casa mia, a ristorante vado per mangiare prodotti locali... ma queste sono mie scelte dirette e puramente personali.

Io che invece a cucinare sono una capra......quando mi stufo di dorades o loups o calamars o seiches grillés.....cous cous o chawarma o kepab.....

:D

mi telefoni e vieni a magnà a casa :) ben volentieri!!!

:top:

Nuova discussione

Traslocare in Tunisia

Consigli per preparare un trasloco in Tunisia

Voli per la Tunisia

I prezzi migliori per il tuo biglietto aereo in Tunisia