Close

Trasferirsi nelle Filippine oppure no

Buongiorno a tutti,mi chiamo Alessio e sono nuovo su questo forum.Sono Rimasto molto colpito da tutto quello che avete scritto qui,sulle Filippine.Come tanti di voi,anche io sono in attesa di sposarmi con una donna filippina,della mia età e dopo di che avevo pensato di trasferirmi nel suo paese,avendo soggiornato per diversi mesi e sopratutto perchè amo tantissimo stare al caldo.Il fatto pero' è che neppure la mia fidanzata sembra contenta di vivere nelle Filippine,perchè c'è troppa confusione,molto inquinamento nelle città,le paghe sono basse.La mia fidanzata lavora come insegnante e percepisce circa 15.500 php,pero' parte dei sul stipendio lo deve utilizzare anche per la manutenzione della classe in cui lavora,poichè i fondi provenienti dalle istituzioni sono davvero scarsi.Inoltre la mia fidanzata mi ha spiegato che anche per la sanità è un problema,perchè a pagamento,(sistema americano),per cui anche lei quando necessita di cure dal medico non vuole proprio andare e non ci sono ragioni di farla andare.Il cibo è ottimo e non manca nulla,le spiaggie e le località fantastiche e in generale il paese non è proprio cosi caro,se si dispone di un reddito dignitoso.Pero' mi sto chiedendo se ne vale pena.Cosa dovrei fare se ho bisogno di cure urgenti e specifiche?Come potrei far fronte ad aprire una mia attività in un paese che non è il mio,partendo praticamente da zero?Quello che mi chiedo è il gioco vale la candela?Oppure secondo voi,è meglio sposarsi e poi restare in Italia,dove almeno,paghiamo tasse ma almeno se abbiamo bisogno,sappiamo che un posto sicuro ce lo abbiamo?

Ciao alessio78,

Ben arrivato su Expat.com!

Attraverso il forum hai avuto modo di leggere i vari pareri degli espatriati italiani che vivono li...dalle tue parole forse la scelta l'hai già fatta ma fai bene a chiedere consigli per essere sicuro sul da farsi!
Sul forum trovi la testimonianza di Silvano, un italiano spostato una signora filippina, che nel 2014 si è trasferito nel Nord del paese con la famiglia.
Ti lascio il link all'intervista dove a piè di pagina trovi uno spazio dedicato per lasciargli un messaggio, se vuoi > www.expat.com/it/intervista

In bocca al lupo per tutto  :)

Francesca

Assicurazione sanitaria Alessio

Caro amico secondo il mio parere te oltre a essere incerto oppure preoccupato ....sei pauroro, vale a dire che non vuoi vivere in un paese che non e' tuo ....tutto li'. Te sei il tipico italiano che ama stare al proprio paese pur essendo taratassato di tasse

collaudatore :

Te sei il tipico italiano...

Perchè dici cosi scusa, non lo conosci...se puoi dai un consiglio!

Non amo restare nel mio paese,proprio per nulla e so' benissimo che significa pagare le tasse qui (doppie).Quello che invece mi ha fatto riflettere è il fatto che sono pure i filippini stessi che se hanno la possibilità se ne vanno di li e questo per avere una prospettiva di vita migliore con un lavoro all'estero.La sorella della mia fidanzata lavora a Singapore e con cio' che guadagna ci mantiene la famiglia.Questi sono i soldi che muovono il paese non tanto gli investimenti dall'estero.Certamente che vorrei trasferirmi nel paese lasciandomi alle spalle quello che un paese ormai non è piu,solo che non vorrei un giorno tornare con la coda tra le gambe come a tanti succede.Avendo un legale nelle Filippine,di fiducia certamente non esitero' a muovere ogni passo assieme a lui,in quanto mi hanno spiegato molto molto bene come le cose per noi stranieri (che crediamo sia tutto facile)possano insabbiarsi velocemente.Ho visto molti resort,molti ristoranti in via di ultimazione e poi mai finiti.Perchè?Io credo che quando si decide di cambiare paese,tutto debba essere valutato con giusta ed opportuna attenzione.Credo inoltre che prima di trasferirsi sia essenziale conoscere molto bene il paese,vivendoci per lunghi periodi,capendo le problematiche ma anche le opportunità,solo cosi potremmo essere certi della scelta fatta.Altra cosa molto importante è conoscere le persone giuste se vuoi qualcosa e di questo me ne sono reso conto benissimo.Non si puo' abbattere un ponte se prima non si è sicuri di essere giunti dall'altra parte,perchè tornare indietro poi risulterà ancora molto molto piu' complicato.

Alessio hai detto bene,  prima viverci x 1 periodo x vedere come funzionano le cose e poi si decide.
Il fatto che se ne vadano all'estero per lavoro e dato dal fatto che se lavori nelle Filippine prendi uno stipendio consono al costo della vita che c'è li e a volte non arrivi a fine mese, se invece lavori all'estero lo stipendio sarà più alto e mantieni la famiglia nelle Filippine e ti resta pure qualcosa.
Per quanto riguarda il lavoro  sono un po schiavisti con i loro connazionali,  pensa con uno straniero come te o come me come si comportano i datori di lavoro ( con i piedi ti trattano).
Alla fine se lavori li farai la stessa vita che fanno loro prenderai uno stipendio di circa 400 euro che è uno stipendio medio e ci arriverai a fine mese ma non pensare di poter mettere qualcosa da parte perché non c'è la farai mai.
Cerca di avere una rendita dall'Italia e allora la ci starai bene.

Io non volevo e' non voglio offendere nessuno.....questo sia chiaro, se poi x qualcuno quello che ho scritto vuole fare un drammma che lo faccia pure

Il fatto di andare a vivere nelle philippines e' meglio essere pensionato, poi un conto andarci x lavoro....tutto li'

In realtà è interessante sapere che cosa pensano le persone di questi argomenti,perchè è solo parlando e confrontandosi che ne possono trarre debite conclusioni.Certamente per una persona che è pensionata ha un reddito sicuro,tutto risulta piu' facile se ci vuole trasferire nelle Filippine,infatti gli appartamenti sono pieni di stranieri pensionati che di per giunta hanno anche sposato una filippina,ne ho conosciuti parecchi in questa situazione.Diverso è se ci si vuole trasferire per lavoro,o non si è pensionati,perchè si necessita avere molte garanzie,poi spesso non si hanno gli agganci giusti e tutto risulta molto piu' complicato.Io personalmente mi sono promesso di sondare molto bene il territorio e tutto quello  che concerne la vita di ogni giorno.La burocrazia non è poi cosi tanto semplice nelle Filippine e per noi stranieri ci sono forti limitazioni se vogliamo acquistare,soggiornare permanentemente.Sinceramente non capisco perchè non basti essere sposato con una filippina,per poter risiedere da subito nel paese,invece di aspettare,aspettare,dover aprire società,fare investimenti.Purtroppo pero' mi sono reso conto di una cosa,che nelle Filippine l'unica cosa che importa al paese è fare Business,creare denaro,far muovere il paese.Ragazzi correggetemi se sbaglio ma io in tutto questo ci vedo un contrasto.I Filippini lavorano in paesi esteri per guadagnare di piu',gli stranieri sono obbligati a impazzire per restare a vivere la anche se sposati.Scusate ma dove' tutto questo senso degli affari?E' impossibile creare business mettendo 1000 paletti tra le gambe di chi realmente vuole cambiare e fare qualcosa.Ecco allora che chi dice che forse è meglio soggiornare da pensionati ha ragione.Meglio allora preferire di sposare una donna nelle Filippine,vivere qua fino all'età pensionabile almeno si ha un reddito,comprare un'appartamento nelle Filippine e passarci almeno le ferie,poi a tempo debito trasferirsi.Le Filippine sono una terra meravigliosa,anche se c'è ancora  tanto da fare.Vorrei forse che fosse solo un po' meno complicata,almeno per noi.

Carissimo alessio 78 ; in realta' quello che hai scritto e' verissimo ....e mi congratulo avendo fatto un riassunto di quello che io avevo espresso in poche parole. Pero' preciso una cosa chiara....il fatto che i filippini vannno in altri paesi x guadagnare di piu'.....non e' cosi' xche' nelle filippine non c'e' lavoro purtroppo abbastanza x tutti o meno fortunati e non x guadagnare di piu'. Come nei nostri tempi anni 60 che molti italiani emigravano in altri paesi x motivi di poverta' x lavorare e mandare soldi in italia

Alessio tutto dipende dai punti di vista, da come sei tu da quali ambizioni hai. Le Filippine come tanti paesi emergenti oggi offrono molte opportunità se si ha voglia di fare o qualche soldo da investire.

Sinceramente me ne vorrei andare da questo paese,purtroppo pero' non ho ancora sufficenti condizioni economiche tali da permettermi di fare il salto in tutta sicurezza e quindi devo attendere.Le filippine sono un paese ghiotto di opportunità e questa cosa l'ho percepita già dopo poco tempo che soggiornavo per la prima volta.Invece volevo chiedere una cosa a voi,che riguarda il tempo di permanenza.In pratica andando nelle Filippine posso restare la per 30 giorni,ammeno che non abbia il visto per aumentare il tempo di permanenza.Ma questo visto invece di farlo nei consolati in Italia,prima della partenza,si puo' fare anche se si è già nelle Filippine,in qualche ufficio,pagando e aumentando cosi il soggiorno?E se si dove?Spero abbiate modo di darmi qualche consiglio..Grazie

Il visto lo puoi rinnovare presso l'ufficio dell'immigrazione a Manila, se non hai tempo paghi l'overstay in aeroporto con l'aggiunta di una piccola sanzione.

Okay..perche dopo 3 ore dal mio arrivo a Manila ho un altro volo..per cui e meglio fare il visto in aereoporto.Ma ricevuto il supplemento di permanenza quanto tempo posso restare..?Un altro mese?Ottimo a sapersi almeno mi risparmio il viaggio fino al consolato filippino cosi pure le carte richieste da loro.Ma questo visto che si riceve in aereoporto viene dato durante il controllo ingresso passaporti?Perche il problema e che non ho moneta locale ..ma solo euro al mio ingresso..Vorrei capire bene cosa fare e a chi rivolgermi..quando arrivo la,dentro in aereoporto.Grazie per la disponibilita

L'overstay lo paghi in uscita al momento della partenza, al controllo passaporti ti mandano direttamente a pagarlo. Non ti so dire cosa comporti il fatto che sei senza visto, io sinceramente non mi sono mai posto il problema, quando ho sforato ho sempre pagato in aeroporto.

Ah okay..quindi forse almeno per la prima volta e meglio non rischiare..al limite prendo informazioni direttamente da loro per questa cosa..ma almeno ho gia il visto fatto e non devo pensare piu di tanto al problema..Chiedero quando daro la..grazie per le informazioni.

Quando hai in programma di partire?

Parto l ultima settimana di luglio e. Ritorno quasi a fine settembre..praticamente 2 mesi.In realta ad ogni viaggio che faccio allungo il termine di permanenza..cosi da poter anche capire e valutare bene le cose,anche perche nello stesso tempo devo produrre tutti i documenti che serviranno a me e alla mia ragazza e anche queste cose vogliono la loro tempistica.

Se non hai problema di quatrini puoi tranquillamente prolungare la tua permanenza x qualche altre settimana direttamente all' aereporto...che c' e un ufficio adatto. Solo che più" soggiorni più" paghi

Caro Alessio78, io sono più o meno nella tua stessa situazione o forse un pochino peggiore della tua in quanto non sono ancora in grado di sposare la mia ragazza Filippina perchè sono separato e non ancora divorziato e sto facendo la spola tra Italia e le Filippine perchè non c'è altro modo per stare un po insieme considerato che di visti per lei non ne rilasciano.  In effetti per chi non è pensionato e ha un lavoro in Italia non è semplice iniziare una nuova avventura in un paese complesso come le Filippine anche se potenzialmente potrebbero esserci delle buone possibilità. Non sono completamente d'accordo con chi dice che i Filippini non vanno a lavorare all'estero per guadagnare di più ma perchè non c'è il lavoro. In realtà, seppur vero che il lavoro scarseggia, molti Filippini preferiscono andare all'estero perchè guadagnano di più e con quei soldi riescono a mantenere se stessi e anche alcuni familiari.

Vero. Aggiungo che molti filippini che sono andati all'estero stanno rientrando per iniziare delle attività grazie ai soldi guadagnati all'estero, perché seppur vero che ci sono molte opportunità è anche vero che senza un minimo di soldi è molto difficile ovunque!
Per quanto riguarda la scelta di trasferirsi è molto difficile dare dei consigli, ognuno ha la sua situazione personale e il proprio carattere, io sono ormai 13 anni che vado e vengo quest'anno sono andato già tre volte, sono rientrato la settimana scorsa e spero di ripartire al più presto, anche io sono ancorato a Milano per vari motivi, ma il lavoro fortunatamente mi porta sempre più spesso di là.. In tutti questi anni ho conosciuto anche chi ad un certo punto ha deciso ed è andato, anche lasciando un lavoro sicuro, ma con la consapevolezza che invecchiare rimanendo tutta la vita a fare quello stesso lavoro l'avrebbe portato ad una vita di infelicità, e la vita è una sola! Coraggio? Incoscienza? non lo so, io so solo che l'Italia è un paese stupendo... per venirci in vacanza ogni tanto... dal punto di vista imprenditoriale, lavorativo, qualitativo a livello di vita.. lasciamo perdere...
Comunque tra agosto e settembre sicuramente sarò su, se hai voglia di farti sentire ci prendiamo un caffè...

Qui di opportunitá ce ne sono a non finire, specialmente x noi europei, basta copiare quello che c'é da noi e incollarlo qui. Ovviamente per uno straniero ci sono procedure burocratiche piú complesse ma nulla di impossibile o quasi. Poi se sposerai la tua ragazza diventa tutto molto piú semplice.
Devi solo informarti

Con la mia discussione mi rendo conto che ho sollevato parecchie incertezze,spero sia stato un bene,perchè come ho detto è solo parlando e confrontandosi che si possono capire bene le cose.Certo un caffè è sempre buona cosa prenderlo assieme,specialmente se si è in una terra cosi lontana e si è connazzionali.Quando sono arrivato la prima volta nelle Filippine,mi sono sentito molto confuso,persone ovunque,traffico infernale,tutto mi sembrava uguale.Ma da subito mi sono reso conto di una cosa;Che questo paese offre una sterminata gamma di possibilità,per chi vuole veramente fare qualcosa..Poi Ho capito che se si hanno le giuste conoscenze allora tutto diventa diventa possibile e piu' semplice.In tutto questo pero',la mia fidanzata mi ha messo la pulce nell'orecchio,dicendomi appunto del suo basso salario e che spesso a sue spese provvede alla riparazione della propria classe.Scusate!!! Ma che salario è?Cosi molti di loro appunto se ne vanno all'estero,se riescono guadagnano e poi tornano in patria come detto da voi per intraprendere qualche attività.Io partirò  prima della fine di luglio e tornerò quasi a fine settembre e mi spostero' tra le citta di Iloilo e Bacolod.Certo essere fidanzati o comunque avere una storia a distanza è dura e ci vuole molta pazienza e perseveranza da entrambi le parti,ma se ci si crede tutto diventa possibile.Il viaggio comunque è lunghissimo,un conto è se ci ferma a Manila,un conto e proseguire per le Isole,con un'altro volo..Non si arriva mai.Pero' alla fine se devo essere sincero non ho proprio voglia di tornare indietro.Già il nostro paese come avete detto è una paese stupendo che vanta un patrimonio artistico senza uguali.Ma poi?Non dico e non aggiungo altro.Quello che è importante è crederci nelle cose,valutare ogni singolo aspetto e non sottovalutare nulla,ma sopratutto avere sempre bene a mente che siamo in un paese che non è il nostro e che volenti o nolenti dobbiamo adeguarci,rispettare leggi,cosi come la loro cultura e tradizione.

Ragazzi ben detto... meglio andarsene e rischiare piuttosto che invecchiare dopo una vita infelice

Io amo il mio paese,pero' mi sembra che venga fatto tutto il possibile per portarlo alla rovina,per cui onestamente penso che avendo 4 soldi e scegliendo le giuste oppurtinità dopo tutte le valutazioni del caso,tentare non nuoce,anche perchè in ogni caso prospettive cosi serene non ne riesco proprio a vedere al momento.Poter creare qualcosa di proprio da cui si possa ricevere anche delle soddisfazioni è sempre stato un mio piccolo sogno,come si dice..vivi e lascia vivere,cosa che qui non esiste,poichè noi non viviamo piu'.Per cui penso che forse nel momento in cui avro' fondi sufficenti,comincero' a guardarmi attorno per costruire qualcosa,nel frattempo almeno un  reddito ce l'ho e fortunatamente ho ancora molti anni di fronte a me,per poter prendere delle decisioni e sopratutto poter costruirmi un futuro e avere una famiglia e se questo futuro è nelle Filippine allora vada cosi..Un italiano in meno in patria.

Credo che se si hanno abbastanza soldi, delle buone idee e magari anche qualche conoscenza non è impossibile intraprendere qualche attività. Poi come diceva Mex74 la scelta di trasferirsi definitivamente è legata anche alla storia personale di ciascuno di noi, ma credo che avendo un bel pò di soldi da parte non ci vorrebbe un coraggio da leoni nel trasferirsi li sapendo che con una buona dose di oculatezza nella scelta di investimento del denaro si potrebbe vivere dignitosamente. Sono pienamente d'accordo sul fatto che prendere un caffè tra connazionnli e scambiare due chiacchiere per cofrontarsi sia assolutamente una buonissima idea; io sarò a Cebu dagli inizi di Luglio fino alla penultima settimana di Agosto, credo che volendo non sia così impossibile incontrarci.

Già hai ragione,se si è sicuri di avere quanto meno una buona disponibilità economica allora tutto diventa piu facile e poi anche vivendo  a periodi nel paese si ha modo di fare esperienza,capire e comprendere molte cose,ma sopratutto conoscere le persone e poter comprendere realmente che cosa si desidera fare,senza esigere di fare il passo piu lungo della gamba.Dobbiamo sempre pur ricordare che siamo in un paese diverso dal nostro per cui se vogliamo avere delle possibilità concrete dobbiamo immedesimarsi nella mentalità del popolo Filippino,ragionando quindi non come europei e nemmeno come immigrati.Dobbiamo semplicemente cercare di comprendere il loro pensiero,senza imporre quello che fa parte della nostra cultura,anche se pur molto simile alla nostra.Se devo essere sincero,non  mi aspettavo di trovare un paese cosi particolare e un popolo cosi caloroso ed accogliente.Fidanzata a parte,non ho niente da dire sulle Filippine,sono stato aiutato e rispettato e nessuno mai ha tentato di approffittare di me in quanto straniero..A me mancano solo dei fondi per poter attraversare finalmente il ponte ed iniziare una nuova vita.Sono stato 2 volte nel paese,tra poco sarà la terza,ma ho già imparato ad amare questo paese,a rispettarlo cosi come il suo meraviglioso popolo..Per quelli che saranno nelle Filippine come me tra il mese di luglio e settembre,sarebbe bello incontrarsi..Anche io vorrei passare qualche giorno a Cebu..lapu lapu con la mia fidanzata,prendendo il volo da Silay Bàcolod.Sto programmando di passare qualche giorno in qualche resort,almeno il fine settimana,perchè la mia fidanzata lavora,adesso riaprono le scuole e a quanto pare li permessi non ne danno proprio sti Principal..Che barba...Purtroppo è cosi mi devo adeguare.Non è tànto fàcile essere fidànzati e vedersi dopo mesi..l'ultima volta sono andato a gennaio e tornato i primi di febbraio,piu o meno 2 viaggi all anno.Pero' questa è la prima volta che soggiornerò circa 2 mesi..Io spero anche che adesso rivedano leggi,specialmente per noi stranieri e renderle piu facili,perchè in bene o in male è vero che usufruiamo dei loro servizi,però portiamo anche denaro.

Ps..Ragazzi dopo quasi 6 mesi senza aver utilizzato il numero della Globe,che sia ancora valido oppure già scaduto?Grazie a tutti.

Alessio penso che il numero della globe sia ancora valido... e comunque con Duterte come presidente si spera che qualcosa cambi anche se si pensa ad una nuova dittatura con lui.
E stato sindaco di Davao city per 22anni di fila e la mia fidanzata che è di Davao city dice che come presidente funzionerà.
Anche la mia fidanzata è insegnante e lavora a Manila.

Okay grazie per le informazioni,almeno so' che funzionerà.Anche la mia fidanzata dice che questo presidente sarà migliore.Io spero pero' che si focalizzi anche sugli altri importanti problemi del paese,quelli economici e sociali,sui salari che sono un po' bassi,sul garantire una sanità per tutti.La mia fidanzata è  (allergica) ai dottori,per quanto le dica e quanto insista,quando ha qualcosa non ci vuole andare e questo per non spendere soldi e mi risponde sempre che è okay..Non lo trovo tanto un modo giusto di ragionare,ma è comprensibile,perchè il problema di fondo sono i soldi,visto che la sanità è a pagamento.Per cui ritorniamo al solito discorso..che noi stranieri con la nostra valuta siamo sempre avvantaggiati,per noi non sembra caro,ma per loro lo è.Mi auguro che qualcuno faccia qualcosa,perchè molte persone hanno bisogno di cure.Ho visto bambini all'interno della scuola ridotti in condizioni davvero precarie,malconciati,spesso con problemi alla pelle,affamati.Che cosa potevo fare se non dare a loro un po' di cibo?Per pranzo noi in cattedra con il pasto acquistato al jollibee e i bambini che guardano a noi..Inutile dire che parte dei nostri pasti sono stati destinati a loro per priorità.La mia fidanzata me ne ha raccontate di cotte e di crude sulla vita di questi bambini..Cosa da non credere.I bambini sono il futuro di un paese e vanno tutelati,ecco perchè è importante che se adesso vi è un nuovo presidente si renda conto delle vere necessità sociali del paese..e faccia qualcosa di concreto.

Ma speriamo... io l'ultima volta che sono stato a manila ricordo che eravamo alla farmacia Mercury perché avevo principio di influenza e c'era un bambino che non si cosa dovesse comprare e li ha pagati la mia ragazza...
Poi mi ha detto che era un suo alunno e che non si potevano nemmeno comprare il pane...

Già,l'ho  riscontrato di persona con i miei occhi e quando ti trovi in quelle situazioni non è che puoi essere indifferente,perchè sono pur sempre bambini.Fortunatamente ho avuto la possibilità di seguire tutte le lezioni in classe,durante la mia permanenza,per cui mi sono reso conto di quanti problemi a livello sociale esistono per questi bambini e principalmente questi problemi derivano dal fatto che i genitori sono separati,si rifanno una vita con un'altra persona e molto spesso tali bambini o vivono solo con uno dei 2 genitori,oppure con i nonni.Su una classe di 52 bambini ogni giorno ne trovi presenti  solo 1/3,che oltretutto ruota diversamente giorno per giorno e questo è un problema perchè la mia fidanzata deve continuamente ripetere le solite cose.Il motivo della loro assenza sta nel fatto che questi bambini ancora piccoli,vanno per strada,cercando di raccimolare qualche soldo.Non è una vita tanto facile.Inoltre nelle scuole ho notato una fortissima carenza sulla sicurezza,e avendo il Pinatubo a 3 passi e terremoti frequenti,non mi sembra tanto una buona idea non optare per un'ottima prevenzione,specialmente perchè i bambini all'interno della scuola sono migliaia.Anche se vengono fatte le esercitazioni per queste problematiche,il problema è come' fatta la stessa struttura della scuola,scale ripide,porte strette.Mi auguro vivamente che venga fatto qualcosa per migliorare la situazione.Le filippine sono un paese splendido con un popolo gentile e caloroso,sempre sorridente e sono sempre pronti ad accoglierti con gentilezza.Pero' come ho sempre detto,nelle cose bisogna viverci dentro per capire bene come funzionano e solo quando questo è avvenuto e abbiamo sufficenti fondi possiamo dire okay adesso parto,vado e faccio qualcosa,diversamente è meglio prendersi tempo.

Cioncordo, bisogna viverci, capire come funziona e avere fondi sufficienti. Se pensi di passare da Cebu potremmo sicuramente incontrarci, fammi sapere.

Sicuramente vi terro' al corrente.  4 chiacchere in compagnia fanno sempre bene..specie se si e cosi lontani da casa.Tra connazionali e sempre un modo anche per sentirsi piu vicini.Ora sono in procinto del visto..che faro qui in Italia la prima volta..la prossima pero' quando tornero' la come detto da voi direttamente in aereoporto...Cosi almeno stavolta quando arrivo di la mi informo bene..Piu che altro non sono sicuro di quanto tempo ci mettono a rilasciarlo una volta richiesto la all.arrivo.anche perche devo passare al terminal 2 e ho solo 3 ore tra check in e altro..poi se vedo che tutto e facile faro' sempre cosi.Bene..allora buona permanenza a tutti quelli che nei prossimi mesi saranno nelle Filippine.Ci sentiamo la.

Alessio facci poi sapere come funziona x il visto in aeroporto

Per quanto riguarda il visto, quando sono andato la scorsa estate l'ho fatto in Italia mentre a Natale non l'avevo fatto e quando sono arrivato in aeroporto non mi hanno chiesto nulla, l'importante è che lo fai prima della scadenza, lo puoi fare negli uffici appositamente predisposti che ci sono nelle città principali ma presumo anche in quelle più piccole.  Mi farà sicuramente piacere se riusciamo a incontrarci per prendere un caffè e scambiare due chiacchiere.

Salve ragazzi sono stato in consolato a Milano,per il visto dove ho presentato tutti i documenti,ho pagato,ho la ricevuta,il mio passaporto si trova in consolato.Tuttavia mi hanno richiesto la lettera di invito da parte della mia fidanzata.A suo tempo avevo chiamato il consolato,avevo spiegato che soggiornavo nella casa della mia fidanzata,avevo chiesto esplicitamente se serviva una lettera di garanzia da parte della mia fidanzata e mi hanno detto di no.Che devo pensare?Ora mi hanno detto che la mia fidanzata deve mandare una email al consolato dove mi invita ad essere ospite presso la sua abitazione,in piu' i suoi documenti di identificazione.Ora io non ho idea di cosa far scrivere alla mia fidanzata su questa lettera,.Qualcuno di voi lo sa?Inoltre al consolato mi hanno detto che il visto non si fa in aereoporto,ma presso gli uffici addetti,prima che scada,per rinnovarlo,quindi o a Manila o a Cebu.Questa lettera che lei deve fare va autenticata da qualche ufficio perchè sia veritiera per il consolato?Oppure è una comune email di invito dove si scrive nome e cognome di chi si vuole invitare?Chi puo' darmi un'aiuto?A qualcuno è successo che richiedessero questa lettera?Vi ringrazio per l'aiuto che mi potete dare.

Caro alessio 78, io francamente sto leggendo il tuo commento e vedo che ti stai ingarbugliando se non sbaglio.V edi che x ottenere un passaporto basta recarsi  in un commissiarato di polizia oppure in questura o addirittura tramite email...dopodiche' x andare nelle philippines non basta far nulla solo il biglietto A R .  Poi prima di arrivare in aereporto gli hostess ti daranno un coupons da compilare e scrivere x quali ragioni vai nelle filippine.....come il mio caso io scrissi x amicizia....x 21 gg

Si lo so anche io,che i documenti li puoi fare via email,come ho fatto.Anche io ho compilato il cedolino prima di atterrare a Manila,pero' sono sempre restato li 28-29 giorni.Ora ci resto 57 giorni..I documenti che ho presentato al consolato sono tutti perfetti,tanto che ho già pagato e ricevero' il visto a breve..Non ho voglia di prendere l'aereo andare a Cebu o Manila,per questo ho fatto il visto qui.Io penso che la lettera di invito fatta per noi cittadini italiani è solamente una comune lettera o dichiarazione,almeno da quello che ho visto su internet,dove sono inseriti dati anagrafici e motivazione della visita.Diversamente prenoto l'appartamento dove alloggiavo precedentemente e faccio mandare la ricevuta di prenotazione dall'agenzia nelle Filippine,direttamente al consolato a Milano.D'altro canto come ho detto ricordiamoci che le Filippine non è il nostro paese e che se vogliamo soggiornare tutte le condizioni devono essere soddisfatte..e purtroppo anche le complicazioni.

Le complicanze possono nascere dopo....che sei gia' li' ed era meglio che il visto lo facevi nel territorio philippino

Nuova discussione